[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Petrolio: il calo oltre le attese della produzione non Opec



I paesi non Opec producono 2/3 del petrolio mondiale ed hanno un terzo delle riserve accertate mondiali.

Sono considerati vicinissimi al loro picco di produzione complessiva e molti di questi paesi hanno gia' iniziato a diminuire la produzione a causa del declino naturale dei loro giacimenti.

A inizio dicembre 2016 11 paesi non Opec avevano concordato con lOpec una riduzione della produzione, 1.200.000 barili/giorno il taglio Opec, mentre il taglio non Opec concordato era di 558 mila barili il giorno di cui 300.000 della Russia.

A gennaio 2017 il taglio e' stato per l' Opec di 890 milab/g,per i non Opec di 410 milabarili/g. Tutto sommato le proporzioni previste, ma diversa dal previsto la distribuzione del taglio dei non Opec.
Infatti l' accordo era
taglio di 300 mila della Russia, 258mila degli altri non Opec.

Il taglio e' stato invece di 120 mila b/g per la Russia, 300 mila per tutti gli altri non Opec.

Il taglio non Opec eccetto Russia quindi e' stato di 300 invece di 258 mb/g. Non una grande cifra ma piu' del previsto mentre Opec e Russia hanno tagliato meno del previsto.

Molto del taglio previsto  non Opec era attribuito a calo naturale di produzione, e questo calo sembra maggiore del previsto.

I prossimi mesi confermeranno o smentiranno questo allarme.

Marco