[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Ufficio Stampa VIS - la cancellazione del debito



COMUNICATO  STAMPA      Roma, 14 giugno 2005


40 miliardi di dollari sono un buon calcio d'inizio per la cancellazione
del debito.


40 miliardi di dollari di debito cancellati a 18 Paesi tra i più poveri del
mondo - 14 dell'Africa sub-sahariana e 4 sud americani - sono sicuramente
un buon calcio di inizio per una partita molto più complessa: la riduzione
della povertà mondiale ed i raggiungimento degli obiettivi del millennio.

Per la prima volta dopo un decennio di discussioni si interviene
concretamente sulla questione del debito di Paesi che in questi anni sono
stati spinti verso un'estrema povertà, una dipendenza economica, che li ha
resi ancora più fragili, e soggetti all'aggiustamento strutturale che, con
il taglio delle spese sociali - sanità ed istruzione - ha condannato
all'inedia e alla morte i propri popoli.

"Sicuramente si può e si deve fare di più- ha detto Antonio Raimondi,
presidente del VIS - I debiti oggi cancellati sono solo quelli verso le
Agenzie multilaterali, ma la vera sfida è sul debito bilaterale: quello
contratto tra Stati poveri e singole Nazioni ricche. La decisione di Londra
dei Ministri delle Finanze del G8 sulla cancellazione del debito, causa
prima della mancanza di sviluppo di molti Stati del Sud del Mondo, in
realtà azzera solamente il 100% del dovuto dai 18 Paesi alla Banca Mondiale
ed al Fondo Monetario Internazionale, mentre lascia invariato il debito
verso gli Stati ricchi: il 70% dell'intero importo dovuto da ogni singolo
Paese ammesso a tale riduzione. Contiamo che in tempi rapidi i
rappresentanti dei Governi nazionali del G8, ad incominciare dall'Italia,
abbiano il coraggio di cancellare tutti i crediti dovuti dai diversi Paesi,
che sono addirittura inesigibili. E' la povertà di miliardi di esseri umani
la causa di quella colossale ingiustizia che rende il nostro pianeta sempre
più insicuro".




Ufficio Stampa VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
Giulia Pigliucci, Eleonora Grassi
Associazione di 'Dee
Tel. 06 70 30 94 98
Fax 06 70 30 94 97
comunicazione.add at libero.it



Ufficio Stampa VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
Giulia Pigliucci, Eleonora Grassi
Associazione di 'Dee
Tel. 06 70 30 94 98
Fax 06 70 30 94 97
<mailto:comunicazione.add at libero.it>comunicazione.add at libero.it