[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Altieri : OGM e vertenze da attivare con la massima urgenza



OGM e vertenze da attivare con la massima urgenza

Purtroppo il Dr. Nacci ha molte ragioni da vendere
in primis i risultati statistici delle terapie naturali contro il cancro (contrastate ferocemente negli USa dagli anni 70, con Nixon..)
e quelli fallimentari delle chemioterapie (vendute dalle stesse multinazionali che producono cancerogeni come pesticidi diossine OGM e tante altre schifezze immesse soprattutto nei nostri cibi (e nei profumi...., ndr)
L'errore di fondo che facciamo è quello di dare credibilità scientifica a delle Multinazionali il cui scopoeè solo quello di vendere tecnologie che rendono dipendenti, Agricoltori e consumatori
e che provocano malattie ...l'affare del secolo è infatti il cancro... questa gente vuol solo fare soldi...soldi a palate, con rappresentanti incravattati  che infestano Campagne ed ospedali, medici di famiglia e Veterinari
Industrie alimentari, edili, ecc...
se è vero come è vero, che l'80% del bilancio degli stati europei è la spesa per la "Malattia" ...
Eppure... la stessa Europa finanzierebbe con almeno 50.000 milioni di € lo sviluppo dell'agricoltura biologica attraverso i "Pagamenti Agroambientali" ovvero la compensazione dei mancati ricavi e maggiori costi, più un 20% per gli agricoltori che si impegnino a proteggere la nostra saluti e l'ambiente
...ma le regioni di tutta europa, supportate dai sindacati (come la Coldiretti, che ha interessi nei consorzi agrari che vendono Pesticidi, ndr) boicottano l'applicazione di tali norme
e  dopodomani (1 gennaio 2009) sta per far entrare in vigore addirittura una nuova regolamentazione europea sul biologico che consente la contaminazione "accidentale " di OGM anche nei prodotti alimentari biologici...
Si dice che tanto ormai tutto è contaminato dagli ogm...
niente di più falso !!!
perchè proprio , grazie alla tolleranza zero nei prodotti alimentari biologici Europei e nelle sementi destinate alle coltivazioni
 Il Giudice Guariniello potè attivare la distruzione dei campi contaminati da ogm prima che producessero polline con che avrebbe potuto irreversibile contaminare irreversibile  altre coltivazioni
e , sempre grazie alla tolleranza zero negli alimenti biologici, possiamo avere la sicurezza di non alimentarci con OGM
 (visto che gli alimenti convenzionali possono contenere fino a 9 grammi per Kg di ogm... senza etichettatura ... grazie a Pecoraro Scanio...)
 oggi, la tattica delle multinazionali degli OGM è quella di creare nell'opinione pubblica un falso convincimento che tutto è contaminato da ogm
(guardate i risultati del monitoraggio del ministero italiano...nessuna contaminazione nei campi rilevata... anche se partite di sementi provenienti dall'estero presentavano contaminazioni, ma grazie alla tolleranza zero ogm nei semi sono state sequestrate (con analisi semplici di presenza assenza) e rispedite al mittente...
Prodotti biologici irregolari non possono raggiungere il mercato se contengono tracce di ogm, e non possono essere etichettate come biologiche... fino al 1 gennaio 2009....
Lo scandalo vero è che ci sono Professori, come Gianni Tamino, che in un recente depliant di Natura SI (rete dei negozi biologici) dichiara che le contaminazioni da ogm sono inevitabili !!!
Il signor Tamino è stato Parlamentare Europeo.... appunto ...
in realtà la soglia di tolleranza di ogm nei prodotti biologici è un vero e proprio "Cavillo di Troia" che servirà alle multinazionali a 
- rendere impossibili i controlli oggi basati sulla presenza assenza (chi potrà dimostrare il superamento di una soglia di tolleranza?
- rendere impossibile ai consumatori  di non alimentarsi con ogm (vista la mancanza di etichettatura di prodotti conteneti ogm fino allo 0.9% ...9 grammi per kg !!!
- rendere impossibile la citazione in giudizio delle stesse multinazionali nel caso ci fossero inquinamenti di prodotti biologici e/ o danni sulla salute... e, sporattutto
- rendere possibile le future Coltivazioni di OGM in Europa... proprio grazie al fatto che sarebbe possibile contaminare con una bella soglia di (IN)tolleranza... tutte le altre filiere
a quel punto l'inquinamento da ogm, che oggi può essere gestito attraverso i rilievi di presenza / assenza nei semi e negli alienti biologici o nazionali prodotti sul territorio europeo...
diventerebbe impossibile da bonificare.. .e, pertanto provocherebbe la contaminazione generalizzata di tutto il territorio.. .che in breve tempo diventerebbe irreversibile
trasformando tutta l'agricoltura italiana in ogm... brevettati
su cui gli agricoltori e i consumatori dovranno pagare salati i diritti di proprietà... fino alla terza generazione (come prevede il contratto con gli agricoltori della Monsanto)
dobbiamo fermare il cavillo di troia !!!
il biologico Italiano deve rimanere 100% libero da OGM (i cui danni non dipendono certo dalla soglia di presenza)
senza tener conto che non esiste soglia di Tolleranza, verso gli ogm come verso ogni tipo di inquinante cancerogeno come lo sono i Pesticidi e altre porcherie usate negli alimenti e in agricoltura...
bensì esistono solo individui più sensibili, che si ammalano e individui più resistenti che sopravvivono...
..dove è finita l'uguaglianza costituzionale dei cittadini di fronte alle leggi?
e, soprattutto  dal momento che la salute dei cittadini non è delegata a nessun tratto internazionale su commerci e di unione europea 
bensì rimane appannaggio delle costituzioni nazionali...
come fa L'unione europea ad imporre a tutti di mangiare gli OGM?
...e, dove è finito in questo caso lo stesso principio di precauzione del Trattato di Maastricht?
(andava abolito il trattato, europeo  prima di votare il nuovo regolamento Biologcio)
e, siccome la direttiva europea in materia prevede la consultazione popolare prima di ogni decisione in materia di OGM...
quando lo facciamo il Referendum preliminare?
oggi , prima del 1 gennaio 2009 , quando entrerà in vigore il nuovo regolamento sull'agricoltura biologica
dobbiamo chiedere 
1. decreto urgente al Ministro Zaia per mantenere il bio italiano 100% ogm free... nessuno può vietarcelo !!!
2. ricorrere in corte di giustizia UE sull'illegittimo regolamento per ,'agricoltura biologica
3. ricorrere alla corte costituzionale per mancato rispetto della parte della costituzione non delegata al trattato europeo (sulla salute dei cittadini)
4. Raccolgiere le firme per la legge depositata in cassazione, che isituisca il referendum consultivo sugli ogm (obbligatorio per direttiva comunitaria
5. Fare i ricorsi ai tribunali regionali e alla corte di giustizia UE, per falsa applicazione dei regolamenti Agroambientali che prevedono lo sviluppo dell'agricoltura Biologica (sono già stati inoltrati ricorsi contro Toscana, Marche ; Umbria, Cmpania)

Purtroppo chi dovrebbe combattere gli OGM
non  sta facendo nulla 
anzi, alcuni enti di certificazione del Biologico hanno interesse a che si inserisca una tolleranza di ogm nel biologico, perchè lavorano sulla certificazioni di prodotti importati da paesi (Sstati uniti, Canada, Argentina, Cina) che hanno coltivazioni di ogm ...e conseguenti contaminazioni dei prodotti biologici
ma questo non significa che non ci saranno altre persone che insieme a noi si attiveranno per le vertenze legali  con le armi del diritto
 Fermiamo quest'attentato alla PUREZZA...
fermiamo il tentativo di Violenza sull'Ultima vergine Europea... l'agricoltura Biologica
altrimenti, come disse il Prof. Nanjundaswami , indiano capo della rivolta dei contadini del Karnataka (India) ...32.000 suicidatisi per i fallimenti delle coltivazioni ogm..
..".non ci rimarrà che la Spada e la Galera"...
vogliamo far scoppiare la guerra in campagna?
saluti a tutti
Giuseppe Altieri
Il giorno 29/set/08, alle ore 01:11, Daniela Rocco ha scritto:

Gentile professor Buiatti,
la seguo da un po', leggo i suoi libri che raccontano anche ai profani (o quasi) come me il valore della diversità biologica e non solo per non impoverire la danza fantasmagorica della vita. Fatto cruciale anche dal mio punto di vista che mi occupo di educazione ai diritti umani, alla condivisione delle risorse, alla diversità culturale (spesso legatissima a quella biologica).
E anche perciò, dunque, che chiedo aiuto proprio a lei: cosa dobbiamo pensare noi profani dell'articolo di Giuseppe Nacci indicato nelle mail precedenti, della questione sollevata circa il legame degli OGM con le patologie cancerose? Non sempre siamo nelle condizioni di approfondire e raccogliere tutti gli elementi che ci metterebbero in grado di discernere da soli questioni così complesse. Sono rimasta piuttosto scossa dalla ricostruzione di Nacci dei meccanismi biologici che sarebbero alla base del potenziale patogeno degli ogm... Se descrive il vero sarebbe molto grave non cercare tutti di contrastare la disinformazione e la mistificazione dei media o dei decisori su questi temi così caldi.
Ma qui sta il punto: Come discernere da soli? Che valore dare agli articoli come questo, peraltro parecchio suggestivo agli occhi di una profana? 
Qual è il curriculum scientifico del dottor Nacci? Quale il dibattito nella comunità scientifica circa le sue, e immagino non solo sue, aquisizioni? 
Ci sono studiosi che immagino lo avranno criticato.  Chi sono e in quali termini o hanno fatto? Hanno messo un punto? Hanno sospeso il giudizio?
E il suo parere sulla questione qual è? 
Grazie moltissimo per l'aiuto prezioso
Daniela Rocco

P.S. So bene che pretendere che esista LA comunità scientifica è un'ingenuità bella e buona, ma, insomma, come orientarci accidentaccio? 
Non possiamo diventare tutti scienziati, e, anche volendo, che cosa mangiamo nel frattempo?
Naturalmente io cerco già di mangiare biologico, partecipo a un gas, evito se posso la grande distribuzione ecc. ecc. 
Ma credo non basti... se è vero ciò che dice Nacci









_____________________
imondidelmondo
passwords to sustainability

Daniela Rocco
via San Bernardo, 13
20139 Milano
tel. _ fax. 02.57309930
cell. 328.5924341