[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Come prevedere i terremoti senza usare il paraocchi scientifico... - Lettera Aperta -



Cari amici, si sta ancora  discudendo a vari livelli ed in vari ambiti, sia scientifici 
che parapsicologici, sulla possibilità di prevedere le scosse telluriche. Ovviamente la 
discussione si fa sempre  quando il danno è già avvenuto, come si dice "chiudere la 
stalla quando sono scappati i buoi".  

Ma vorrei sottoporvi un articolo su questo tema da me scritto in tempi non sospetti, il 2 
marzo 2009, prima ancora che ci fosse il sisma in Abruzzo (vedi url sottostante). In 
questo articolo proponevo il sistema analitico analogico di Raffaele Mendandi  che nella 
metà del secolo scorso aveva sviluppato una sua teoria sulla causa dei terremoti.

La teoria di Bendandi  fu osteggiata durante il fascismo perché non si "voleva dar adito 
a previsioni catastrofiste" ma questo è un atteggiamento da "struzzi".. 

Invito ancora gli accorti lettori a tener conto delle
previsioni e del metodo di Bendandi  basato su una combinazione di considerazioni fra cui 
l'attrazione solare sul pianeta e sulle masse semiliquide del centro igneo terrestre e  
le particlari posizioni dei pianeti in specifici allineamenti con il sole.

Vi rimando alla lettura e se lo ritenete opportuno alla pubblicazione del testo qui 
inserito assieme a questo commento.

Grazie per l'attenzione!
Paolo D'Arpini

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/03/02/terremoti-ed-atlantide-secondo-raffaele-bendandi-ed-altri-studiosi-%e2%80%93-quando-l%e2%80%99analisi-karmica-vale-piu-dell%e2%80%99analisi-logica%e2%80%a6/