[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] 18 aprile giornata mondiale contro il TTIP a Torino h 15,30 in via Verdi si raccolgono le firme



TTIP: 18 aprile 2015, giornata mondiale di mobilitazione contro i trattati di libero scambio

Le persone e il pianeta prima dei profitti

La Federazione di Torino del PRC/SE sostiene, unitamente ai cittadini ed ai movimenti della società civile che scenderanno nelle piazze di quasi 600 città in tutto il mondo per chiedere di fermare il Partenariato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti tra USA e UE, paradigma di differenti accordi che al chiuso delle stanze ed in gran silenzio si stanno negoziando sopra la testa e gli interessi degli europei.

La Federazione di Torino della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea  esprime la sua ferma contrarietà alla stipula di un trattato che porterebbe benefici solo per pochi e lascerebbe i cittadini inermi di fronte agli interessi delle multinazionali e delle grandi lobby.

Il 18 Aprile sarà l’occasione per unire le voci ed esprimere un netto rifiuto nei confronti di un modello di architettura sociale IL TTIP vuole cancellare la sovranità popolare perché ogni stato dovrà sottostare al ricatto delle grandi corporations: una scelta di gravità inaudita che semplicemente distrugge la democrazia.

Sabato saremo in tanti in EU ed in USA a dire con forza  No a trattati come il  TTIP  che nella sostanza prevedono venga privatizzato: i beni comuni e i diritti dei cittadini a vantaggio delle mire di guadagno dei grandi centri economici, mettendo a rischio la sicurezza alimentare e ambientale, la scuola, la sanità, i diritti del lavoro.

Lavoriamo in tanti in Europa per fermare accordi come TTIP e CETA per avere un’ Europa libera, ecologica, sociale e democratica, priva di ogni forma di austerità, così come era nel sogno di Altiero Spinelli.

Anche dopo questa giornata continueremo a lavorare per Informare e sensibilizzare i cittadini riguardo ai pericoli connessi ad accordi come  questo ed a costruire e diffondere un forte e consapevole movimento di opposizione in tutti i Paesi dell’UE per dire Sì ad una vera Unione Europea dei popoli e che  livelli al ribasso tutte le norme che tutelano l’ambiente, la salute, il lavoro, l’agricoltura, ecc.

I circoli della Federazione, in prima persona o anche assieme alle molte realtà che su questo si stanno muovendo durante le iniziative di informazione sul territorio continueranno a raccogliere le firme a sostegno dell’iniziativa autonoma dei cittadini europei contro il TTIP ed il CETA che ad oggi ha già avuto il sostegno di più 1700000 cittadini.

Il 18 Aprile è solo una tappa di un percorso che ci vedrà impegnati insieme a tanti in difesa dei diritti e della democrazia.

Il 18 aprile saremo presenti, unitamente ad altre realtà, in Via Verdi a raccogliere le firme per la petizione europea contro il TTiP. 

 

 

            Renato Zanoli                                     Ezio Locatelli

  resp. campagna contro TTiP              p. la segreteria provinciale Prc

 

 

Torino, 17 aprile 2015