[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [ecologia] No al condono edilizio in Campania







On 23/04/2010 at 16.33 Peppe wrote:

>Firmate e fate firmare
>
>http://www.eddyburg.it/article/articleview/15040/0/97/





Gentilmente, potresti dire se vi si parla, ad esempio, dell'elevatissima densità di 
popolazione della Campania?

Puoi dire se premettono questo:

La Questione Campana
http://www.hyperlinker.com/spg/campania.htm

Perché, nel caso non lo dicessero, davvero non potrei firmare!



Permettimi di raccontarti: fino ad ora sono andate avanti iniziative e persone che 
nascondono accuratamente le cose.

E' gente che si frega le ciliegine: lascia perdere le cose difficili da spiegare e si 
becca quelle facili, che capiscono tutti: spegni la luce, chiudi il rubinetto, ferma il 
condono, stop al cemento, no a questo, no a quello, etc. etc.


Eppure la situazione è ben più complessa, e non si aggiusta con interventi che 
semplificano così le cose.

Anche perché non considerano nulla di tutto quello che c'è da considerare!

In pratica la quasi totalità delle iniziative che nel nostro ambiente raccolgono consenso 
sono delle "cacatelle".

Si tratta di iniziative senza spessore, piccole piccole, che hanno ben altri fini che 
quelli dichiarati.

In un film passato di recente in TV sono state chiamate "ARMI di DISTRAZIONE di MASSA".


Fa' attenzione: è importante notare che queste iniziative "cacatelle" si fondano sul 
fatto che coloro i quali le avviano non si fanno mai vedere in luoghi, come le liste di 
discussione, forum, etc. per confrontarsi con altre persone. Al contrario sai che fanno i 
promotori delle "cacatelle"? Mandano in giro dei simpatizzanti, dei propagandisti, 
confidando sul fatto che questi siano assolutamente ignoranti, rigorosamente ignoranti di 
quello che invece ci sarebbe da sapere.

Altrimenti col cavolo che ci cascherebbero!


Capisci come funziona?

Da una parte ci sono pochi furbi che vogliono continuare a fare i furbi. Questi furbi 
tirano fuori iniziative di nessun conto che però procura loro inviti su inviti, commesse, 
appalti, studi, lavoro, reddito, fama, gloria, insomma li fanno stare nel giro di quelli 
che contano. Codesti furbi non possono esporsi direttamente perché sarebbero svergognati 
da chi sa come stanno le cose. E mandano in giro la truppa: coloro che non sanno nulla, 
coloro che si lasciano plagiare.

Capisci?

Mbhè, con Internet abbiamo tutti il diritto/dovere di non cascarci più, di imparare a 
riconoscere le "cacatelle" dai grandi complessi e raffinati poemi che soli hanno sempre 
tratto fuori l'umanità dai guai.


Lo sai che i furbi hanno tolto il diritto di vivere sulla terra agli esseri umani?
Lo sai che un sacco di povera gente, che nelle campagne potrebbe vivere e prosperare, non 
avendo una partita iva, non potendo aprire un agriturismo, un'azienda, deve rimanersene a 
mendicare, quando non a rubare, in città?
Lo sai chi ha svuotato le campagne? Chi ha svuotato le montagne?
Lo sai che, se la gente aumenta di numero, è inumano toglierle il diritto di vivere sulla 
terra?

Lo sai questo? Vai on line, gira, naviga, studia, ricerca, osserva rifletti!

Soprattutto STA' DA SOLO! Non farti plagiare, lavora da solo, sii autonomo.

E poi altro che "cacatelle"! Poi saranno meraviglie!


Non vedo l'ora di leggere cose tue. Se saranno ben fatte allora sì che ci metterò la mia 
firma sotto!

Un caro saluto, ciao, Danilo