[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

tra smog e polveroni un'unica soluzione: meno macchine



da repubblica.it
venerdi 28 gennaio 2005

Tra smog e polveroni un´unica soluzione meno macchine

Qualunque iniziativa tesa a diminuire il numero di veicoli circolanti a Roma
(targhe alterne, blocco parziale o totale ecc.) dal lunedì al venerdì è
utile per ridurre lo smog. E così si arriva al nocciolo della questione.
Bisogna prendere atto una volta per tutte che, a tutela della vita e della
salute dei romani, è necessario diminuire, comunque e subito, drasticamente
il numero dei veicoli circolanti.
Insomma, ci vuole una coraggiosa scelta politica di fondo la quale
stabilisca con fermezza che in questa città (o almeno in gran parte di essa)
ci si sposta a piedi, in bicicletta o con il trasporto pubblico, ed adotti i
provvedimenti conseguenti: percorsi pedonali, piste ciclabili, vie riservate
interamente al mezzo pubblico ecc. La mobilità privata, quindi, non può che
essere residuale e rigidamente controllata. Il che, ovviamente, è possibile
solo se si garantisce alla città un trasporto pubblico efficiente: obiettivo
per cui è premessa indispensabile una scelta decisa a suo favore. E, di
sicuro, il secondo passo dovrà essere quello di sostituire i mezzi pubblici
più inquinanti con quelli a minimo impatto ambientale. Una ultima
osservazione. Il sindaco di Roma ha perfettamente ragione quando sostiene
che questo problema deve coinvolgere tutti e non può essere lasciato sulle
sole spalle del Comune. Ma allora, si passi ai fatti. Si elabori una
proposta concreta, per l´immediato e in prospettiva, con previsione di tempi
e di costi, e si chieda pubblicamente chi la accetta e chi la respinge, in
modo che ciascuno si assuma le sue responsabilità, incluso ed in primis il
governo nazionale. I romani avrebbero, così, un parametro importante per
fare le loro scelte nelle prossime campagne elettorali.
GIANFRANCO AMENDOLA