[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Il Giornaletto di Saul del 30 ottobre 2009 - Tremonti e Berlusconi: facimmo ammuina, Giornaletto contorto, antropocentrismo, Kofi Annan, afte umane, pace nel mondo



http://saul-arpino.blogspot.com/2009/10/il-giornaletto-di-saul-del-30-ottobre.html

Care, cari,

scrive l'irriverente Antonino Amato una notiziola di fantapolitica: "Viviamo tempi 
ecumenici.... Ma su queste faccende vi conviene non esternare meraviglia alcuna. Ché gli 
“illuminati”, che gestiscono la “Res Publica” (pubblica perché tutti se la 
inchiappettano), vegliano sui destini della “Patria”.  In questo quadro da “basso e 
squallido impero”, conforta il fatto che Berlusconi e Tremonti hanno trovato la quadra. 
Quale miglior sistema di quella che i Napoletani chiamano "ammuina?”. E difatti....... E 
difatti i due non hanno convenuto di chiudere le 113 basi militari americane dislocate 
sul territorio nazionale che ci costano una montagna di soldi. E difatti i due non hanno 
convenuto di ritirare gli 11.000 soldati italiani inviati all’estero a combattere le 
guerre americane che ci costano un mare di soldi. E difatti i due non hanno deciso di 
nazionalizzare le azioni della Banca d’Italia finite in mani private. Succede, dunque, 
che quando la BCE storna a favore della Banca d’Italia il 14,5% del “signoraggio 
sull’Euro”, questo viene incamerato dalla Banca d’Italia, la cui proprietà è dei privati. 
Nel frattempo noi Italyani paghiamo gli interessi sul “debito pubblico” fatto su “carta 
stampata” sulla quale sta scritto “vale x Euro”. Paghiamo gli interessi su della “carta 
stampata” e nessuno dei mille soloni che affollano la scena politica italiana mostra di 
accorgersi della stranezza.." 

Scrive Solange Manfredi: "Così, quando i cittadini si renderanno conto che hanno perso 
tutto, che la loro vita viene decisa da una oligarchia di potenti non eletti 
democraticamente, quando si renderanno conto del grande inganno in cui sono caduti non 
sarà loro concesso neanche reagire o protestare, perchè basterà una sola parola per 
trasformare la reazione in "azione terroristica" o la protesta in "insurrezione", 
legittimando così la sospensione dei diritti umani e l´applicazione della pena di morte. 
Il tutto, poi, verrà coperto con il segreto di Stato... continua su: 
http://www.liberamenteservo.it/ -"
 
Scrive l'AVA: "Sabato 31.10.09 presso la sede dell'Associazione Bergamasca di Igiene 
Naturale, in via Turani 4 Bergamo, unitamente a Valdo Vaccaro, Michele Manca e Carmelo 
Scaffidi teniamo una conferenza su: "Curarsi con l'igiene naturale" e "Biocentrismo e 
Antropocentrismo, due realtà a confronto". L'ingresso e libero"

Mi scrive Laura: "..mi ripeto sempre questa massima: Tutto passa e trapassa o prima o 
poi, e se non passa passiamo noi.. i ripensamenti hanno origine dai pensieri, 
bisognerebbe eliminare il pensiero. Comunque ha ragione Antonella Il Giornaletto di Saul 
risulta a volte contorto.." 

Mi scrive Antonella: "..ieri il giornaletto era un po' "contorto"! Ma intendi bene... Il 
giornaletto è sempre meraviglioso, mio caro Paolo.. e il tutto grazie a te e al coraggio 
generoso di impegnare il tuo tempo nella sana informazione! Contorto è un termine che non 
vuole assolutamente
porre note di "critica", semplicemente, oggi, leggendolo, mi sono sentita avvolta da 
tante "liane" (tanti argomenti) e così mi sono appoggiata all'aggettivo in 
questione...concedimi queste "licenze linguistiche" e perdonami se qualche volta posso 
"offenderti"! Mandami un po' di musica danese domani, anche solo per un passo di danza 
nel silenzio della mia camera, quando tutto tace e solo "Armonia" mi abbraccia con 
passione, per elevare il mio cuore nel Cielo della vita creativa!"

Mia rispostina: "...ma figurati se mi sento offeso... non succede mai, non c'è ragione, 
capisco che ognuno ha le proprie idee e concetti... mica siamo tutti uguali... solo la 
Coscienza ci accomuna. Volevo però capire il motivo dell'aggettivo da te usato 
("contorto") e ti dirò che comunque anch'io sono "meravigliato" della formazione del 
Giornaletto, mica ci penso in anticipo a cosa debbo pubblicare, ogni volta succede per 
conto suo che le notizie raccolte, o meglio quelle che hanno attirato la mia attenzione, 
chiedano di venire pubblicate. Figurati che a volte non sono nemmeno personalmente 
"favorevole" o "d'accordo" con alcuni testi. Però se ne riconosco l'importanza li 
pubblico e basta, come atto di servizio, e di amore per la causa informativa.. ed in 
fondo diceva Amma: cosa è nelle nostre mani?... Tutto viene diretto ed  attuato da un 
potere superiore... ciò che avevamo intenzione di fare non viene fatto e ciò che non non 
volevamo fare avviene comunque.."

Scrive Sergio De Prophetis da Udine: "L'agricoltura biologica ha avuto un grande merito 
indiretto, quello di aver dato vita ad una svolta culturale e ad un cambiamento della 
mentalità di chi fa agricoltura, dal momento che oggi anche l'imprenditore che non fa 
biologico va nella direzione di una agricoltura sempre più sostenibile".(P. Bruni) Per 
informazioni sui programmi: labioteca at bioteca.org -"

Scrive Renato Zanoli: "La Guerra in Afghanistan costa in euro 3 milioni al giorno per 
mantenere  uno stato di occupazione militare, circa 3000 uomini con gli strumenti di  
morte Ciò che l´Italia ha speso dal 2001 per la guerra avrebbe potuto produrre  in quel 
Paese 600 ospedali e 10.000 scuole come indicano i dati forniti da Gino  Strada. Oggi 
sono in corso almeno 30 guerre con milioni di profughi e decine di  migliaia di vittime 
(oltre 90% civili), quasi sempre ignorate, come in Congo o in Sri Lanka. Nel 2009 le 
spese mondiali per gli armamenti sono previste per  1.500 miliardi di dollari. Intanto 
ogni 20 secondi muore un bambino per carenza  d'acqua ed 1.000.000.000 di persone 
soffrono la fame. Chiediamo la tua adesione alle iniziative per la pace previste a Torino 
nel mese di novembre 2009. Per aderire manda un messaggio a: renatozanoli at libero.it -" 
  
Nel sito del Circolo Vegetariano ho inserito l'appello di Kofi Annan, al quale ha aderito 
anche il nostro Saul Arpino, "Giustizia per il clima", per un accordo "globale" a 
Copenhagen: 
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/10/30/appello-per-il-salvataggio-del-mondo-%e2%80%93-kofi-annan-rivolge-una-preghiera-all%e2%80%99umanita-per-trovare-un-accordo-sull%e2%80%99ambiente-a-copenhagen-%e2%80%93-aderiscono-duran-duran-bob-ge/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho inserito alcuni consigli semplici per evitare 
le afte umane:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/10/afta-umana-come-prevenirla-con-le-erbe.html

Chiudiamo, chiudiamo prima che sia troppo tardi, vostro Saul/Paolo

.......

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

La noia

Noia si appresta
Ermetica e improvvisa
Devastante nel colpire
Distruttiva la sua forza
Eppur par così banale

Fiume in piena
Tutto si trascina
Amore
Odi
Amicizia
Rancori

Io come tronco alla deriva
Mi lascio trasportare
Anonimo e indifferente
Vedo i vostri volti scorrere veloci
Come fotocopie tutte uguali
Stampe di un toner ormai essiccato
Anonimi come anemici anatemi
Andate oltre lentamente

Improvvisa una bracciata
Repentino il movimento
Ecco la riva che si appresta
Già vivace per tornare
All’attesa di nuova noia sempre uguale 

Cesare Righi