[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Solvay. Sentenza shock del Tribunale di Alessandria, Premio Attila 2015.



Solvay. Sentenza shock del Tribunale di Alessandria, Premio Attila 2015. Sentenza ingiusta verso l’ambiente, le vittime e le generazioni future, squilibrata e sbagliata sul piano tecnico giuridico, imbarazzante sul piano etico morale. Da impugnare in Appello.
Sintesi. Omessa bonifica: “il fatto non sussiste”. Non riconosciuto il “danno ambientale”. Nessun risarcimento per morti e malattie. I tre responsabili: “assolti per non aver commesso il fatto”. Quattro piccoli capri espiatori: 2 anni e 6 mesi. Uno prescritto. Segue analisi. (continua)

Tutti in piazza contro Rita Rossa, che resta irremovibile. Non revoca l'autorizzazione della discarica di Sezzadio nè si dimette da presidente della provincia.

In stampa l'ultimo numero della rivista, con omaggio a Luigi Mara. Clicca qui il sommario.

“Tutto è bene quel che finisce bene. E tutto è bene solo quando gli esseri umani restano tali” Un monito che ripeteva spesso Katia Lumachi, combattiva compagna di Medicina democratica che ci ha lasciato.

Danilo Arona su amianto e cromo. Il noto giallista scrive fra l'altro: "Medicina Democratica si è occupata a lungo e bene della relazione tra l'incidenza tumorale a Spinetta Marengo e la tristemente famosa “emergenza cromo” nella zona della Fraschetta. A tutti consiglio l'acquisto e la lettura del libro Ambiente delitto perfetto di Barbara Tartaglione e Lino Balza, un testo sconvolgente per il quale varrebbe la pena di citare Finardi, “mollare le menate e mettersi a lottare”. Me ne occuperò in dettaglio a breve perché il Superstite oggi intende ricordare che anche un genere letterario di intrattenimento come l'horror – io preferirei dire “gotico contemporaneo”, ma so bene che è troppo lungo e accademico...- possa divenire nelle mani giuste un genere politico di denuncia ecologica".
Clicca qui l'intervento di Arona. Il libro può essere chiesto a linobalzamedicinadem at gmail.com

In rete il numero di luglio del periodico Lavoro e Salute. 56 pagine. Clicca qui il sommario.

E' uscito il numero di maggio-giugno 2016 di "Azione nonviolenta". Rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964. Clicca qui.

Mirabello chiede il referendum contro la discarica di amianto. Depositate le firme nelle mani del sindaco.

Terranova in rivolta per l'ampliamento della cava Giarone di Casale Monferrato. Previsto il passaggio di 13 mila camion in cinque anni per 264 mila metri cubi di inerti.

Aria irrespirabile per l'impianto bioetanolo, ma non a Rivalta Scrivia. Bensì a Crescentino dove Ghisolfi è stato costretto ad emigrare dopo le lotte della popolazione tortonese. Per l'ennesimo, in tre anni, picco di emissioni nel centro cittadino sono intervenute le forze dell'ordine e l'Arpa, vertice in Comune con i dirigenti aziendali, a scongiurare un ulteriore peggioramento prevedibile con l'aumento delle temperature.

Prossime iniziative No Tav. Processi, biciclettata, passeggiata, assemblea, guerre, NOTRIV, Notre Dame des Landes, Pride e aggiornamenti. Clicca qui.

19 luglio presidi No Tav Terzo Valico per bloccare gli espropri. Il terreno a Pozzolo Formigaro appartiene a 101 attivisti. Blocco anche a Fraconalto per impedire a Cociv il possesso del terreno. 

Notizie dal Controsservatorio Valsusa. Clicca qui la newsletter sui problemi del fronte giudiziario e sul Tpp..

Un anno di carcere a 30 attivisti No Tav Terzo Valico. Lo rischiano per aver protestato ad un consiglio comunale di Novi Ligure. Denunciati per aver "interrotto un servizio pubblico". Il sindaco si chiama Rocchino Muliere, che svolge retribuito servizio pubblico da quando portava i calzoni corti. 

Peggiora lo stato dell'aria. Relazione annuale della Regione Piemonte.

100 giorni per la pace. Aiutaci ad organizzare la grande marcia PerugiAssisi. Il 9 ottobre riuniamo tutti gli operatori di pace, raduniamo le forze sparse e le energie positive, che in Italia, in Europa e nel mondo hanno deciso di non rassegnarsi. Clicca qui.

La salute è un diritto. Se paghi. Ricerca Censis: la Costituzione italiana è calpestata .Nel 2015 sono saliti a 11 milioni gli italiani che hanno rinviato o rinunciato ad una prestazione sanitaria, soprattutto giovani disoccupati e pensionati. La spesa sanitaria privata, malgrado la crisi economica, è salita a 34,5 miliardi. Le cause: liste di attesa eterne e ticket equivalenti al privato e con servizio peggiore e tempi più lunghi. Neppure risparmiati i malati oncologici. Sanità negata e sanità a pagamento: all'origine ci sono i vincoli dei pareggi di bilancio, ovvero i tagli al Servizio sanitario: 30 miliardi in 6 anni. Eppure nel 2013 la spesa sanitaria italiana è dell'8,8% del Pil, quella tedesca dell'11%.

Salviamo il nostro Servizio Sanitario Nazionale (SSN). È aperta fino al 30 settembre a tutti i cittadini - che possono quindi liberamente inviare i propri suggerimenti, rilievi e proposte - la consultazione pubblica sul “Rapporto sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale 2016-2025”. (continua...)

Ti mangio con gli occhi. Dispositivi mobili, per persone con disabilità, per consultare autonomamente il menù tramite la traduzione in immagini del menù testuale, una volta fotografato quest’ultimo con il proprio cellulare.(continua...)

Lesioni spinali: è tempo di una Consulta Nazionale. Considerate le criticità organizzative e funzionali riferite ai servizi dedicati al trattamento e alla presa in carico globale delle persone con lesione al midollo spinale. (continua...)

Centri Estivi più costosi: è discriminazione. Chiedere ai genitori di bambini e ragazzi con disabilità di pagare una quota supplementare per partecipare al Centro Ricreativo Estivo è una condotta discriminatoria vietata dalla Legge 67/06 e dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. (continua...)

Una tessera ai disabili per servizi gratuiti o a costo ridotto. In materia di trasporti, cultura e tempo libero. Il progetto “European Disability Card”.  (continua...)

108.000 persone con disabilità plurisensoriale confinate in casa. Uno studio dell'Istat. (continua...)

Accertamenti diagnostici neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura delle malattie metaboliche ereditarie. Disegno di Legge: passo importante per lo screening a tutti i neonati. (continua...)

Giornata Nazionale per la Prevenzione e la Cura dell’Incontinenza. Piaga sociale per 5 milioni di persone, con costi sanitari e sociali stimati in 2,5-3 miliardi di euro, tra oneri pubblici e privati. (continua...)

Giornata Mondiale e Nazionale della Distrofia Facio-Scapolo-Omerale. Malattie muscolare ereditaria, la seconda più frequente distrofia muscolare dell’età adulta. (continua...)

E' reato a scuola rifiutare l'assistenza igienica ai bimbi disabili. Sentenza della Corte di Cassazione. (continua...)

A dir poco deludenti i “nuovi LEA” (Livelli Essenziali di Assistenza). Proposti alle Regioni dal Ministero della Salute, in particolare ciò che riguarda le prestazioni riabilitative, la parte di integrazione socio-sanitaria e gli ausili e protesi. (continua...)

Messaggio di pace e salute inviato a 14.986 destinatari da Barbara Tartaglione

Via Dante 86 - 15121 Alessandria Tel. 3382793381

Sezione provinciale di Medicina democratica Movimento di Lotta per la salute: 

movimentodilottaperlasalute@medicinademocraticaalessandria.it

b.tartaglione at tiscali.it  - balza.lino@odgpiemonte.postecert.it – barbara.tartaglione at pec.it

Gruppo Facebookhttps://www.facebook.com/groups/299522750179490/?ref=bookmarks

Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/MedicinaDemocraticaAlessandria/

Youtubehttps://www.youtube.com/channel/UCnZUw47SmylGsO-ufEi5KVg

Twitter: @MedicinaDemAl

Sottoscrizioni a favore No Tav e Ricerca cura mesotelioma: IBAN IT18 Y033 5901 6001 0000 0140 862

Sede Legale  Via dei Carracci 2 20100 Milano
5 x mille 97349700159
Sottoscrizione (Socio+Rivista) ordinaria 35€ o sostenitrice 50€ b/b IBAN IT48U0558401708000000018273