[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

scuole sostenibili in sette mosse



  da lanuovaecologia.it Venerdì 23 Marzo 2007
 

 BUONE PRATICHE|

Scuole amiche del clima in 7 mosse

A scuolaPer affrontare positivamente la sfida energetica e la lotta ai cambiamenti climatici anche in classe, Legambiente ha individuato 7 azioni in cui investire per potersi definire a tutti gli effetti una scuola eco-sostenibile

1. Utilizzo di fonti energetiche rinnovabili - installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda, di impianti fotovoltaici per la produzione di energia e acquisto, per il fabbisogno rimanente, di energia certificata proveniente da fonti pulite.
2. Efficienza energetica – utilizzo di caldaie a condensazione o centrali di microgenerazione, valvole termostatiche sui termosifoni per regolare il riscaldamento, isolamento termico degli infissi, sostituzione delle lampadine a incandescenza con quelle fluorescenti compatte che danno un risparmio dell’80%.

3. Risparmio di risorse – raccolta differenziata dei rifiuti, uso di materiali riciclati per le attività scolastiche, riduttori di flusso ai rubinetti e scarico differenziato nei wc, recupero delle acque piovane.

4. Impianti e materiali – uso di materiali isolanti termici e acustici, esclusione dei prodotti per l’edilizia contenenti sostanze nocive, attenzione alla salubrità dell’aria attraverso la realizzazione di tetti ventilati, vespai areati e drenaggi.

5. Sicurezza – adempimento delle norme previste dalla legge 626, acquisizione della certificazione di agibilità statica e di quella igenico-sanitaria.

6. Salubrità e qualità ambientale – cura dell’arredamento degli interni con attenzione ai criteri della bioarchitettura, monitoraggio della qualità dell’aria, eliminazione dell’amianto e messa in sicurezza, realizzazione o ampliamento delle aree verdi di pertinenza dell’edificio, diffusione di cibi biologici, lontananza da sorgenti d’inquinamento.

7. Organizzazione – individuazione della figura dell’energy manager, organizzazione di reti di scuole per realizzare al meglio le azioni necessarie, coinvolgimento di studenti e famiglie per diffondere comportamenti virtuosi dentro e fuori dalla scuola, uso delle strutture per attività extrascolastiche.