[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

July 11, World Population Day






L'11/7 è stato il World Population Day. Info below.

Perché non ne abbiamo saputo niente?

Perché noi cittadini/e non sappiamo mai nulla della pur importantissima Questione 
Demografica?

Economia e popolazione: che forse può esserci la prima senza la seconda?

Ed allora per quale ragione i rapporti tra queste due variabili non sono studiate come 
dovrebbero?




###


Slower Population Growth Would Benefit People, Birds, and Climate

By John Flicker

July 11, 2008


"... July 11, World Population Day, reminds us that there are still many in
the world who don't have the information and services that will allow
them to determine freely and responsibly the number and timing of their children. When
people can plan their families, they can plan their lives. They can plan
to beat poverty. They can plan on healthier mothers, healthier children,
and a healthier planet. We have a responsibility to current and future
generations to ensure that all people have the family planning
information and services that many of us take for granted ..."

http://www.caglepost.com/column/John+Flicker/7009/World+Population+Day+-+Slow+Population+Growth.html


###


da Wikipedia:

World Population Day is an annual event, observed on July 11, which seeks to raise 
awareness of global population issues. The event was established by the Governing Council 
of the United Nations Development Programme in 1989. It was inspired by the public 
interest in Five Billion Day on July 11, 1987, approximately the date on which the 
world's population reached five billion people.

As of July 8, 2008, the world's population is believed to be approximately 6,708,700,100.


###







Nonostante le omissioni di un finto progressismo, in realtà fortemente retrogrado, tant'è 
che dappertutto nel mondo è ancora in gran parte assorbito nel marcio sistema culturale, 
economico, politico e superstizioso, ogni tanto il nuovo avanza:


THE UN CALLS FOR MORE INVESTMENT IN FAMILY PLANNING TO REDUCE POVERTY AND SLOW POPULATION 
GROWTH.
http://news.bbc.co.uk/go/em/fr/-/1/hi/world/europe/7501005.stm


Cinquantanni di fatto sono andati persi per colpa dei finti progressisti locali e globali.

Così TANTO si sarebbe potuto fare in ogni campo ed invece non ci si è nemmeno avvicinati 
a farlo.

In effetti la tradizione irrazional-superstiziosa s'è infiltrata tempo fa nel 
progressismo ed approfittando di un momento di sbandamento di quest'ultimo, dopo il 
sessantotto, se n'è impossessato saldamente e l'ha diretto dove ha voluto.

Indietro. Così indietro che di più non ha potuto.

E così se in Italia, già da molti decenni in taciuto stato di sovrappopolazione, siamo 
oggi giunti ad essere la stratosferica cifra di 60.000.000 di persone su miseri 300.000 
kmq di territorio, altrove nel mondo le cose sono andate e vanno ancora allo stesso 
retrogrado modo soprattutto per responsabilità della superstizione di Stato, del nostro 
Stato italiano.


Guarda, Finto Progressismo, per dar retta alla superstizione di Stato, come hai ridotto 
con le tue omissioni una delle più belle Regioni d'Italia:

http://La-Questione-Campana.hyperlinker.org

Mentre nell'intero nostro Paese la situazione sarebbe potuta essere molto diversa:

http://Densita-Demografica-Ottimale.hyperlinker.org

se solo fossi stato onesto, avendo così noi potuto fornire un ottimo esempio anche a 
tutti gli altri Paesi!


Progressismo, dove sei? Ma davvero esisti o sei per lo più TRADIZIONALISMO MASCHERATO?

E quale movimento realmente Progressista potrebbe d'altronde di continuo reclamar diritti 
senza mai proferire una sola parola sui corrispondenti doveri?

Un vero Progressista saprebbe che se è giusto, più che giusto, manco ad immaginare il 
contrario, far sì che ogni essere umano sulla Terra si veda concessi e salvaguardati i 
suoi diritti fondamentali, allo stesso tempo è oltremodo errato creare una cultura 
popolare dei diritti comuni privata dei corrispondenti doveri personali. Perché questa ne 
è la conseguenza: le persone finiscono per credere che qualsiasi necessità debba essere 
soddisfatta da una entità esterna ad esse, precisamente dallo Stato, il quale così 
indebolisce il potere del cittadino e rafforza il suo potere corrotto. Così continuando 
le cose, finendo prima o poi per ritrovarci ancora una volta privi di diritti.


Finto Progressismo, prendi coscienza di quel che sei, dei tuoi molto ristretti limiti. 
Per mezzo secolo hai fatto soprattutto politica: sempre a contare il numero delle persone 
negli schieramenti, sempre a cercare di farti bello di fronte a masse lasciate ignare di 
tutto, mai a cercare di scoprire ed a raccontar loro lo stato reale delle cose.

Per mezzo secolo non hai fatto che praticare l'indegno CULTO dell'OMISSIONE. Quante sono 
le questioni che hai tenuto nascoste? Eccone tre d'indubbia importanza: demografica, 
pubblica, religiosa.

Tre SuperQuestioni così vitali per l'evoluzione della nostra specie da costituire 
condizioni sine qua non si potrà nemmeno sperare in un positivo cambiamento. Tre 
SuperQuestioni che fanno la differenza tra la Vecchia e la Nuova Era, tra il 
tradizionalismo irrazional-superstizioso ed il modernismo illuminato e ragionevole, tra 
il Finto Progressismo ed il Vero Progressismo!


Ed allora svegliamoci tutti. Torniamo a risplendere con moderni valori.

Denunciamo il nostro stato ancora oltremodo retrogrado. Prendiamoci codesta non più 
nascondibile responsabilità:

"Se il mondo non è ancora cambiato è stato per mia responsabilità. Scusami mondo, 
perdonami per tutte le tragedie in cui t'ho abbandonato. Sono stato proprio uno 
scellerato. Ora vedrò di recuperare il tempo perduto progredendo oltre ogni misura 
immaginabile spazzando via per sempre, una volta per tutte, il decrepito!"


Cordiali saluti,


danilo d'antonio
laboratorio eudemonia



http://en.wikipedia.org/wiki/World_population




p.s.: 

signori e signore, non facciamo passare un altro solo minuto
attiviamo il rinnovamento costante e regolare della nostra società
sottoscrivendo come dichiarazione di volontà personale il seguente testo:

http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org

non ci aspettiamo che il cambiamento ci venga dall'establishment

il cambiamento è qui:

http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org

parte da qui:

http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org

e si spande ovunque

avanti, signori e signore:
siete voi che avete in pugno questo mondo

solo voi potete decidere se lasciarlo morire
o farlo vivere come mai prima ha potuto:

http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org

perché trascorrere il resto della vita in una società come questa?
quando essa può iniziare ad evolvere qui, ora, proprio grazie a voi:

http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org