[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Il Giornaletto di Saul del 27 settembre 2009 - WELTANSCHAUUNG, SOSoneword, Hare Krishna, Mente/Corpo, Jean Tardieu, Ognissanti, Sant Kabir..



http://saul-arpino.blogspot.com/ 

Care, cari, 

mi scrive Peter Boom: "Caro Paolo, molto interessante l'articolo 
Paganesimo-Cristianesimo. Andrebbe corretta la parola WELTANSCHAUUNG, anche se lo sbaglio 
non tocca minimamente l'ottimo contenuto storico. Ora forse bisognerebbe scrivere un 
articolo su come dev'essere l'educazione sessuale nelle scuole. Inoltre bisogna 
continuare l'iniziato dibattito tra noi (ma anche con Gabriele La Porta) su sesso con 
amore e sesso x il sesso".

Mia risposta: "Caro Peter, in effetti stavo pensando di organizzare a Viterbo un incontro 
sulla paganità e sull'educazione sessuale e religiosa nelle scuole, magari in 
corrispondenza del solstizio invernale, il 18 dicembre ad esempio che è venerdì. Si 
potrebbe fare alla biblioteca. Senti Osvaldo Ercoli e Doriana Goracci (che ora è anche 
socia della Giordano Bruno). Se siamo tutti d'accordo possiamo preparare un programma da 
sottoporre a Romualdo Luzi ed alla Provincia".

Scrive Alex Raccis, che aderisce alla manifestazione "Ecologia profonda, alimentazione 
naturale, spiritualità senza frontiere" del 2 e 4 ottobre 2009 a Roma: "Qui Alexalfa di 
SOS ONE WORLD associazione. Un abbraccio ed un invio di forza chiara e travolgente che 
sia con voi operatori per la vita, grazie per ogni singola mail e notizia, grazie per ciò 
ke fate:
Aderiamo senz’altro - www.sosoneworld.org  -"

Mia rispostina: "Caro Alex, come hai visto ho inserito SOSoneword fra gli aderenti. Il 
venerdì 2 ottobre pomeriggio, che è la festa di Gandhi,  potete suonare uno o due  raga 
indiani o tibetani, intercalati agli interventi, vengono anche gli Hare Krishna con bajan 
finale e prasad.
La domenica 4 ottobre mattina, ore 10.30,  si potrebbe cominciare con un raga indiano e 
meditazione di 10 minuti. Magari anche un raga durante l'ora della condivisione 
vegetariana (dalle 13.30 alle 15.00 circa, forse c'è anche una danza katak) e il 
pomeriggio un raga breve di 10 minuti in chiusura, verso le 18.30 circa. Attenzione: la 
domenica si mangia tutti assieme ognuno porta qualcosa di vegetariano".

Scrive Angelina (la ragazza di Roma): "Puah! E' incredibile la quantità di polvere che si 
accumula in un armadio di un vecchio castello! Questo mi insegnerà a fare il fantasma!  
Mentre io penavo, soffocando sotto il cappello del delitto, o del suicidio, nessuno lo 
saprà mai, il Barone ha preso il largo...... E adesso, a nostra volta fuggiamo! Abbiamo 
vinto la partita...! (da "C'era folla al castello" di Jean Tardieu)".

Mia rispostina: "Sei impagabile Angelina... nel senso che se volessi "pagarti" per la 
saggezza che gratuitamente mi elargisci potrei darti solo i gusci delle noccioline... 
(che mi sono mangiato). Mi piace il tuo piglio e saresti un'ottima Miss Sissipi nel 
citato castello... ma non posso fuggire con te,  mi viene male quella parte! (se lo 
facessi poi sarei alla tua mercé). Preferisco restare nella foresta (armadio) dove la 
connivenza di tanti altri animali mi aiuta a mantenere un equilibrio instabile nel nostro 
"fantastico" rapporto".  

Ho inserito nel sito del Circolo Vegetariano un appello di "Alba" (inviatomi da Paola 
Botta Beltramo) per la liberalizzazione delle terapie alternative, sulla base della 
teoria "mente/corpo": 
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/09/27/appello-di-alba-per-il-riconoscimento-della-scientificita-delle-teorie-mentecorpo-e-per-la-liberta-di-espressione-terapeutica/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato la spiegazione esoterica e storica 
della festa che inizia il 31 ottobre  e si protrae sino ai primi giorni di novembre, per 
i cristiani "Ognissanti", noi l'abbiamo chiamata "Il Ciclo della Vita":
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/

Anche stavolta il Giornaletto è concluso, vi ringrazio per l'attenzione e vi abbraccio 
tutti con affetto. Vostro Paolo/Saul

..........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

In molti vengono a chiedere la conoscenza  dell’Esperienza interiore.

Resa muta gustando questo nettare
Come può la bocca esprimerne il sapore?

Quando l’amante incontra l’abbraccio dell’amato
tutti gli ospiti svaniscono.

Ciò che vede non può parlare. 
Ciò che parla non può udire.
Ciò che ode non può spiegare.
Perché lingua, occhi, orecchi?

Ciò che è pieno si svuota.
Ciò che è vuoto si riempie.
Né  il pieno né il vuoto esistono.
Questa è l’Esperienza!

Oh meraviglia! Non si può esprimere.
Ed anche se viene espressa…
rimane celata.

Né il Cosmo né i Veda possono descriverla.
Se io la raccontassi, chi ascolterebbe?

Studiando libri su libri molti son morti
senza nulla apprendere.
Due sole lettere e mezza d’Amore
chi studia queste sta imparando.

Stretto è il sentiero dell’Amore,
due non ci stanno.
Quando c’ero io non c’era Dio.
Ora Lui c’è ed io non sono.

Kabir dice: nubi d’Amore mi  inondano,
bagnano il mio cuore,
rinverdiscono il giardino interiore.

Questa è la favola d’Amore
inenarrabile.
Il muto gode di questo nettare,
sorride e tace!

Sant Kabir