[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Brambilla incentiva i campi da golf.





>18.9.2010
>
>IL FATTO QUOTIDIANO, web
>
>Brambilla incentiva i campi da golf. Un’idea del suo amico albergatore
>Bernabò Bocca
>
>Il patron di Federalberghi ha ispirato la nuova legge voluta dal ministro
>del Turismo per promuovere la realizzazione di nuovi "green" e di
>strutture ricettive collegate. Che otterranno sgravi fiscali e potranno
>sorgere accanto alle aree protette. Gli ambientalisti protestano: "Il
>governo apre i parchi a nuove colate di cemento"





Fatto bene!

Così gli ambientalisti impareranno a cacciare noi autoctoni, noi indigeni, noi deboli, 
noi poveri, dalle nostre terre con la mano armata degli statali!

Avete "difeso il territorio" da noi esseri umani, dalle nostre famiglie e saziglie, ci 
avete allontanato, ci avete cacciato via, non ci avete fatto fare manco un pollaio sulla 
nostra stessa terra, ora beccatevi quello che vi meritate!

Difesa del territorio?!

Oggi chi ama la natura non può che dire: ma vaffa la "difesa del territorio" che non si 
prende cura degli esseri umani!

Bisogna rispettare il "Protocollo Boscimani": alcuna "difesa del territorio" va avviata 
senza primariamente affermare che questo non va ripulito dagli esseri umani, precisamente 
occorre asserire il diritto per ogni essere umano di vivere sulla terra.

Il turismo distrugge il territorio? Fatto bene! Non deve rimanere manco un metro quadro 
libero dal cemento!

Così imparate a cacciarci! Così la prossima volta che riceverete una mia nota ve la 
stamperete e ve la attaccherete davanti al naso! Perché gli ambientalisti non conoscono 
minimamente il senso della vita e sono gente antidemocratica che rimane inevitabilmente 
vittima del proprio essere ignoranti ed antidemocratici.

Fatto bene! Oh che gioia, o che diletto!


Gli ambientalisti, come tutti coloro che fanno parte di associazioni politiche, si 
trovano culturalmente indietro di mezzo secolo ed oltre. Una associazione sviluppa la 
forza politica, non l'intelligenza politica. Logico che i pirla, pardon: i membri delle 
associazioni non capiscono nulla che sia più complesso di uno slogan. L'associazionismo 
ha bloccato lo sviluppo intellettuale di una marea di persone.

Ora se si desidera che la società evolva occorre dapprima permettere a noi stessi di 
evolvere, abbandonando ogni associazione politica: operando da soli non potremo applicare 
alcuna forza, svilupperemo invece la nostra intelligenza!


Se mai ci sarà un futuro degno non passerà altrove ma necessariamente da queste idee. 
Dalle idee di quei pochi che invece di fare politica, di fare forza, hanno cercato la 
verità, non preoccupandosi di quanto potesse essere difficile comunicarla.


Danilo D'Antonio


Il protocollo Boscimani 
http://www.hyperlinker.com/change/boscimani.htm