[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] R: Vogliono far passare per pazzo il Pubblico Ministero e mettere il bavaglio a Medicina democratica.



E' dura ma non demordiamo grazie per la comunicazione e' sempre utile sapere, a presto Marianna


----Messaggio originale----
Da: movimentodilottaperlasalute at medicinademocraticaalessandria.it
Data: 18-dic-2015 18.08
A: <ecologia at peacelink.it>
Ogg: [Ecologia] Vogliono far passare per pazzo il Pubblico Ministero e mettere il bavaglio a Medicina democratica.

Deludente e preoccupante la sentenza Solvay di Spinetta Marengo. 4 assolti su 8 imputati. Condanne di 2 anni e 6 mesi invece che di 18, risarcimenti in proporzione. Il disastro ambientale equiparato ad incidente per attraversamento con il rosso. Non dolo ma colpa. Facile la prescrizione. I vertici assolti: estranei all'inquinamento. I condannati: non ne erano consapevoli... anche se avevano cercato di nasconderne le prove (con i vertici). Vittime della sentenza: le parti civili ammalate e morte, gli abitanti inquinati del territorio, il mondo ambientalista disarmato. Vittima la giustizia, insomma. (continua)

La Corte di Assise di Alessandria fa la grazia alla Solvay. Alcuni articoli giornalistici hanno trascurato, quando non ignorato, il comunicato stampa della Sezione provinciale di Medicina Democratica che si è scandalizzata per la sentenza Solvay. Gli avvocati invece, accusa e difesa, sono come i politici ad ogni elezione: si dichiarano tutti sempre vincitori. In verità solo i legali degli industriali possono fregarsi le mani. La Legge non è uguale per tutti. (continua)

Sul libro “Ambiente Delitto Perfetto” come è maturata l’impunità e la prescrizione della ingiusta e niente affatto storica sentenza salva inquisiti della Corte di Assise di Alessandria al processo Solvay di Spinetta Marengo. "Sono arrivato al punto che non ho più la minima fiducia nella Giustizia... Penso al passato, ai lavoratori che lottavano per portare a casa la pelle, ai cittadini di Spinetta Marengo che non hanno bisogno della conferma delle indagini epidemiologiche, alle rappresaglie subìte, ma anche ai giornalisti che non pubblicano le denunce, ai giudici che ignoravano le denunce, agli amministratori pubblici complici degli enormi inquinamenti (e anche concussi secondo Solvay)... E, dopo questa sentenza, penso al futuro, che non ci sarà vera bonifica del territorio della Fraschetta, né dell’acqua né dell’aria, che tutti torneranno a dire che tutto è a posto e sotto controllo, vedo i volti dei morti che ho conosciuto, penso alle future malattie e morti…" continua Lino Balza, ex responsabile della sezione provinciale di Medicina democratica.

Dopo Solvay, anche i politici e i giornalisti ambiranno a far passare per pazzo il Pubblico Ministero. Per questo disegno, la stampa sta censurando totalmente gli interventi di Medicina Democratica. Manca ancora che Solvay ci quereli. Gli avvocati, come i politici dopo le elezioni, tendono tutti a dichiararsi vincitori. Invece possono a buona ragione farlo i difensori di Solvay, clicca qui la velina su Il Piccolo. A coprire le reciproche vergogne del passato, sono anche oggi spalleggiati da giornalisti e funzionari Arpa a vendere un futuro radioso di ambiente e salute per la Fraschetta, bonifica già fatta o al massimo da completare. Balle, la bonifica è fasulla e lo sarà dopo questa sentenza salva inquinatori. Balle che i politici prontamente afferreranno, come in passato. Tutti questi complici ambiranno a mettere una pietra sopra al processo, affinchè il PM Riccardo Ghio passi per pazzo e non insista a presentare appello per l’articolo 439 del codice penale: avvelenamento doloso della falda. La falda più importante del Piemonte. Per non parlare dell'inquinamento atmosferico. Continueremo a morire.

Sentenza Michelin di Spinetta Marengo, altro capolavoro della magistratura. La lettura della sentenza è durata pochi secondi: tutti assolti. E' stato il fumo delle sigarette a causare i tumori alla vescica e ai polmoni dei 32 lavoratori.

Magistratura shock per Solvay e Michelin. Invece all'Italsider di Novi Ligure... ...peggio ancora. Cinque minuti sono bastati alla PM per chiedere l'assoluzione dei quattro dirigenti accusati di omicidio e lesioni colpose per i tumori da amianto. Processo iniziato il 2009.

Solita allerta smog in provincia: PM10 oltre ai limiti di legge ad Alessandria, Casale Monferrato, Tortona e Novi Ligure. Ma i sindaci non si preoccupano. Tanto, se denunciati, vengono assolti. Come è successo ad Alessandria (clicca qui) dove nei primi 10 mesi del 2015 i superamenti fuorilegge giornalieri sono già stati 90 (35 quelli annui consentiti) ma dove l'assessore lancia proclami ridicoli (clicca qui).  

La procura di Torino non demorde. Benchè l’accusa di terrorismo sia stata smentita in Corte d’Assise e più volte in Cassazione. La procura interpreta le leggi che definiscono il reato di terrorismo come se gran parte della popolazione della Valsusa fosse costituita da terroristi, e con loro i tanti, in ogni dove, ne hanno condiviso motivazioni e percorsi. Chiunque si opponga concretamente ad una decisione dello Stato italiano o dell’Unione Europea rischierebbe di incappare nell’accusa di terrorismo.Clicca qui "Una valle di terroristi".

Il Documento conclusivo del Congresso Nazionale di Medicina Democratica Movimento di Lotta per la Salute svoltosi a Firenze il 19-20-21 novembre 2015. E' caratterizzato dall'impegno a pensare in modo globale: vuole, insieme ai documenti prodotti dai 6 Gruppi di lavoro, rappresentare l’inizio di un impegno comune che stimoli la nascita di UN NUOVO MOVIMENTO DI LOTTA PER LA SALUTE DEL XXI° SECOLO. Le proposte si rivolgono sia ai movimenti e alle associazioni presenti ma anche alle forze per vari motivi assenti, comprese quelle che sembrano impermeabili ai nostri argomenti, incompetenti ad affrontare le problematiche che solleviamo, incapaci di difendere principi e valori della nostra carta costituzionale, pronti a sacrificare al Mercato il Sistema Sanitario Nazionale Universalistico, Equo e Solidale, fondato sulla Fiscalità progressiva, sulla Prevenzione e sulla Partecipazione che l’intelligenza dei padri costituenti e le elaborazioni culturali e le lotte operaie dalla fine degli anni ’50 alla metà degli anni ’70 hanno contribuito a realizzare. Clicca qui il documento.

Tera e Aqua di dicembre. Il senso del presepe e l'invito alla FESTANNO NUOVO di domenica 27, La Marcia per il Clima, il Referendum No Triv, Gli alberi, l'iniziativa contro la caccia nel Bosco di Mestre e le BENEDIZIONI DEGLI ANIMALI di domenica 17 gennaio a Mestre e Venezia. Cansiglio, rischio aeroporto a Cortina, uccelli migratori e caccia a due passi dall'autostrada. Grandi navi: bugie economiche e ambientali. Ho raccolto, dopo Parigi, incredibili scosse razziste continua

Scuola: ancora una volta ci ha pensato un Tribunale! Il diritto allo studio e i servizi di assistenza per i disabili dovrebbero essere garantiti dalle Istituzioni preposte e non dai tribunali. (continua...)

Finalmente rivalutati gli indennizzi Inail da danno biologico. Dopo ben quindici anni dalla loro introduzione. (continua...)

Messaggio di pace e salute inviato a 14.355 destinatari da Lino Balza

Via Dante 86 15121 Alessandria Tel. 3470182679 linobalzamedicinadem at gmail.com - medicinademocraticalinobalza at hotmail.com

MEDICINA DEMOCRATICA - MOVIMENTO DI LOTTA PER LA SALUTE onlus 
Via dei Carracci 2 20100 Milano
Sito web
5 x mille 97349700159
Sottoscrizione (Socio+Rivista) ordinaria 35€ o sostenitrice 50€
b/b IBAN IT48U0558401708000000018273
bollettino postale CCP1016620211-IBAN POSTE IT02K0760110800001016620211
entrambi intestati a Medicina Democratica ONLUS
Sezione provinciale: movimentodilottaperlasalute@medicinademocraticaalessandria.it   
Blog
Pagina facebook
Youtube