[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Bimbi iperattivi: Ritalin o Yoga?




 




Dice William Inge che “Il momento più adatto per influenzare il carattere di un bambino è all’incirca cento anni prima della nascita”.

Tempo scaduto allora?. O è solo una battuta? E che c’entra tutto questo con la nostra novità Bimbinyoga. Lo yoga dalla vita prenatale ai primi tre anni (pagg. 96 Euro 13,50)? Proviamo ad argomentare.

 

Può sembrare una provocazione, ma non lo è.

Le neuroscienze infatti giorno dopo giorno acquisiscono e documentano l’importanza della vita prenatale e dei primissimi attimi e anni nella formazione non solo del carattere del bambino ma anche della sua capacità di acquisire competenze.

 

Lo yoga educa non istruisce, aiuta le potenzialità a esprimersi, è esperienza di condivisione e introspezione. Nello Yoga poi il corpo, soprattutto quello dei bambini più piccoli, può esprimere potenzialità e competenze in modo attivo, perché la conoscenza del mondo che ci sta intorno avviene con la mente e il corpo, con la ragione e con l’emozione.

 

Didi A’nanda Paramita’, l’autrice del volume, scrive tutto questo sulla base di esperienze concrete praticate in asili nido o in corsi con mamme/papà e bambini piccolissimi. Quali sono i vantaggi dello yoga fatto con i piccoli?

Una capacità del bambino di concentrazione e attenzione, di movimento e coordinamento, di relax e benessere nella relazione tra il piccolo e l’adulto, una percezione dello spazio, del tempo ma anche di sé più piena.

 

Per dirla con un’altra battuta lo yoga può aiutare ad avere bimbi sani.

 

Pensate infatti a come lo yoga può aiutare con i bambini aggrediti dall’iperattività che taluni vogliono curare con il Ritalin. Un intero capitolo è dedicato a questo aspetto.

L’autrice (vedi indice del volume sul nostro sito) documenta dal punto di vista sia educativo che scientifico in maniera semplice e diretta le ragioni per provarci e i vantaggi  e propone gli esercizi yoga che fin dai primissimi giorni di vita i bambini possono fare, ovviamente insieme ai genitori.

 

Alla fine può anche accadere come dice Lapo di due anni: “Yoga l’ho fatto a casa con la mamma, il papà non era capace… ma poi ha imparato” o come esclama Valentina, educatrice di una sezione di un nido di bambini di 1 anno: “L’esperienza dello Yoga con i bimbi del nido, pur nella sua difficoltà, è stato un momento molto piacevole e significativo che ha rappresentato uno spazio molto accattivante e divertente, in cui i bambini hanno potuto sperimentare un gioco corporeo e sensoriale un po’ speciale. Inoltre è stato un momento di relazione forte tra i bambini stessi e le educatrici che ha permesso di entrare in un livello di contatto emozionale difficile da raggiungere in altre attività”.

 

Un libro allora per i genitori e gli educatori di bimbi piccolissimi. Con i nostri figli siamo già in ritardo di cento anni, ma possiamo recuperare.

Sconto del 20% per chi ordina il volume entro il  10 marzo. Della stessa autrice ricordiamo Lo yoga dei bambini (pagg. 128 Euro 13,00). Sconto del 25% per chi ordina il volume.

 

P.S. Sono ancora disponibili 20 pacchetti dell’offerta 10 libri della collana Partenze a 50,00 Euro.