[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Nonviolenti] dignità della persona



Concordo totalmente. Facciamo arrivare proteste.
Enrico Peyretti



Il 19/06/2011 17:53, Carlo Maria Ferraris ha scritto:
Allego una nota che sinterizza il contenuto del decreto-legge annunciato nei giorni scorsi da Maroni.
Se è positivo il punto che riguarda il "rimpatrio assistito senza espulsione", salvo verificare in concreto come verrà attuato, tutt'altro discorso va fatto circa il prolungamento della detenzione nei CIE a 18 mesi.
Non ho avuto notizia fino a questo momento se il DL sia stato firmato da Napolitano. Mi sembra comunque che sia fortemente viziato di incostituzionalità.
La Costituzione all'art. 2 afferma che "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo".  Il successivo art. 3 parla di rimozione degli ostacoli che limitano di fatto la libertà e l'uguaglianza dei cittadini (la dottrina tende a ad estendere a tutti gli uomini le disposizioni che nella Carta parlano di cittadini). L'art. 13 afferma che "La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa alcuna forma di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione alla libertà personale, se non per atto motivato dell'autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge".
E' vero che il decreto-legge in questione ha valore di legge, ma si può anzi tutto discutere se sussistano le condizioni di necessità e urgenza, e inoltre non mi risulta che per rinchiudere una persona in un CIE sia previsto un provvedimento dell'autorità giudiziaria.
In ogni caso, se anche sussistessero tutte le condizioni di cui al punto precedente, il provvedimento mi sembra viziato di incostituzionalità perché contravviene al principio del rispetto della persona umana. E' un principio che è esplicitamente menzionato all'art. 32, ma che può considerarsi generale e facente parte dei principi della nostra Costituzione.
Già l'estensione da 60 giorni a sei mesi era un atto contro l'umanità, ma addirittura tenere rinchiuse fino a 18 mesi persone che  non hanno commesso alcun reato e non hanno subito condanne, solo perché non hanno i documenti in regola, mi sembra veramente di estrema gravità e indegno di un governo che si dice democratico. Non ho notato purtroppo nell'opinione pubblica un'adeguata reazione, forse distratti dall'attesa delle sparate a salve di Bossi!
Grazie a chi ha letto tutto.
Carlo

E la colomba tornò da lui verso sera; ed ecco, aveva nel becco una foglia fresca d'ulivo.





_______________________________________________
Nonviolenti mailing list
Nonviolenti at lists.nonviolenti.org
http://lists.nonviolenti.org/cgi-bin/mailman/listinfo/nonviolenti