[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

COOPI IN PERU': CASE E PSICO ASSISTENZA AI BIMBI



COMUNICATO STAMPA
 COOPI IN PERU'
MATERIALI PER LE ABITAZIONI DI EMERGENZA
E PSICOLOGI E ASSISTENTI SOCIALI PER AIUTARE I BAMBINI

Milano, 23 agosto 2007 - COOPI (<http://www.coopi.org/>www.coopi.org) ha
iniziato a distribuire moduli per la realizzazione di abitazioni temporanee
con esteras
(lamine di canna pressata normalmente usate per la costruzione di palizzate
contro il vento completate con coperture in plastica) in attesa di fornire
tende
o case prefabbricate in legno difficili da reperire perché molte aziende
sono state distrutte. Continua inoltre la distribuzione di coperte e
contenitori
per immagazzinare l'acqua.
 Anche oggi siamo andati a Chincha - racconta Morena Zucchelli che coordina
i progetti di COOPI in Perù (info in diretta e foto sul
blog
<http://www.coopi.org/blogs/doku.php>http://www.coopi.org/blogs/doku.php) -
per il monitoraggio dei danni che risultano maggiori di quanto stimato
inizialmente.
Ancora molte comunità non hanno ricevuto aiuti. Abbiamo inoltre partecipato
a una riunione del Centro Operativo di Emergenza provinciale
della Provincia di Chincha presieduto dal sindaco e con quasi tutti i
sindaci dei 14 distretti, che hanno elencato le necessità delle proprie
comunità.
Il Coe (Centro Operativo di Emergenza) che COOPI ha creato a Tambo de Mora
ora è riconosciuto come un esempio per tutti gli altri sindaci
quanto a rapidità, efficienza e capacità di gestione degli aiuti che
continuano ad arrivare. COOPI ha già iniziato le distribuzioni nel Municipio
di El Carmen e da domani sono previste distribuzioni nella zona di Chincha
Baja dove si sta terminando il censimento della popolazione beneficiaria.
Da sabato inizieranno le distribuzioni nel distretto di Pueblo Nuevo e poi
a Sunampe e a Chincha Alta. In tutta questa desolazione- conclude Morena -
commuove la gratitudine delle persone anche quando ricevono piccoli aiuto,
come nel caso dei palloni per fare giocare i bambini.
Le difficoltà maggiori, come sempre, sono per le donne e i bambini che
hanno subito il trauma maggiore. Per questo COOPI è attualmente impegnata a
costituire due gruppi di psicologi e di assistenti sociali che si
dedicheranno al sostegno psicologico diretto principalmente ai bambini. Sono
loro infatti a subire il contraccolpo maggiore da questi eventi ed è
fondamentale realizzare interventi di assistenza postraumatica in tempi
brevi per realizzare
un recupero significativo rispetto al trauma subito. Fra l'altro, le scuole
nella zona del terremoto sono state chiuse e forse riapriranno il 27 agosto
anche se alcune
sono seriamente danneggiate.
 TUTTE LE DONAZIONI SARANNO IMPIEGATE PER AIUTARE LE COMUNITA' COLPITE DAL
TERREMOTO

Per donazioni e contributi:

C/c bancario 000000102369

Banca Popolare Etica, ABI 05018 CAB 01600 CONTO



C/c postale 990200

Causale: Terremoto Perù

Per ulteriori informazioni: Elena Delbò, ufficio stampa, tel. 02 3085057

COOPI-Cooperazione Internazionale

Via De Lemene 50, 20151 Milano

Tel. 02 3085057, <http://www.coopi.org/>www.coopi.org