[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Ecologia] Per il futuro dell'ambiente, del Pianeta e di chi lo abita







Gentili Signore/i,

vi saluto cordialmente.

Non chiederei la vostra attenzione se non vi fosse qualcosa che la richiede urgentemente per il futuro dell'ambiente, del Pianeta e di chi lo abita.

E' un dato di fatto che elemento fondante di un potere legislativo democratico è il mandato temporaneo concesso a chi vi ascende. Tant'è che il voto (elettorale o refendario è lo stesso) non è altro che una benefica conseguenza, un succulento frutto, dell'incarico pro tempore. Eppure il mandato a tempo (al cui apporto nel potere legislativo nessuno vorrà mai rinunciare) non beneficia alcuno dei numerosi altri poteri dello Stato: amministrativo, d'ordine pubblico, ecologico, educativo, finanziario, fiscale, giudiziario, informativo, militare, sanitario etc. Questa diversità si chiarisce col fatto che, quando i vari Paesi della Terra divennero democratici, quelli che ereditarono dai precedenti regimi gli incarichi avuti a vita nella Funziona Pubblica, invece di restituirli ai cittadini, così come democrazia richiedeva, continuarono a tenerli per sè. Generazioni di complici politici hanno poi lasciato la struttura dello Stato così come la trovarono, senza mai democratizzarla.

Guaio terribile è che, oltre al mancato periodico rinnovo degli addetti alla Funzione Pubblica, oltre all'impossibilità per i cittadini competenti ed esperiti di alternarsi nei ruoli pubblici, un potere legislativo democratico (a tempo) che si regge su poteri dello Stato tiranni (dati a vita) è un potere del tutto anomalo che mai potrà fare (né mai ha fatto) gli interessi dell'individuo e della collettività bensì quelli di ogni casta, cricca, elite, lobby e mafia che si è conficcata nella società.

E poco importa che si tratti di gruppi di potere pro ambiente o pro cemento: uno Stato rimasto in massima parte tiranno non vedrà mai farsi la cosa giusta, misurata.

Gentili Signore/i, i think tank hanno ormai ricoperto il globo; esperti, professori, ricercatori e scienziati sono innumerevoli ed onnipresenti. Ma mai una volta se n'è sentito uno dire che i pubblici impieghi non possono essere concessi a vita ma vanno periodicamente, regolarmente, restituiti al popolo per permettere un vitale ricambio.

Non pare anche a voi sia giunto il momento di farli diventare adulti?
Di far sì che inizino a fare il loro dovere di uomini di ragione e scienza?


Danilo D'Antonio
Monti della Laga

Civilmente, legalmente, pacificamente,
rendiamo democratico l'intero Pianeta!

STATO DEMOCRATICO: APERTO E PARTECIPATO
http://Stato-Democratico.tk/