[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Agorà: democrazia in piazza a Mestre




Il Forum Salviamo il Paesaggio e
il Coordinamento Associazioni Per un altro Pat

organizzano
a partire da Venerdì 1 giugno alle ore 18, per quattro venerdì di giugno,
 in Piazza Ferretto a Mestre

Quattro dialoghi pubblici sui problemi della città
che vanno  da  TESSERA CITY al RADDOPPIO dell'AEROPORTO,
dallaTAV Mestre-Trieste alle
GRANDI NAVI, la SUBLAGUNARE, il TRAM SUL PONTE,
lo smantellamento della SANITÀ
,
 dai
20 grattacieli in arrivo a Mestre, al futuro di  Forte Marghera, al fiume in via Poerio
arrivando a Veneto City, al Porto Off Shore,
all'enorme Piattaforma in progetto a Giare-Dogaletto fino alla Camionabile del Brenta


Questi dialoghi si chiamano
AGORA'

(il logo e il programma in allegato)
che nell'antica Grecia era la piazza principale della polis, della città,
il luogo della democrazia, dove i cittadini si riunivano in assemblea per discutere e decidere
sulle leggi e sui problemi comuni.

I temi verranno brevemente illustrati da esperti,
ma soprattutto "interpretati" da artisti e musicisti:
Venerdì 1 con i "burattini politici" di Paolo Paparotto,

le canzoni di Giampaolo Gianese e Massimo Sambo dei Lagunablè
e le vignette in diretta di Maurizio Amendola
Venerdì 8 con  il teatro di Paola Brolati e Linda Bobbo,
le canzoni di Monica Giori e le Erba Mata, e altre vignette in diretta
Venerdì 15 e 22, ci saranno  i Cafè Sconcerto, i Papu,
Mauro Stella con la sua chitarra e la tromba jazz di  David Boato.


Tutte le persone che interverranno riceveranno i semi di acero di Agorà



michele boato, giorgio bassanese, roberto cargnelli






Allegato Rimosso