[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: comunicato stampa - UNICREDIT,NIENTE SOLDI PER LA DIGA DI ILISU!



Aderiamo alla campagna contro la partecipazione di Unicredit alla
costruzione della diga di Ilisu. Luigi Cortesi, direttore di "Giano" -
Redazione di "Giano"


-------------------------------------------------------------
Giano. Pace ambiente problemi globali
Rivista quadrimestrale interdisciplinare
via Fregene, 10, 00183 Roma    Tel-fax 06/70491513
e-mail: redazionegiano at fastwebnet.it    pagina web:
http://www.odradek.it/giano
----- Original Message ----- 
From: "Giampaola Bellini" <bellini at istat.it>
To: <economia at peacelink.it>
Sent: Thursday, July 19, 2007 5:40 PM
Subject: comunicato stampa - UNICREDIT,NIENTE SOLDI PER LA DIGA DI ILISU!


> continua la raccolta delle adesioni!
> saluti
>
> COMUNICATO STAMPA
> (e a seguire adesioni)
>
> UNICREDIT, NIENTE SOLDI PER LA DIGA DI ILISU!
> mobilitazione di movimenti, politici e cittadini per il ritiro dei
> finanziamenti
> della banca unicredit coinvolta nella realizzazione della diga di ilisu
nel
> kurdistan turco
>
> Milano 18 luglio 2007 - Si è tenuto oggi a Milano un volantinaggio davanti
> alla sede centrale del gruppo Unicredit per chiedere ai vertici
> dell'istituto di credito di ritirare il sostegno economico al controverso
> progetto della diga di Ilisu, nel Kurdistan turco.
>
> La banca austriaca Austria Bank Creditanstalt, controllata da Unicredit, è
> intenzionata a contribuire alla costruzione dell'opera con un
finanziamento
> di 280 milioni di euro. In passato la diga di Ilisu, sul fiume Tigri, non
> aveva ricevuto l'appoggio né della Banca mondiale né della Sace, l'agenzia
> di credito all'esportazione italiana, a causa della rischiosità
> dell'investimento e degli impatti devastanti che tale diga determinerebbe.
>
> Tuttavia, il progetto è nuovamente all'ordine del giorno, sostenuto da
> imprese austriache, tedesche e svizzere. Analogamente al passato il
> movimento di protesta si è organizzato in questi paesi, facendo pressione
> su Unione europea, governi locali, imprese e sistema finanziario
coinvolti.
> Nella stessa Turchia la società civile ha messo su l'Iniziativa per tenere
> in vita Hasankeyf - importante sito archeologico assurto a città simbolo
> che scomparirebbe sommerso dalle acque - per raccogliere la protesta di
> quanti vedrebbero persi per sempre i pochi beni a loro disposizione.
>
> Un primo risultato di tale mobilitazione si è raggiunto nei giorni scorsi,
> infatti un'altra banca, la svizzera Zuercher Kantonalbank, si è ritirata
> dal progetto cedendo alle pressioni esercitate dai cittadini svizzeri.
>
> Secondo Fabio Clerici, uno dei portavoce del gruppo AcquaSuAv per la
> campagna di pressione in Italia, la diga di Ilisu costituisce un grosso
> problema per gli impatti che determinerebbe sulla popolazione, sul
> patrimonio storico-archeologico e sull'ambiente, nonché per gli equilibri
> geo-politici che andrebbe ad intaccare. "Tra i maggiori problemi" -
> dichiara Fabio Clerici - "si segnala la distruzione irrimediabile
> dell'ecosistema del fiume Tigri, uno degli ultimi ancora quasi
> completamente incontaminati, causando la perdita irreparabile di
> biodiversità; lo sradicamento di oltre 55.000 persone dal proprio
> territorio, minandone alle basi l'identità culturale, peggiorandone le già
> precarie condizioni di vita e causando loro ulteriori sofferenze, così
come
> già la realizzazione di altre dighe - costruite nell'ambito del progetto
> GAP - ha dimostrato". "Anche il controllo dei flussi di acqua verso i
Paesi
> a valle, Siria e Iraq, in assenza di accordi" - ha concluso Fabio
Clerici -
> "aumenta pericolosamente il rischio di conflitti. La diminuzione della
> portata di acqua e il suo peggioramento qualitativo graveranno
pesantemente
> sugli Stati confinanti."
>
> Per contatti:
> Luca Manes - Campagna per la Riforma della Banca Mondiale
> Tel: 06 7826855
> Fax: 06 7858100
> E-mail: <mailto:info at crbm.org>info at crbm.org
> Giampaola Bellini - Gruppo AcquaSuAv, Campagna per la salvezza di
Hasankeyf
> E-mail: <mailto:acquasuav at yahoo.it>acquasuav at yahoo.it
>
> Per ulteriori informazioni sul progetto di diga di Ilisu:
> <http://www.crbm.org/>www.crbm.org
> <http://www.acquasuav.org/>www.acquasuav.org
>
> adesioni all'iniziativa
>
> Adesioni lettera Unicredit
>
> 18 luglio 2007
>
> Promotori
> AcquaSuAv del Coordinamento Italiano in Solidarietà con il Popolo Kurdo e
> il Kurdistan; Associazione verso il Kurdistan (Alessandria); Cecina Social
> Forum (LI); Ass.Fonti di Pace (MI); Ufficio per l'informazione del
> Kurdistan in Italia (Mehmet Yuksel); Associazione nazionale AZAD; Campagna
> per la Riforma della Banca Mondiale.
> Adesioni
> Donne in Nero; Comitato di solidarietà con il popolo del Kurdistan della
> Sardegna; ASCE (Associazione Sarda Contro l'Emarginazione); Un ponte per
> (nazionale); Arci (nazionale); Associazione Senzaconfine (Roma);
> Legambiente; Assopace nazionale; Attac - Vicenza; Redazione di
> <http://Terrelibere.org>Terrelibere.org; Comitato bastaguerra di Milano;
> Comitato Italiano per un Contratto Mondiale sull'Acqua; Rete Bioregionale
> Italiana; Circolo Peppino Impastato (Vercelli); I Cittadini Invisibili
> (Sicilia); La Soglia Gruppo Comboniano (Licata - Sicilia); Comitato civico
> Castellammare di Stabbia (Napoli); Ekuodaunia S.Severo (FG)(Un percorso
> condiviso di pace e giustizia sociale); Un ponte per (Comitato di
Bologna);
> Abruzzo Social Forum; Punto Rosso nazionale (Milano); Punto Rosso (Massa);
> A Sud - Ecologia e Cooperazione Onlus (Roma); Aqua Res Publica (Ascoli
> Piceno); Sud Pontino Social Forum; Attac - Catania; Coordinamento nord sud
> del mondo (Milano); Assopace (Milano); Attac - Vercelli; SDL - Sindacato
> dei lavoratori (nazionale).
>
> Vittorio Agnoletto Europarlamentare; Luisa Morgantini Europarlamentare
> Vice-Presidente del Parlamento Europeo; Ramon Mantovani Deputato alla
> Camera; Josè Luis de Rojo Deputato al Senato; Erminia Emprin Deputata al
> Senato; Tiziana Valpiana Deputata al Senato; Gianna Cappelli Deputata al
> Senato; Partito della Rifondazione Comunista.
>
> Nadia Cervoni (Donne in nero); Roberto della seta (Presidente di
> Legambiente); Riccardo Petrella (Comitato internazionale per il Contratto
> Mondiale dell'Acqua); Antonio Mazzeo (redazione di
> <http://terrelibere.org>terrelibere.org); Carmelo Cecere (Salerno); Paola
e
> Gino De Matteo (Caserta).
>
>
>
> --
> Mailing list Economia dell'associazione PeaceLink.
> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/economia
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://web.peacelink.it/policy.html
>
>
>
> -- 
> No virus found in this incoming message.
> Checked by AVG Free Edition.
> Version: 7.5.476 / Virus Database: 269.10.9/907 - Release Date: 18/07/2007
15.30
>
>