[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Nonviolenti] Associazioni contro il Quadrante di Tessera: manifestazione a Venezia sabato 4 giugno 2011 dalle 10 alle 13



 
Le associazioni si mobilitano con decisione per far sentire la voce loro e dei cittadini sulla mistificazione del PAT-Quadrante di Tessera,
un assieme di porcherie dannose e costosissime, che vogliono votare in Consiglio Comunale in estate,
quando la gente è in vacanza: 
è un'enorme colata di cemento, una speculazione edilizia come non si è mai vista,
che creerà enormi problemi di viabilità,con annessa Sub-lagunare,
Alta Velocità che invece di di fermarsi a Mestre, la salta e si ferma all'aeroporto!
e il tram, che invece di collegare Chirignago e Zelarino a Mestre, anche lui va all'aeroporto, cioè al Quadrante Tessera
(la vecchia Expo di De Michelis, ricordate?)
La giunta non vuole discuterne, quando ha presentato il PAT alle Municipalità,
ha VIETATO di fare domande, perchè non c'era tempo!
perciò vi invitiamo a partecipare con noi a
 
"I GIORNI DELLE NOSTRE VERITA' ...ALTERNATIVE"

Il primo Evento si terrà SABATO 4 GIUGNO  2011 dalle ore 10 alle ore 13 
di fronte alla sede RAI di VENEZIA  - Palazzo Labia - Campo San Geremia



Sabato 22 maggio alla festa dell'ECOLOGIA  al Forte Marghera di Mestre ci siamo trovati in molti a vedere il documentario  televisivo  "TESSERA CITY  SVILUPPO-SPECULAZIONE" promosso da Ecoistituto del Veneto, Lipu, Amico Albero  e prodotto da Multimediarecords  s.a.s....  che descrive il progetto di una nuova, insostenibile città di terraferma a ridosso dell'aeroporto di MESTRE.

Discutendone ed allargando il campo delle nostre osservazioni all'intera realtà lagunare ed all'area vasta della città diffusa   che si dirama in tutte le direzioni verso  CHIOGGIA - PADOVA - CASTELFRANCO - TREVISO - S.DONA' - TRIESTE ...ci siamo resi conto che TUTTA la REGIONE DEL VENETO  è colpita  da un folle, mortifero disegno speculativo, reso possibile  dal   PTRC - (Piano Territoriale Regionale di Coordinamento)  deliberato dalla GIUNTA GALAN  a giugno del 2009.

E ci siamo resi conto che il  PAT - Piano dell'Assetto Territoriale  - che la Giunta  ORSONI  ha presentato ai Consigli di Municipalità  e si appresta ad approvare in un prossimo Consiglio  Comunale  di VENEZIA non è altro che  una parte perfettamente omogenea di questo disegno complessivo di incommensurabilI irrazionalità  e di veri e propri delitti ambientali.

Com'è possibile che ciò accada ? 

Semplicemente perchè la popolazione del Veneto non è stata informata  con la necessaria obbiettività, continuità e precisione  sul merito di queste  singole scelte, e  sulle  loro   conseguenze complessive.

Non è stato detto che:
-   aumenteranno  mostruosamente le aree ASFALTATE, CEMENTIFICATE, TRAFORATE,  i DISSESTI IDRO-GEOLOGICI  e le conseguenti inondazioni  ...e/o scarsità d'acqua;  
-   aumenteranno  a dismisura le DIFFUSIONI DEGLI INQUINAMENTI elettromagnetici e luminosi,  gassosi, di polveri sottili,  di rumori,  di diserbanti e pesticidi;
-   aumenteranno le dispersioni nelle terre, nelle acque e nelle arie dei residui di micidiali  rifiuti industriali... 
-   diminuiranno le terre fertili, le aziende e le coltivazioni agricole di prodotti naturali biologicamente compatibili...

Alla Popolazione del Veneto  non si indicano  le conseguenze  di queste scelte sulla salute dei cittadini e soprattutto non si descrivono, non si nominano  gli enormi  interessi  economici e finanziari che le progettano e le impongono  ai cittadini  con  procedure di falsa democrazia e di falsa informazione...

Non si illustrano mai costi e benefici delle  possibili e ragionevoli SOLUZIONI ALTERNATIVE a quelle decise dai pochi PRIVATI  che finanziano senza limiti E QUASI SEMPRE CON  DETERMINANTI E CONSISTENTI CONTRIBUTI PUBBLICI, i loro sempre costosissimi progetti...

Perciò abbiamo deciso di INIZIARE  UN PERIODO DI  EVENTI INFORMATIVI   MULTIMEDIALI  AUTOPRODOTTI che CHIAMIAMO : 

" ...I GIORNI DELLE NOSTRE VERITA' ...ALTERNATIVE..."

ai quali sono invitati a partecipare  tutte le Associazioni  ed  i gruppi attivi  nel territorio dell'intera Regione Veneto  IN DIFESA DEGLI ECO-SISTEMI  E DEI BENI AMBIENTALI,  DEI DIRITTI  FONDAMENTALI DI TUTTI I CITTADINI, DELLA PACE e della NONVIOLENZA.  

Porteremo alla redazione RAI e distribuiremo a tutti gli altri giornalisti presenti i materiali informativi da noi prodotti sui temi che più ci stanno a cuore e, secondo la nostra esperienza, non adeguatamente approfonditi dal " Sistema Informativo" del Veneto.

Indicheremo situazioni specifiche di grandi sprechi  e dissesti di risorse naturali, di aziende agricole e di reperti monumentali; di gravissimi inquinamenti  di  aree residenziali;  di  Opere Costosissime  ed in prospettiva  tecnicamente ed economicamente insostenibili... e formuleremo precise, civili  domande  di merito a coloro che riteniamo ne portino le massime responsabilità.

Chiederemo  ai giornalisti  di fare in modo che  tutte le persone indicate non si rifiutino di rispondere  con precisione o eludano i quesiti parlando d'altro.

A TUTTI GLI ORGANI DI INFORMAZIONE CHE IN QUALSIASI MODO E A QUALSIASI TITOLO  RICEVONO  CONTRIBUTI PUBBLICI NAZIONALI - REGIONALI - LOCALI  O CHE SI ALIMENTANO  CON ENTRATE PUBBLICITARIE COMUNQUE PAGATE DAI CONSUMATORI.....RIVENDICHEREMO ADEGUATI SPAZI INFORMATIVI  FISSI - AUTOGESTITI  DA ASSOCIAZIONI E GRUPPI DI BASE - 

DECIDEREMO INSIEME  COME ORGANIZZARE  ALTRI  "...GIORNI DELLE NOSTRE VERITA'...ALTERNATIVE..."  nel mese di GIUGNO e  fino a che non avremo ottenuto i nostri obbiettivi di  TRASPARENZA  e di DEMOCRAZIA  INFORMATA E PARTECIPATIVA  NELLA GESTIONE DI  TUTTI I    PRINCIPALI  BENI COMUNI.

Intervenite  con  rappresentanze il più possibile  numerose dei vostri gruppi. 
Portate  striscioni, cartelli, volantini,  filmati in DVD, macchine fotografiche  e telecamere, copie di documenti gia inviati e rimasti privi di risposte, comunicati stampa  di vostre prossime iniziative,  megafoni e materiali sonori per messaggi sempre ben comprensibili ed improntati al massimo, civile  confronto, specialmente  con chi la pensa  diversamente da voi e dal vostro gruppo.

Ecoistituto del Veneto - Lipu - AmicoAlbero - Multimediarecords - AmbienteVenezia - No Mose - No Grandi Navi - Spiazzi verdi -
Movimento dei Consumatori -Rete Ambiente Veneto - Collettivo Studenti IUAV Cà Tron - Venezia Città Aperta

 
Mestre 26 maggio 2011
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Il documentario Tessera City, la speculazione è visibile su Youtube
digitando su ricerca la parola chiave: patalberi
----------------------------------------
Ecoistituto del Veneto  -   AmicoAlbero



_______________________________________________
Nonviolenti mailing list
Nonviolenti at lists.nonviolenti.org
http://lists.nonviolenti.org/cgi-bin/mailman/listinfo/nonviolenti