[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [ecologia] Comunicato Stampa - "Calcata: 6 gennaio 2009: la Befana per gli animali e l´Epifania per l´infanzia"




La festività natalizia, aldilà del fatto religioso, si caratterizza per il trionfo di due eventi: la famiglia e il cibo. Per Natale si sente l'irrefranabile bisogno di incontrarsi, di rivederesi e di stare un pò di tempo con i propri familiari. In una parola: comunicazione. Si sente la necessità di stare insieme con chi, magari, in tutto il corso dell'anno non si è incontrato per la lontananza o, più spesso, perchè non c'è relazione alcuna. E allora si tenta di comunicare l'appartenenza ma non la vicinanza. Sentimenti complessi, sensazioni strane che affondano le loro radici in un mondo lontano, ormai scomparso.
L'altra apoteosi è quella della celebrazione del cibo, di quello tradizionale però. Questo, pur con qualche "incursione" di pietanze estranee, resiste al consumismo. La tradizione vince sempre. Ma come possimao leggere tutto ciò? A che cosa stiamo facendo riferimento se non a quella che è stata la civiltà contadina che ci ha accompagnato per 10.000 anni con i suoi valori, le sue leggi, le sue regole immutate? Ma di quella civiltà che cosa è rimasto? L'evento "Natale" con gli incontri familiari il cibo tradizionale non rappresentano, in fondo, le prove che di quella civiltà non è rimasto che qualche reperto? Che della civiltà industriale l'unico valore che ha prodotto non è il consumismo? In quale direzione allora dovremmo andare per poter procedere? Quali sono i nuovi valori e i punti di riferimento sui quali dovremmo volgere la nostra attenzione e costruire il nostro futuro? Quanto pesa, in quest'ottica la questione ambientale? Pensate voi che una riconsiderazione del nostro rapporto con Gaia possa generare dei valori che ci possano guidare verso il nuovo, verso un futuro condiviso? Sono convinto di si, come sono persuaso che la civiltà contadina non esiste più e abbiamo l'urgenza di capire e di esplorare nuovi territori. Nuove occasioni ci aspettano. Ci sarà il tempo? Buone feste a tutti.
Giuseppe Messina - Caserta
 
Visita il mio sito: www.messinagiuseppe.it
----- Original Message -----
Sent: Sunday, December 28, 2008 8:34 PM
Subject: Re: [ecologia] Comunicato Stampa - "Calcata: 6 gennaio 2009: la Befana per gli animali e l´Epifania per l´infanzia"

auguri di buon Natale e di un bellissimo new year!!!!!!!!!!!!!!!!

Ascanio
--- Messaggio originale ---
Calcata: h. 11 - Befana per gli animali, al Circolo Vegetariano VV.TT. Via del Fontanile.

Calcata: h. 15 - Epifania per i bambini, Centro Visite Parco del Treja - Borgo Antico


Sono ormai diversi anni che è iniziata qui al Circolo vegetariano di Calcata la tradizione della Befana per gli animali. L'idea mi è venuta ricordando la quantità di cibo che durante le feste natalizie viene gettata nei cassonetti e pensando di non mandare sprecato quel ben di Dio ho invitato le persone di buon cuore a portare gli avanzi ancora commestibili qui da noi per poi assieme recarci a fare una passeggiata nella valle del Treja e lasciare qui e lì delle offerte alimentari per gli animali selvatici.

Qualcuno ha obiettato che la maggior parte del cibo così abbandonato viene poi consumato dai topi e quindi non è educativo farlo e nemmeno ecologico poiché in tal modo si incentiva la crescita numerica di questi roditori. Beh,
mi è sembrata molto pretestuosa questa critica soprattutto considerando che è vero proprio il contrario e cioè che è il cibo concentrato gettato nei secchioni che attira i roditori e concede loro una fonte inesauribile e quotidiana di facili alimenti. E questo non avviene solo qui a Calcata dove ci sono almeno venti ristoranti che gettano avanzi nei cassonetti ma succede soprattutto a Roma dove i ristoranti saranno almeno duecentomila.

Ricordate la storia dei topi che vivono nell'ex macello comunale?
Nel vecchio macello di Roma, ora adibito a grande spazio multi culturale, c'erano orde di topi che vivevano del sangue degli animali macellati gettato nelle fogne, dopo un po' che il servizio di macellazione era stato smesso i topi a migliaia cominciarono ad uscir fuori ed essendo abituati al sangue presero ad aggredire la gente, qualsiasi disinfestazione pareva inefficace, per risolvere il problema il comune dovette trasportare giornalmente cisterne di sangue proveniente dal nuovo macello "abbeverando" così le orde fameliche. Vi sembra una soluzione ragionevole?

Ma lasciamo da parte questi discorsi da Armageddon per il prossimo 2012, anno in cui si prevede il grande cambiamento epocale. Per ora credo che destinare una parte del cibo che andrebbe gettato agli animali selvatici della valle sia una buona azione che non può fare alcun male alla natura od
a noi stessi. Non so qual'è il confine fra l'uomo e gli animali, quali sono i loro reciproci diritti e doveri, qual'è il punto d'incontro della sopravvivenza reciproca, senza causare sconvolgimenti ecologici, non so nulla di questo, mi limito io stesso a sopravvivere come posso, a volte combatto a volte recedo, non mi pongo modelli, sono anch'io un animale che ha bisogno della natura, sono una espressione della natura.

"Se ho difetti pian piano me ne sbarazzo, se commetto errori cerco di non ripeterli più!" diceva Confucio insegnando la morale ai suoi discepoli. E nutrire i deboli e vestire gli ignudi è anche parte della morale cristiana.
Tra l'alto la tradizione dell'Epifania è nata proprio con lo scopo di alleviare le difficoltà dei bambini nel periodo più freddo dell'anno, facendo loro doni ricchi e calorici, in forma di frutta secca, dolci, frutta, etc. quindi ritengo che questa tradizione della Befana, dedicata sia agli animali che ai bambini, vada continuata.

Quest'anno in particolare, oltre alla consueta passeggiata nella valle del Treja per saziare gli uccelli, le volpi, i corvi, i cinghiali, etc. cercheremo di soddisfare anche lo "spirito" infantile dei bimbi che verranno il pomeriggio del 6 gennaio al Centro Visite del Parco del Treja (al centro
storico di Calcata), dove ad attenderli ci sarà non solo una befana ma diverse befane e la più bella riceverà persino un premio come "befana più befana" del 2009. A rallegrare i cuori dell'infanzia e dei più grandi provvederà un befanone canterino, Stefano Panzarasa, che canterà i testi eco-pacifisti di Gianni Rodari, il poeta bambino. Non mancate di partecipare!

Alle pareti del Centro Visite esposizione di disegni natalizi dei bimbi della scuola elementare di Calcata e di opere sul tema del Sole Invitto dell'Ass. APAI, diretta da Laura Lucibello - Info: 333.5994451

Paolo D'Arpini
www.circolovegetarianocalcata.it



--
Mailing list Ecologia dell'associazione PeaceLink.
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/ecologia
Area tematica collegata: http://italy.peacelink.org/ecologia
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://web.peacelink.it/policy.html




-- Dada.net: fai nuove amicizie e ... guadagna con loro grazie a friend$! -- -- Mailing list Ecologia dell'associazione PeaceLink. Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/ecologia Area tematica collegata: http://italy.peacelink.org/ecologia Si sottintende l'accettazione della Policy Generale: http://web.peacelink.it/policy.html