[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Sostegno alla ricerca sulle nanoparticelle dei dottori Gatti e Montanari




 
 

Oggetto: Sostegno alla ricerca sulle nanoparticelle dei dottori Gatti e Montanari

 

Sostegno alla ricerca sulle nanoparticelle dei dottori Gatti e Montanari.

 

Trascrivo una breve premessa reperibile su: http://www.petitiononline.com/19540408/petition.html

 

"Il 13 marzo 2006 parte una sottoscrizione per raccogliere fondi da impiegare per l'acquisto di un microscopio elettronico da destinare “alla ricerca dei dottori Stefano Montanari e Antonietta Gatti sulle nanoparticelle”. L'appello viene pubblicato anche sul Blog di Beppe Grillo.

Si decide di fare raccogliere i fondi ed effettuare l'acquisto alla Associazione Carlo Bortolani ONLUS.
Attenzione!!! La ONLUS fa l'acquisto, i donatori offrono fondi per "la ricerca di Stefano Montanari e Antonietta Gatti" come è ben chiarito nell'appello:

http://www.beppegrillo.it/2006/03/la_ricerca_imba/index.html"

Ora mi viene riferito che la ONLUS citata, intende donare il microscopio all'Università di Urbino stravolgendo in toto le motivazioni, che hanno spinto i sostenitori della ricerca a finanziare l'iniziativa.

Non sono l’unico a pensare che il microscopio debba stare dove si trova ora, cioè nel laboratorio di Nanodiagnostics, per permettere a Stefano Montanari e Antonietta Gatti di continuare le ricerche sulle nanoparticelle, che stanno ottenendo ottimi risultati.

 

L'APPELLO E' RIVOLTO A TUTTI, SE POTETE INOLTRATE IL MESSAGGIO A:

 

Prof. Stefano Pivato (rettore)

Rettorato • Palazzo Passionei - Paciotti
Via Valerio, 9

61029 Urbino PU

 

rettore at uniurb.it

 

Prof. Stefano Papa (preside facoltà di Scienze)

Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
Facoltà di Scienze e Tecnologie
Campus Scientifico Sogesta
Località Crocicchia
61029 Urbino (PU)

 

scienze.mmffnn at uniurb.it

 

Dott. Enzo Fragapane (direttore amministrativo)

Direzione Amministrativa Università Carlo Bo

Via Puccinotti, 25

61029 Urbino

 

diramm at uniurb.it

 


Felice Giornata

 

Massimo D'Ambrosio

 

 

 

 

 

Per la farsa tragica di cui il nostro Paese si rende ancora una volta squallido protagonista, si veda anche: http://www.bortolanionlus.it/2007/04/02/parte-il-progetto-di-ricerca-sui-possibili-effetti-che-l%e2%80%99inquinamento-da-polveri-puo-avere-sui-bambini-gia-dallo-stato-fetale/

e si legga il seguente

 

CONTRATTO DI COMODATO PER RICERCA SCIENTIFICA

 

 

L’Associazione Carlo Bortolani Onlus, con sede in Via Lusenti, 16 Reggio Emilia, 42100, iscritta nel registro delle Onlus CF: 91105920358 dal 7 dicembre 2002, nella persona del Legale Rappresentante Avv. Marina Bortolani nata a Reggio Emilia il 15/02/1972 e ivi residente in Via Bissolati, 3 Passaporto n. E 508535 CF: BRTMRN73B55H223T

 

CONSIDERATO

 

che il Centro di Geobiologia dell’Università degli Studi di Urbino, diretto dal Prof. Rodolfo Coccioni, che si occupa di geologia medica, disciplina che studia l’inquinamento ambientale e la sua interazione con l’ambiente geologico.

 

Che il Centro di Geobiologia Partita Iva 00448830414 diretto dal Prof. Rodolfo Coccioni è interessato a collaborare con enti o associazioni per l’approfondimento di tali studi per le competenze di sua pertinenza;

 

che l’Associazione Carlo Bortolani Onlus ha sostenuto la Campagna popolare nazionale promossa dal sig. Beppe Grillo a favore dello studio sulle Nanopatologie, ricerche sviluppate con profitto riconosciuto a livello mondiale dalla Dott.ssa Antonietta Gatti e dal Dott. Stefano Montanari;

 

che proprio a seguito di tale campagna popolare l’Associazione Carlo Bortolani Onlus ha potuto acquistare un potente microscopio ambientale dal valore complessivo di euro 378.000 IVA inclusa;

 

Che tale acquisto è finalizzato ad instaurare collaborazioni con enti di ricerca per lo studio delle Nanopatologie;

 

 

CONCEDE IN COMODATO

 

Al Centro di Geobiologia dell’Università degli Studi di Urbino nella persona del Direttore del Centro Prof. Rodolfo Coccioni nato a Corinaldo (AN) il 29/10/1948 e residente a Urbino in via San Bartolo 9 documento d’identità CI N°. AH3925264, CF CCCRLF48R29D007D

 

 

Il Microscopio Elettronico a scansione Q200FEG e lo strumento accessorio  di Microanalisi a Dispersione d’Energia EDS indispensabili per le ricerche sulle Nanopatologie

 

 

Il comodato viene regolato secondo le seguenti pattuizioni:

 

1)     Il Microscopio Elettronico a scansione Q200FEG e lo strumento accessorio  di Microanalisi a Dispersione d’Energia EDS vengono utilizzati per qualsiasi tipo di ricerca nel campo delle Nanopatologie e delle valutazioni ambientali;

2)     Entro il 31 dicembre di ogni anno il Centro di Geobiologia si impegna a produrre i risultati sulle ricerche eseguite con la strumentazione in oggetto inerenti le  Nanopatologie;

3)     il Centro di Geobiologia si impegna a dare rilievo ai risultati scientifici ottenuti nelle sedi scientifiche ed istituzionali di sua competenza. Inoltre potrà utilizzare i risultati degli studi per la partecipazione e realizzazione di altre attività di ricerca;

4)     L’attività di ricerca oggetto della collaborazione sarà svolta sotto la completa responsabilità della Dott.ssa Antonietta Gatti la quale determina gestione, tempi, modi, durata, luogo dei singoli progetti e ubicazione dell’apparecchiatura in oggetto;

5)     Il Centro di Geobiologia si avvarrà, nell’attività di ricerca e di divulgazione, della collaborazione di propri ricercatori e tecnici quali, ad esempio, la Dott.ssa Carla Bucci.

6)     Le attività oggetto del presente Comodato dovranno essere svolte secondo la programmazione scientifica e la tempistica definite di anno in anno.

7)     Il Centro di Geobiologia s’impegna a sottoscrivere qualsiasi azione volta ad assicurare, preservare, mantenere ed implementare l’apparecchiatura in oggetto.

8)     Al raggiungimento degli obiettivi previsti dall’attività, il responsabile scientifico nella persona della Dott.ssa Antonietta Gatti informerà tempestivamente l’Associazione Carlo Bortolani Onlus dei risultati scientifici conseguiti.

9)     Le parti s’impegnano a garantire, per sé e per il proprio personale, la massima riservatezza riguardo le informazioni, i dati, i metodi di analisi, le ricerche, ecc., di cui esse vengano a conoscenza nell’ambito dello svolgimento delle attività di ricerca, a non divulgarle a terzi e ad utilizzarle esclusivamente per il raggiungimento delle finalità oggetto del presente Comodato, e ad astenersi da ogni azione che possa nuocere alla brevettabilità di detti risultati.

10)  La durata del presente accordo decorre dalla data di sottoscrizione dello stesso che è a tempo indeterminato considerando la natura dell’accordo, ovvero il Contratto di Comodato d’uso. Il comodante potrà quindi in qualsiasi momento chiedere la restituzione dello strumento oggetto del Comodato con lettera raccomandata A/R e preavviso di 30 giorni.

11)  Le parti concordano di definire amichevolmente qualsiasi controversia che possa nascere dal presente contratto. Ogni vertenza che sorgesse tra le parti relativamente alla validità, interpretazione od esecuzione del presente accordo, sarà risolta da un collegio arbitrale di 3 membri, uno nominato da ciascuna delle parti e il terzo di comune accordo tra gli altri due o, in difetto di accordo, dal Presidente del tribunale di Reggio Emilia. Sede dell’arbitrato sarà Reggio Emilia.

 

 

Letto, approvato e sottoscritto

 

Reggio Emilia,

 

Per Associazione Onlus Carlo Bortolani Avv. Marina Bortolani……………………………….

 

Per il Centro di Geobiologia dell’Università di Urbino Prof. Rodolfo Coccioni………………………