[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

LA CRISI ECONOMICA E LO SBALLO POLITICO.



LA CRISI ECONOMICA E LO SBALLO POLITICO.

La crisi economica improvvisamente scoppiata nel mondo Occidentale, non è 
altro che il frutto di gravi speculazioni effettuate da lungo tempo a livello 
Globale, le quali per interessi puramente di parte furono ufficializzate dai 
vari Governi con il riconoscimento della “GLOBALIZZAZIONE”.

In seguito alle conseguenze disastrose di tale politica la quale creò non 
pochi disagi al paese, molte Industrie furono obbligate a chiudere e 
trasferirsi verso Nazioni più rispettose dei costi generali, per mantenere i 
prodotti a costi concorrenziali, creando maggiore disoccupazione nel paese e l’
aggravarsi di ulteriori imposizioni fiscali a discapito della cittadinanza.

Un contadino il quale aveva alle spalle poca scuola, circa un ventennio or 
sono mi disse: “vede, noi cittadini del mondo ci battiamo ideologicamente per 
eleggere i nostri rappresentanti di destra, di sinistra oppure del centro che 
in verità non ho mai capito destra, sinistra e il centro di che cosa, ma alla 
fine nelle nostre scelte, più sono coglioni e più in alto li poniamo”.

Vede, io sono un povero contadino nel senso di aver conseguito pochi studi, 
ma con la pratica a contatto diretto con la terra, ho sperimentato di persona i 
grandi insegnamenti della natura. 

Io lavoro la terra per produrre a poco prezzo il fabbisogno della Comunità, 
dando lavoro sia pure stagionale a tantissima gente. 
I miei prodotti coltivati con cura e con la massima attenzione per i costi, 
arrivano al consumatore finale con prezzi moltiplicati migliaia di volte.

Su di me speculano una infinità di persone e di Enti Governativi i quali 
dalle poltrone di comando spesso mafioso, mettono in tasca i frutti maggiori 
del mio lavoro.

Nel caso io andassi a fare il contadino in un paese più in linea con i costi 
di produzione e distribuzione, guadagnerei molto di più, ma creerei 
disoccupazione nel mio paese natale.

In verità, la crisi che attualmente si inizia a percepire con effetti 
maggiori ai livelli medio bassi della popolazione, è dovuta ai madornali errori 
compiuti dai grandi speculatori con altrettanta incoscienza approvata dai vari 
Governi i quali oggigiorno con la crisi attuale, hanno il dovere di 
riequilibrare i mercati disastrati dalle conseguenze della Globalizzazione di 
cui sono direttamente responsabili.

Nei mercati dove siete soliti fare i vostri acquisti, troverete una infinità 
di prodotti importati, persino la frutta e verdura di varia provenienza estera 
che per affrontare tempi e distanze: frutta e verdura vengono raccolti in una 
fase antecedente all’inizio della maturazione, perdendo valori nutrizionali 
importanti, ma l’effetto delle grandi speculazioni non hanno limiti nell’
imporre operazioni contrarie alla salute e all’economia dei cittadini. 

Il nuovo Presidente Americano di estradizione più realistica, è consapevole 
che il risanamento economico della Nazione, parte da un più accurato 
ridimensionamento e controllo delle importazioni e degli stipendi concessi ai 
Componenti del Governo, Istituzioni e dei Manager che occupano le poltrone 
Pubbliche e Private, dove le remunerazioni sono sproporzionatamente gonfiate e 
comunque non proporzionali alle capacità e rendimento.

Ogni articolo importato rappresenta un danno per la propria economia oltre a 
creare un danno all’occupazione.

In America, dove i problemi sono più riconducibili all’ordine del giorno e 
posti in discussione per una immediata risoluzione, si conformano in uno studio 
aperto con la partecipazione di tutti i cittadini, alla ricerca di soluzioni 
concrete per rimettere in moto quanto prima la risoluzione dei mali. 

L’Europa invece considerata da sempre colonialista, con cervelli 
prevalentemente speculatori per tradizione, oltre ad essere incalliti 
prepotenti legati al proprio “io” dove Fascisti, Nazisti, Comunisti, 
Democristiani, Liberali, Repubblicani, si definiscono tutti Democratici, e dove 
per tradizione si stenta ad intervenire sui problemi più semplici che poi 
creano rivendicazioni e guerre richiamando l’intervento diretto dei fratelli 
Americani i quali sono sempre pronti ad accorrere ed esporsi alle maggiori 
sofferenze.

Per favore non fate allusioni al Presidente Bush Junior il quale è da 
considerare una anima irrequieta e vagante nell’infinito inferno vivente.

A distanza di diversi anni di andamento allarmante della economia globale, 
soltanto da poco più di quattro mesi i Governi Europei hanno iniziano a 
preoccuparsi degli effetti negativi in atto, i quali sono in progressivo 
sviluppo in tutto l’occidente, aggravati da serie rivendicazioni aggiuntive 
anche da parte del mondo Arabo che per secoli hanno subito crimini impuniti, 
schiavitù, ogni sorta di speculazioni, stupri, unitamente ai furti delle 
ricchezze storiche artistiche e naturali del suolo e sotto suolo in Africa, in 
Medio Oriente, in Asia e in America Latina.

Un mondo occidentale fatto di grandi speculatori per tradizione, con continue 
guerre che dai tempi di Napoleone a Hitler, ed oltre sino ai nostri giorni, non 
hanno saputo trovare il senso di bilanciamento verso i diritti dell’uomo, 
proseguendo con cattiverie da parte del potere in casa propria verso i propri 
fratelli e molto peggio verso il resto del mondo. 

Non hanno risparmiato proprio nulla, persino i luoghi Santi che per diversi 
secoli sono stati parte integrante e Biblica appartenenti alla Palestina, sia 
pure con la presenza di Palestinesi di Credo Ebraico, Nomadi e Atei di varia 
provenienza, ed in un secondo momento di Cristiani, e più in la anche del Credo 
Musulmano, oggigiorno si può notare come per opera di quell’Occidente 
speculatore e padrone incontrastato del Creato, hanno fatto della Terra Santa l’
epicentro dello spargimento di sangue umano, mentre il Padre Eterno da lassù 
osserva con attenzione e prende nota di tutti coloro che senz’altro andranno a 
mantenere sempre attiva la fiamma dell’inferno. 

Un uomo molto ricco, confinato in un letto di Ospedale in condizioni 
terminali, in un attimo di ripresa antecedente alla morte, rivolge il proprio 
pensiero chiedendo perdono a Dio per tutte le mascalzonate commesse a discapito 
dei propri simili e decadute in prescrizione nella vita terrena.

Sono certo che in contrasto con il perdono sostenuto dalla Chiesa Cristiana 
in cambio di un semplice pentimento, unitamente a qualche lascito materiale, il 
Signore gli abbia detto “dovevi pensarci prima”.  

Gli effetti della crisi economica sono appena agli inizi e non del tutto 
percepiti nella giusta misura e pericolosità in Europa, per le ragioni che i 
Governi tendono a diminuire la realtà che secondo le previsioni mondiali 
andranno ben oltre il 2012. 

Nel frattempo è possibile che qualche padre di famiglia perderà il lavoro, 
non potrà pagare l’affitto o la luce ed il gas, non scoraggiatevi, stando ai 
programmi del nostro Governo, sono già in programma incentivi per cambiare l’
automobile, il frigorifero, la lavatrice, la lavastoviglie, quindi non c’è 
ragione di preoccuparsi.

E’ anche possibile che in questo periodo che si prefigge molto preoccupante, 
voi e i vostri cari abbiate fame o necessità di cure e medicine, “non 
disperate”. Fiduciosi dei programmi attuali elaborati dai nostri grandi 
Economisti, potrete sempre mordere e saziarvi con un pezzo di auto nuova o di 
lavatrice, senza dimenticare che la crisi durerà qualche anno, quindi agite con 
parsimonia altrimenti vi mangerete in poco tempo tutta la macchina nuova 
compresa la lavatrice ed il frigo, considerando che le ragioni della crisi 
attuale non sono esclusivamente di natura correttiva, ma si sente parlare 
insistentemente di una guerra economica duratura destinata a rovesciare i vari 
regimi economici che hanno dilapidato il mondo. 

Anche le guerre di Afghanistan e Iraq erano programmate per una durata di 
venti giorni, invece sono già trascorsi sei anni e non si vede la fine.
Per non dimenticare la guerra in Palestina che a suo tempo era stata 
programmata per una settimana, ed invece sono già trascorsi 62 anni.

La legge del taglione che pretende il riconoscimento dei propri diritti in un 
mondo dove il Potere continua ad eludere i Diritti Umani.

Per coloro che hanno intenzione di cambiare l’auto o gli accessori di casa, 
sappiano che fra un anno o tre, potranno acquistare l’auto o gli accessori di 
casa alla metà dei prezzi attuali e con prodotti di ultima generazione.

Inoltre, il costo delle case dovrebbero ridimensionarsi ai valori reali fra i 
500 Euro per le case popolari e i 1600 al metro quadro calpestabile secondo i 
livelli di rifiniture. 
Le multe truffa effettuate con le telecamere intelligenti manomesse dai 
Comuni allo scopo di battere cassa, non si dovranno più pagare.

Molte ditte spariranno creando ulteriore disoccupazione ed i nostri amati 
Onorevoli dovranno accontentarsi dei comuni stipendi sindacali, riconosciuti ai 
lavoratori secondo i vari livelli di studio.

In conseguenza delle sofferenze protratte nel tempo da parte delle famiglie, 
molti individui perderanno la Fede Cristiana e la Chiesa si troverà dinnanzi ad 
un obbligato cambiamento di unificazione delle principali Fedi monoteiste.

Le Case Popolari amministrate dalla Regione Lombardia attraverso l’ALER, le 
quali sono oggetto di gravi speculazioni e continui scandali, mentre il Governo 
del Paese stà a guardare con indifferenza, dovranno trovare una soluzione 
risolutiva al grave problema.

Il comportamento disumano delle Autorità Italiane, di cui molti Onorevoli 
fortemente arretrati in cultura storica, unitamente ai lauti stipendi che 
drogano l’uso della ragione, si pongono in contrasto con i diritti primordiali 
dell’uomo “Human Rights” generando rivendicazioni aggiuntive dall’interno e 
dall’estero contro la Nazione.

Lo sballo del Potere corrotto sull’ Economia e la Giustizia.
L’Italia è quel paese che invece di progredire sta diventando sempre più un 
Wild West, dove le Leggi esistenti si applicano ad intermittenza secondo gli 
interessi del momento. 

Si condannano a morte persone inermi ed innocenti e non si fermano i furti 
Istituzionalizzati da parte dei Comuni con le telecamere truccate per battere 
cassa unitamente alle gravi speculazioni delle Regioni, soprattutto dell’ALER 
Lombardia, dove case pagate oltre dieci volte il valore originale, sono fonte 
di gravi speculazioni paragonabili al pizzo in vigore nelle Regioni del sud. 

I saggi chiedono a quale Legge si è riferito il Giudice e per quali motivi a 
condannato a morte Eluana ? invece di ordinare di cambiare Ospedale e cambiare 
le cure ?

La Commissione Europea nei suoi interventi mediatori, dovrebbe pronunciarsi 
su tutte le mascalzonate effettuate dagli Stati Membri e non esclusivamente per 
i casi di evidente corruzione con legami di amicizia.

Anche il Brasile aveva chiesto allo Stato Italiano l’estradizione di un 
comune criminale ma fu a suo tempo negato e protetto, e in quella occasione la 
Commissione Europea non si pronunciò in merito.

Questi fatti enunciati di estrema gravità, provocano il disgusto per milioni 
di persone che contano in Italia e all’estero le quali rifiutano di considerare 
il nostro paese un paese civile.