[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Osservatorio settimanale sulle tendenze della questione energetica n. 34



Petrolio
In settimana prezzo in discesa e forbice ampia tra petrolio Brent (mercato europeo) e WTI. Venerdi' ,con le notizie dall' Egitto, impennata, con il Brent che arriva quasi a 100 $/b e ripiega poi attorno ai 97 $/b, il WTI sfiora di nuovo i 90 $/b. Ansia per le quotazioni di lunedi' 31 gennaio dopo due giorni di tensioni in Egitto e mercati chiusi per fine settimana, Il Sole24ore di domenica teme addirittura un nuovo shock petrolifero come conseguenza delle rivolte popolari arabe.
 
Altri indicatori economici
La crisi egiziana rafforza il dollaro e indebolisce le borse. L' Europa subira' quindi un nuovo indebolimento dell' euro in un momento di crescita delle quotazioni petrolifere. L' euro debole e il petrolio in ascesa sono tendenze di medio periodo e i momenti critici, anche se eccezionali o momentanei, sono per questo particolarmente pesanti.
 
Fotovoltaico italiano
Da circa tre mesi ho riportato nel mio Osservatorio i dati sulle incentivazioni del conto energia e le previsioni mie ,del Gse e di Qualenergia, la testata piu' competente in questo campo; le previsioni oscillavanno tra 2500 MW e 3.000 MW, anche se  negli ultimi numeri del mio Osservatorio non avevo escluso sorprese clamorose. Questa settimana le sorprese sono arrivate, anche se io le ho definite piuttosto annunciate ed ho parlato spesso negli ultimi sei mesi  di settore  fotovoltaico super impegnato  .
Il Gse ha annunciato 3000 MW allacciati nel 2010 e incentivati, e 4000 MW installati nel 2010,  allacciati nel 2011,che hanno chiesto di usufruire della legge 129/2010 che appunto consente a chi e' in questa situazione di avere gli incentivi validi fino al 2010.
Ha fatto stime un po' azzardate ed anche il bravissimo Nicola Cipolla e' stato indotto in errore e ha scritto sul Manifesto di ieri di 7000 MW installati nel 2010.
Il Gse ha detto di 2800 MW allacciati nel 2010 e gia' incentivati che diventeranno alla fine 3000 MW; e ha dato per scontato che le domande per 4000 MW di impianti installati nel 2010 e allacciati nel 2011 arriveranno tutte alla fine del loro iter.
In realta' la potenza allacciata nel 2010 risultera' molto piu' alta, questi impianti hanno 60 giorni di tempo per fare la domanda di incentivo e quindi il GSE non avra' dati certi  fino ai primi di marzo. Oggi 30 gennaio la potenza allacciata 2010 e  gia' incentivata e' arrivata a 2910 MW: La stima di 3000 MW allacciati 2010 risultera' molto sottostimata e anche calcolata in modo troppo superficiale.
I 4000 MW che hanno chiesto di usufruire della 129/2010 potrebbero arrivare alla fine dell' iter, l' attivazione della convenzione per gli incentivi, in numero molto inferiore. Per esempio per il conto energia 2005-2006 sono state fatte domande per 12.000 impianti e una potenza di 387 MW e sono attivi solo 5.000 impianti per 164 MW.
 
NB. Per impianti installati si indicano gli impianti che hanno inviato la dichiarazione di fine lavori, impianti allacciati sono quelli gia' in funzione. La legge 129/2010 consente agli impianti installati nel 2010 ma che entreranno in funzione nei primi sei mesi del 2011 di usufruire ugualmente degli incentivi in vigore fino al 2010.
 
Nelle prossime settimane l' Osservatorio sara' pubblicato su http://energiapalombo.blogspot.com