[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Nella Giornata della Memoria non dimentichiamo che l'Olocausto, oggi, è quello dei Palestinesi.



Votate il Premio Attila 2016  Sul nostro Blog, nella sezione Argomenti (clicca qui) trovate le biografie dei vincitori dell’ambito premio. Quando si è interrotta la sagra della corte dei Gavio, trionfante con i Premi Attila Marcellino Gavio, Fabrizio Palenzona e Bruno Binasco, sono subentrati Angelo Riccoboni e Carlo Cogliati quali grandi benemeriti della salute e dell’ambiente. L’anno scorso, per la prima volta il Premio non è stato assegnato ad un singolo bensì ad un soggetto collettivo: il Tribunale di Alessandria (clicca qui) distintosi per i processi Michelin Amag Fabbricazioni Nucleari Lazzaro Italsider Ilva Smog Sindaco, e soprattutto con la sentenza Solvay della Corte di Assise che assolvendo il Premio Attila Carlo Cogliati & C. ha condannato le vittime passate e future dell’ecocidio di Spinetta Marengo. Il voto con mail a b.tartaglione@tiscali.it o su Pagina Facebook (clicca qui) o su Gruppo Facebook (clicca qui) o via telefono al 3470182679, deve pervenire entro e non oltre le ore 24 del 14 febbraio 2017, possibilmente accompagnato dalle motivazioni di merito.

Il 27 gennaio di ogni anno. a partire dal 1945, si ricordano le vittime della shoà: ebrei, omosessuali, zingari e avversari politici che furono imprigionati nei campi di concentramento nazisti. Parecchi di loro perirono di stenti e di angherie, di esperimenti medici disumani, di fame…

Trasformare l'Olocausto in una risorsa politica serve ad Israele in primo luogo nella lotta contro i palestinesi. Quando su un piatto della bilancia c'è l'Olocausto, insieme alla coscienza (giustamente) colpevole dell'Occidente, l'espulsione dei palestinesi dalla loro terra, nel '48, è minimizzata ed offuscata ... Separare il genocidio del popolo ebraico dal contesto storico del nazismo e dal suo scopo di uccidere e soggiogare, e dalla serie di genocidi perpetrati dall'uomo bianco fuori d'Europa, ha creato una gerarchia fra le vittime, in cima alle quali stiamo noi. I ricercatori sull'Olocausto e l'antisemitismo cercano balbettando le parole, quando a Hebron lo stato porta avanti la pulizia etnica tramite i propri emissari, i coloni, e ignorano le enclave ed il regime di separazione che sta instaurando. Si denuncia come antisemita, se non come negatore dell'Olocausto, chiunque critica le politiche israeliane verso i palestinesi “. (Amira Hass, giornalista israeliana)

Nel giorno della memoria non dimentichiamo il massacro di Sabra e Shatila. Compiuto dalle Falangi libanesi e dall'Esercito del Libano del Sud, con la complicità dell'esercito israeliano, di 3.500 civili palestinesi e sciiti libanesi nel quartiere di Sabra e nel campo profughi di Shatila, alla periferia di Beirut. A 35 anni dall’eccidio, clicca qui la testimonianza del professor Aldo Morrone nel campo profughi dove stanno oltre 25.000 persone malate e denutrite. Chi volesse sottoscrivere una donazione ai profughi clicchi qui.

In difesa della biodiversità il 12 febbraio a Visone. Con: Semingegno gruppo di promozione della biodiversità, Comitato degli Agricoltori della Valle Bormida, Comitati di Base della Valle Bormida, Sezzadio Ambiente, Vivere a Predosa e la sezione  di Alessandria di Medicina democratica, clicca qui.

Tutelare il territorio, tagliare le spese militari. Un appello da diffondere, firmato da Giorgio Nebbia e altri studiosi impegnati nella difesa dell' ambiente. Clicca qui.

La lotta costituzionale del movimento per l’acqua. In occasione dell'assemblea nazionale dei comitati per il No alla riforma costituzionale, una presa di posizione del Forum italiano dei Movimenti per l’acqua. Clicca qui.

Il fermo nucleare francese danneggia l' Italia e torna il carbone a scapito delle fonti rinnovabili. Tra carbone e rinnovabili si torna al punto di prima, con buona pace per la vista sul porto da Sampierdarena, per chi vuole continuare a trivellare in mare, per A2A che brucia lignite in Montenegro, per le nostre bollette in aumento e per l’accordo per la riduzione di emissioni di anidride carbonica COP21, che recentemente è andato in vigore anche con l’approvazione di governo e parlamento italiani.

Medicina democratica deve innanzi tutti ricordare Gabriella Bertini, eroina disabile, donna speciale. Se l’Unità Spinale è stata il suo più grande successo, non vanno dimenticate le altre campagne di sensibilizzazione che la videro protagonista: barriere architettoniche, lavoro, vita indipendente. Contribuì alla nascita del CIVIC (Centro Internazionale Vacanza e Incontri Culturali) sull’handicap, e fu tra le fondatrici di Medicina Democratica, movimento di lotta per la salute. Fu inoltre grazie a lei e alle testimonianze di uomini e donne paraplegici, che alla fine degli Anni Settanta si iniziò a parlare di sessualità e disabilità. Gabriella ci ha lasciati nell’aprile del 2015 con un progetto nel cassetto: “Casa Gabriella”, una struttura adiacente al CTO di Firenze che completerebbe il percorso terapeutico dell’Unità spinale: un luogo destinato al recupero e al mantenimento, in grado di accompagnare le persone con paraplegia e tetraplegia nell’arco di tutta l’esistenza, fino al naturale invecchiamento, quando è difficile trovare assistenza sanitaria specializzata nelle normali case di riposo. (continua...)

Esposto alla Procura contro il bypass Tav Terzo Valico di Pontedecimo. Il viadotto riduce l’alveo del torrente e si pone al di fuori delle norme di sicurezza idrogeologica e antisismica. Clicca qui il Movimento NoTav Terzo Valico.

Bye bye by pass. Sabato 28 gennaio a Isoverde.

Tav Terzo Valico tra continui scandali. Dopo due anni di continui scandali possiamo ormai dirci la grande opera più famosa d’Italia. Un risultato prestigioso di cui la politica locale non può che andar fiera: gli altri paeselli per andare sul nazionale devono aspettare Linea Verde, noi invece siamo presenti con grande continuità nella cronaca giudiziaria. Abbiamo superato in quanto a inchieste il cantiere di Chiomonte… (continua)

Presentato in Veneto il Piano di sorveglianza sulla popolazione esposta al Pfoa. Nulla ad Alessandria. La Regione Veneto ha presentato il cosiddetto "Piano di sorveglianza sulla popolazione esposta alle sostanze perfluoroalchiliche", uno dei due strumenti che, assieme al "Piano di campionamento per il monitoraggio degli alimenti in relazione alla contaminazione da sostanze perfluoroalchiliche.Si pone come obiettivo di capire quanti danni abbiano fatto all'ambiente complessivo e alle persone, e quali cure e attenzione siano necessarie.

ILVA footbal club. Nel libro di Fulvio Colucci, vincitore del Premio Ilaria Alpi ’95, la storia della squadra di calcio del quartiere Tamburi a ridosso dell’Ilva di Taranto sterminata dall’inquinamento.

Il riscaldamento globale è provocato dall'uomo e non da eventi naturali. Basta una occhiata al famoso grafico realizzato nel 1998 da Mann, Bradley e Hughes, semplice ma frutto di rilievi e calcoli molto complessi. E’ evidente l’impennata del riscaldamento dall’inizio della Rivoluzione industriale. L’anidride carbonica, responsabile di oltre il 63% del riscaldamento globale, ha una concentrazione nell’atmosfera che supera il 40% dei livelli precedenti l’era industriale.

A Rosignano Solvay 120 decessi per cardiopatia ischemica, 62 decessi per malattie cerebro vascolari, 47 decessi per malattie di Alzheimer in più rispetto alla media della Toscana. Serve indagare sulle cause di tutto questo.

ADOTTA LO STRISCIONE! I Comitati di Base della Valle Bormida aspettano il tuo slogan in difesa della Falda Acquifera! Con i più belli saranno realizzati striscioni che saranno consegnati direttamente a casa tua pronti per essere esposti! Dal 13 febbraio ogni giorno pubblicheranno le foto degli striscioni realizzati. Compila il FORM che trovi al seguente Link. Clicca qui il video "Adotta uno striscione"

Prima di tutto la pace! - Aderisci all'appello della Tavola della pace. Ci stai? Invia la tua adesione e raccontaci quello che hai deciso di fare per la pace nel 2017. Clicca qui.

22mila bambini al giorno spariscono, in gran parte finiscono nelle mani dei mercanti di organi. Lo afferma Ida Magli, la grande antropologa, nel suo libro I figli dell’uomo - Duemila anni di mito dell’infanzia. (continua)

Due provvedimenti indispensabili per far cessare le stragi nel Mediterraneo e la schiavitù in Italia. Riconoscere a tutti gli esseri umani il diritto di giungere nel nostro paese in modo legale e sicuro; riconoscere il diritto di voto a tutte le persone che vivono nel nostro paese. Clicca qui l’appello a cui abbiamo aderito.

Campagna "Oltre le sbarre" - solidarietà concreta alle famiglie dei detenuti politici in Turchia e in Kurdistan. Adottare a distanza significa dare un aiuto concreto alle vittime della repressione, alle famiglie dei detenuti di sostenere l'emergenza. (continua)

Diritti senza barriere contesta Maurizio Landini per la firma sul Contratto. L'art. 16 Assistenza Sanitaria Integrativa è una ulteriore spinta propulsiva alla svendita della Sanità Pubblica continua

Come veramente possono intervenire i Servizi Psichiatrici quando è compromessa seriamente la Salute Mentale della persona? La domanda cruciale è posta da Diritti senza barriere, Associazione per la difesa ad oltranza della Sanità Pubblica della quale la Salute Mentale è Cenerentola. Clicca qui.

Ci sono città che combattono lo smog e altre che fanno finta. I giorni di sforamenti dei limiti massimi per le pm10 vanno da 3 a 6 per Biella, Cuneo, Novara, Cesena. Invece dall’inizio dell’anno le polveri sottili hanno sforato nell’80% dei giorni a Cremona, nel 76% a Torino, nel 60% a Reggio Emilia, Padova, Vicenza e Alessandria. Alessandria è il tipico esempio di sindaco che emette finte ordinanze anti smog: clicca qui Valentina Frezzato: “La lotta anti-smog a giorni alterni”.

Le giovani generazioni sono tagliate fuori dal futuro. Aumentano i disoccupati fra i giovani, si alza a 34 anni la soglia del lavoro stabile, svanisce il traguardo di una pensione dignitosa. Tasso di disoccupazione giovanile sopra il 40%, il doppio della media europea. Per gli occupati under 34 anni: redditi netti più bassi, media nord-sud attorno ai 1.000 euro.

Giovani in cerca di occupazione: fate i politici! Lo stipendio della sindaco di Alessandria è di 2.900 euro netti al mese. Se alle prossime elezioni ritornerà (come sembra assai probabile, anzi auspicabile per noi ambientalisti) al solo insegnamento, si dovrà accontentare di meno della metà. Lei, che è all’ultimo posto in classifica de IlSole24Ore fra tutti i sindaci italiani, reputa che sia giusto perfino aumentarselo pur avendo dichiarato lo stato di dissesto del Comune. Anche le indennità degli assessori sono da leccarsi le dita, allettanti per mettersi in aspettativa o raddoppiare la pensione.

Petizione contro un nuovo Editto delle Chiudende. Le terre a uso civico, boschi pascoli coste terreni agricoli, riguardano almeno un sesto della Sardegna e sono patrimonio delle singole collettività: devono essere tutelate e fruite nel rispetto delle caratteristiche ambientali e territoriali. Difendere i demani civici è una scelta di civiltà (continua)

E' uscito l'utimo numero di Gaia. Rivista dell'Eco Istituto Veneto "Alex Langer"

Medicina narrativa, per curare la persona e non solo la malattia. La medicina narrativa integra la medicina basata sulle prove di efficacia, con le esperienze, il vissuto e le aspettative del paziente, per favorire un percorso di cura personalizzato e condiviso, a partire da tutte le opzioni terapeutiche disponibili. (continua...)

Con i nuovi parametri LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) il governo garantisce l’assistenza per patologie prima non previste. Una grande bugia. Clicca qui il Partito Comunista dei Lavoratori “La truffa dei nuovi LEA”.  La truffa dei nuovi LEA (continua)

Messaggio di pace e salute inviato a 16.001 destinatari da Barbara Tartaglione

Via Dante 86 - 15121 Alessandria Tel. 3382793381

Sezione provinciale di Medicina democratica Movimento di Lotta per la salute: 

movimentodilottaperlasalute@medicinademocraticaalessandria.it

b.tartaglione at tiscali.it  - balza.lino@odgpiemonte.postecert.it – barbara.tartaglione at pec.it

Blog: http://rete-ambientalista.blogspot.it

Gruppo Facebookhttps://www.facebook.com/groups/299522750179490/?ref=bookmarks

Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/RETE-Ambientalista/

Youtubehttps://www.youtube.com/channel/UCnZUw47SmylGsO-ufEi5KVg

Twitter: @MedicinaDemAl

Sottoscrizioni a favore No Tav e Ricerca cura mesotelioma: IBAN IT18 Y033 5901 6001 0000 0140 862