[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Iniziative No TAV importanti che si rivelerebbero ininfluenti se...



...se si fallisce l'obbiettivo principale. Facciamo sì che la lotta non sia per togliere dall'occhio la pagliuzza piuttosto che la trave.
 
La coerenza di un individuo o di una associazione è un valore in sé. Perciò Medicina democratica ribadisce in termini che siano inequivocabili le proprie posizioni. In sintesi. L’inquinamento per amianto-schiumogeni, dagli scavi Tav Terzo Valico fin dentro le cave-discariche “Clara e buona” nel Cristo e “Bolla” e “Guarasca” in Spinetta Marengo, sarà-sarebbe per la Fraschetta appena una goccia in più nell’oceano della falda già inquinata dalla Solvay (cromo esavalente altri 21 veleni tossico cancerogeni). Impedire che questa goccia si aggiunga, impedire le discariche servirà-servirebbe a niente se non si attua la bonifica sotto il polo chimico chiesta anche da Ispra-Ministero dell’Ambiente: togliendo il milione di metri cubi sotterrati che continuerebbero in eterno a percolare in falda. Chiedere alla sindaco di Alessandria di cancellare l’autorizzazione alle discariche non serve a niente se Rossa sta barattando la bonifica con il ponte sul Bormida. Semmai sarebbero più efficaci le dimissioni dell’assessore all’ambiente Claudio Lombardi per affermare: 1) la salute della Fraschetta si salva solo se si avvia un bonifica vera invece della fasulla e collusa con le istituzioni pubbliche; 2) la vera bonifica, complessa e costosissima, si può fare solo promuovendo un garante Comitato scientifico internazionale; 3) il Comitato va inserito nell’ambito del rivendicato Osservatorio ambientale della Fraschetta; 4) di concerto con la rivendicata Indagine epidemiologica della Fraschetta. Infine OK alla manifestazione di protesta del 23 maggio davanti al Municipio, però sarebbe ancora più utile partecipare il 25 maggio all’udienza in Corte di Assise che sta concludendo il processo Solvay, la cui sentenza è fondamentale per la bonifica e i 4 punti strategici suddetti. Insomma, che la lotta contro le tre discariche non sia per togliere dall’occhio la pagliuzza piuttosto che la trave. 
 
Sul Blog troverai anche:

E' uscito l'ultimo numero della rivista di Medicina democratica. Link per iscriversi Socio + Rivista. 5 x mille 97349700159

Gradimento: Rita Rossa al primo e all'ultimo posto. Quasi al primo posto nel voto per il Premio Attila 2014 (clicca qui), che corrisponde all'ultimo posto nella classifica del gradimento dei sindaci italiani elaborata dal Sole24Ore.
Da quando è passata da sindaco del Comune di Alessandria (in dissesto) anche a presidente della Provincia (in liquidazione) le contestazioni si sono allargate dal polo chimico della Fraschetta alla discarica di Sezzadio (clicca qui La Stampa) e al Tav Terzo Valico (clicca qui Piero Bottino "Rocce del Terzo Valico: via libera del comune per gettarle a Spinetta"). Ultim'ora la contestazione dell'ANPI di Alessandria: clicca qui Vincenzo Galiano " Polemica sulle celebrazioni del 25 aprile fra l'associazione dei partigiani e il sindaco". Infatti i partigiani bocciano la ministra relatrice Boschi essendo contrari a legge elettorale e riforma costituzionale del governo.

Il veto della renziana Rossa all'anti renziano Cofferati cosa c'entra con la Liberazione? Respinto l'ex leader CGIL dalla sindaco di Alessandria alla cerimonia del 25 aprile. In nome di Matteo Renzi: "l'innovatore della sinistra italiana". L'Anpi: non vogliamo le ministre, perchè siamo contro il governo. Continua

127 anni di reclusione per 8 imputati al processo Solvay in Corte di Assise di Alessandria. Avvelenamento doloso della falda e dolosa omessa bonifica. Dopo la requisitoria finale del PM Riccardo Ghio, Laura Mara di Medicina democratica è l’unico avvocato di parte civile che prende la parola per controbattere l’esercito dei difensori Solvay. Poco prima avevano reso dichiarazioni spontanee e commosse tre degli otto immacolati benemeriti imputati. Per chiedere perdono alle vittime? Commossi per la presenza di vedove in aula? Continua.

20 aprile La Corte di Assise di Alessandria riprende il processo Solvay. Mentre la classe politica locale fa orrore. Se clicchi qui, ti aggiorni su interventi e iniziative di Medicina democratica durante questi mesi di sospensione delle udienze. Innanzitutto sull'ennesimo incidente al polo chimico di Spinetta Marengo, il silenzio sui danni alle persone, l'ulteriore contaminazione delle falde, l'effetto domino in grado di provocare una catastrofe industriale con migliaia di morti, i politici che scoprono l'acqua calda: manca il Piano di emergenza. I politici ignorano la nostra denuncia dei veleni nel sangue dei lavoratori e dei cittadini e non avviano l'Indagine epidemiologica; men che mai promuovono una Commissione scientifica internazionale che garantisca un vero Progetto di bonifica della bomba ecologica della Fraschetta. Anzi, si dispongono a rinunciare alla bonifica in cambio di un ponte sul Bormida. Perciò Rita Rossa sfiora la vittoria al Premio Attila, ma anche gli altri sindaci della Fraschetta se ne fregano della salute della popolazione. 

Processo Michelin. E il solito consulente mercenario che gira l'Italia. 5 dirigenti imputati per aver ammalato o ucciso 32 operai.

Giornata mondiale delle vittime dell'amianto. 29 aprile. Convegno in Senato. Relazioni di Fulvio Aurora di Medicina democratica e di Felice Casson vice presidente della Commissione giustizia. Clicca qui il programma

Università Firenze, Seminario di Medicina democratica su "Valutazione di Impatto Sanitario". ?Giancarlo Sturloni (International School for Advanced Studies, SISSA, Trieste) è il vincitore della "Borsa di Studio Michelangiolo Bolognini" continua a leggere...

A Casale Monferrato: "Oltre l'amianto: il Monferrato che vorrei". Clicca qui il programma della settimana di manifestazione dal 27 al 30 aprile .

Sacchi di amianto al sito archeologico di Libarna. Enormi a decine abbandonati anche aperti nell'area del futuro cantiere del Tav Terzo Valico a Serravalle Scrivia. Per il Cociv invece sono "depositati" con la scritta "Attenzione contiene amianto". Respirare amianto è pericoloso". Insomma, trattenete il respiro. Finchè con comodo non li porterò in un impianto di smaltimento autorizzato.

Siti inquinati nel Novese: Ecolibarna e non solo. Tema trentennale riproposto a Novi Ligure nell'incontro pubblico del 21 aprile dal Comitato per la bonifica.

I consultori familiari. Da conoscere, salvare, ricostruire. Convegno di Medicina democratica alla Camera del Lavoro Brescia. Clicca qui.

L'approvazione del TTIP è un crimine contro la salute. Con questo trattato non ci sarà alcun controllo sui cibi che arrivano sulla nostra tavola e i piccoli imprenditori italiani del cibo dovranno chiudere baracca. Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, nel Passaparola definisce questo Sistema Alimentare "criminale". GUARDA IL VIDEO e diffondilo sui social!
 
Gli amici delle bici: Floreale 2015. Pedalata domenica mattina 26 aprile ai Giardini Pubblici, h. 10,45 vicino al Monumento equestre ai Caduti e partenza alle 11.00.
 
Ictus, principale causa d’invalidità. Fattori di rischio, prevenzione, nuovi metodi di gestione dell'assistenza. (continua...)
 
Messaggio di pace e salute inviato a 12.366 destinatari da Lino Balza
Via Dante 86 15121 Alessandria Tel. 3470182679 linobalzamedicinadem at gmail.com - medicinademocraticalinobalza@hotmail.com

MEDICINA DEMOCRATICA - MOVIMENTO DI LOTTA PER LA SALUTE onlus 
Via dei Carracci 2 20100 Milano
Sito web
5 x mille 97349700159
Sottoscrizione (Socio+Rivista) ordinaria 35€ o sostenitrice 50€
b/b IBAN IT48U0558401708000000018273
bollettino postale CCP1016620211-IBAN POSTE IT02K0760110800001016620211
entrambi intestati a Medicina Democratica ONLUS
Sezione provinciale: movimentodilottaperlasalute at medicinademocraticaalessandria.it   
 
Allegato Rimosso