[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Sulla "Costituente Ecologista" ...





Verso la Costituente Ecologista: Zamparutti e Perduca partecipano all'incontro 'Un futuro 
ecologista'

14 novembre 2009

Elisabetta Zamparutti, deputata radicale-Pd e componente della Commissione Ambiente, 
insieme a Marco Perduca, senatore radicale-Pd parteciperanno all’incontro organizzato 
dalla Federazione dei Verdi, preparatorio della Costituente Ecologista, “ Un futuro 
ecologista – Ripartiamo dal pensiero verde per una nuova costituente ecologista” che si 
terrà a Roma, all’Hotel Palatino di via Cavour 213/m a partire dalle 11.00.
La partecipazione di esponenti radicali a questa riunione fa seguito all’incontro 
tenutosi fra due delegazioni radicale e verde tenutosi lo scorso 8 novembre e la 
partecipazione di Angelo Bonelli e Marco Boato all’ottavo Congresso di Radicali Italiani 
che prosegue fino a domani a Chianciano Terme.

###




In merito alla "Costituente Ecologista" ci si renda conto del concetto retrogrado da cui 
essa parte: quello di costituire la solita cieca FORZA POLITICA priva di ogni sensibilità 
e menefreghista dei feedback dei cittadini e di qualsiasi ragione pur oltremodo valida, e 
perciò incapace di capire qual'è la cosa giusta da fare.

Il futuro deve essere NON ecologista bensì di CONSAPEVOLEZZA!

Occorre sviluppare la consapevolezza, una generale, ampia, spessa, profonda 
CONSAPEVOLEZZA, non fare il tifo una volta per la crescita del PIL ed un'altra per la 
decrescita del PIL. Con noi CITTADINI che ci ritroviamo sempre in mezzo a questi 
irresponsabili saputoni che pretendono di sapere e decidere cosa è meglio per noi al 
posto nostro.


Stavolta, disponendo noi cittadini di Internet, chi si permetterà ancora di sognare di 
costituire altre FORZE POLITICHE e non invece, finalmente, una INTELLIGENZA POLITICA, che 
ci coinvolga e responsabilizzi tutti, avrà il fatto suo di svergognamento e 
spoliticamento. Non uscirà più di casa per la vergogna!

Figuriamoci! L'abbiamo visto come gli ambientalisti intendono gestire il territorio, 
l'acqua e tutto il resto.


Abbasso l'ecologismo, abbasso ogni ismo, abbasso chiunque invece di far partecipare 
intende obbligare e vietare. Evviva la consapevolezza, evviva la diffusione delle 
informazioni attraverso una partecipazione diretta dei cittadini alla Cosa Pubblica.

FUORI GLI STATALI! Questo è quello che vi dovete decidere a dire e fare!

Ed ogni giorno che ancora passerà senza una vostra presa di posizione in favore di un 
equo impiego pubblico a rotazione vi peserà addosso in modo crescente.


Semplici CITTADINI, semplici ESSERI UMANI: questo bisogna essere, e non invece 
ambientalisti, i quali invece sono la vergogna dell'umanità.

Altro che una "Costituente Ecologista"! Ciò che occorre è una COSTITUENTE UMANA.


Danilo D'Antonio