[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Gaia news: a 4 zampe, Schievenin, Monselice



GAIA news
notizie dall'Ecoistituto del Veneto
fine maggio 2010
 
1. Sabato 22 a Venezia "Su e zo per i ponti a 4 zampe e 2 ali" promossa da Animali in città, Ass. Vegetariana, Dingo e Fidoamico, con l'adesione della L.I.D.A. (Lega Italiana per i Diritti dell’Animale) e la partecipazione del Comitato Io vivo Castello.
 Partenza ore 16.30 dalla Stazione e ritorno alle 18.30 circa sempre nel piazzale della Stazione,dopo la passeggiata tra le calli, campi, rive e ponti della città. E’ previsto un rinfresco sia per gli umani che per gli animali e un’esibizione da parte delle giovani allieve del Teatro Danza di Luciana De Fanti.
Le associazioni aderenti saranno presenti nel piazzale della stazione già dalla mattina con i loro tavoli divulgativi.
Scopo della manifestazione (una semplice e tranquilla passeggiata con cani e altri animali non competitiva e che non richiede iscrizione) è quello di sensibilizzare sul grave problema dell´abbandono degli animali specie nel periodo estivo, sulle sue possibili soluzioni e la conseguente drammatica realtà del randagismo, venuta anche di recente tragicamente alla ribalta, con troppi canili che sono dei vari lager. Una particolare attenzione anche nel tenere pulita la città, nello spirito di migliorare la convivenza tra esseri umani e animali e nel rispettare ciò che rimane della natura nei nostri centri urbani .Dedichiamo questa iniziativa ai due volontari animalisti, Elvio Fichera (Presidente dell’Associazione Amici degli Animali Abbandonati) e Paola Quartini, Guardia Zoofila della L.I.P.U., uccisi pochi giorni fa in Liguria da un cacciatore che deteneva i suoi cani in condizioni inaccettabili. E a tutti quelli che, come loro, sono impegnati ogni giorno in un volontariato difficile, soprattutto il certe zone del nostro Paese (e non solo), carico di sofferenza e poco riconosciuto, se non denigrato. Oltre naturalmente a tutti quelli animali che quotidianamente vengono uccisi e maltrattati per il nostro usoconsumo-divertimento-profitto.OV

2.  Domenica 23 " 4° Escursione Rischio Miniere"  a Schievenin, nel Basso feltrinoAppuntamento in  Frazione Campo - Alano di Piave (BL) ore 9,30   Partenza ore 10.   Arrivo in Valle di Schievenin - Quero  ore 13 circa  (chi non ha voglia di camminare...può venire direttamente in Valle di Schievenin) dove ci sarà uno stand gastronomico e la presenza di numerosi gazebo delle associazioni ambientali del Veneto e dove si raccoglieranno le firme per i Referendum contro la privatizzzazione dell'acqua. C'è ancora spazio per assche vogliono allestire un proprio gazebo informativo - tel. 0439 78844                                           Nel pomeriggio visita guidate alle sorgenti del Tegorzo (acquedotto-Schievenin).    La Vostra partecipazione è fondamentale perchè nessuna realtà può "salvarsi da sola"

3. Sabato 29 ore 16.30 a Monselice, piazza Mazzini,  Manifestazione "Non vogliamo bruciare il futuro di questo territorio" indetta dalla Rete dei Comitati Salute e Ambiente della bassa Padovana, contro l'incenerimento di rifiuti nei cementifici e un nuovo forno Italcementi alto 122 metri, più della Rocca di Monselice, nel pieno del Parco dei Colli!  info at lasciateciresoirare.it

4. Si raccolgono le firme per i tre Referendum contro la privatizzazione dell'acqua anche presso l'Ecoistituto del Veneto, viale Venezia 7 Mestre (50 m uscendo dalla stazione di Mestre a sinistra).

Chi vuole ricevere via mail il mensile Tera e Aqua lo richieda a micheleboato at tin.it, Se lo vuole su carta versi almeno 5 euro sul ccp 291 19880 Ecoistituto del Veneto – Mestre o li versi sul conto bancario Ecoistituto con IBAN: IT90 S063 4502 0220 7400 0757 60P scrivendo nella causale nome, cognome, via, cap città e "per Tera e Aqua" 
E' uscita Gaia-primavera, la rivista ecologista più informata e più libera. Se volete riceverne una copia in omaggio per decidere se abbonarvi (20 euro), richiedetela alla stessa mail, con nome cognome, via cap città.                   
Altre notizie  nel sito  www.ecoistituto-italia.org