[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Carne alla diossina



Oggi il Resto del Carlino, nella cronaca di Ravenna, riporta un articolo in cui si parla 
del mais alla diossina sbarcato a Ravenna il 5 marzo scorso e arrivato dall'Ucraina. E' 
una questione spinosa di cui ha gia' dato informazione PeaceLink comunicando del 
granturco contaminato destinato all'alimentazione animale.
Nel giornale c'e' un'intervista al direttore del servizio veterinario igiene degli 
alimenti della Regione Emilia Romagna, dott. Gabriele Squintani che venerdi' scorso ha 
partecipato ad una riunione del Ministero della Salute nella quale "e' stato chiarito - 
dichiara il dirigente - che il rischio piu' grande possono correrlo gli animali che si 
sono nutriti con mangime contenente una percentuale superiore al 32% di mais contaminato. 
Da domani (oggi per chi legge, ndr), questi animali potranno essere macellati, ma le 
carni trattenute in attesa che si definisca il livello di rischio". Alla domanda se la 
carne macellata possa essere venduta se gli animali sono stati alimentati con mangime 
contenente meno del 32% di mais contaminato, il dott. Gabriele Squintani ha dichiarato: 
"Si'. E' evidente che nel mais una presenza di diossina tre o quattro volte superiore al 
limite e' ben altra cosa rispetto a un esito di analisi che avesse certificato una 
presenza 20/30 volte superiore al limite".


www.peacelink.it