[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

UN MASTINO DOC A GARANZIA DELLE DEMOCRAZIE MONDIALI.



UN MASTINO DOC A GARANZIA DELLE DEMOCRAZIE MONDIALI. 

Fra le svariate forme di Governo del mondo attuale, la Democrazia è senz’altro fra le 
filosofie Politiche predilette dal Potere, per raggiungere determinati obiettivi imposti 
dal Capitalismo Globale per il controllo totalitario del Pianeta.

Nel mondo vi sono tante versioni di Governi Democratici molto diversi fra loro: 
Repubbliche Democratiche, Monarchie Democratiche, Totalitarismi Democratici, Oligarchie 
Democratiche, Democrazie Popolari, Liberismo Democratico, Truffe, Speculazioni e Scandali 
Democratici, ecc., tutte protette con Leggi DOC, le quali sono riuscite ad attrarre nel 
calderone degli interessi di parte anche la partecipazione della Giustizia Democratica 
per antonimo, dove la Legge è uguale per tutti ad eccezione degli indifesi.  

Il termine Democrazia è riuscito a modificarsi nel tempo ed assumere un significato 
diverso dalla realtà, dove la rappresentazione principale è formata da una facciata di 
servitori pubblici eletti a difendere gli interessi del Popolo, “i famosi Onorevoli”, i 
quali una volta eletti si ripiegheranno alle Politiche imposte dal Potere Capitalistico 
di gruppo, che è il dominatore reale delle masse di poveri illusi che ad ogni elezione si 
scapicollano ad eleggere i propri rappresentanti i quali una volta eletti, seguiranno 
indicazioni diverse dalle aspirazioni dei propri sostenitori. 

Uno dei più grandi Generali della storia, che divenne anche Presidente degli Stati Uniti 
d’America in altri tempi, il Generale Dwight D. Eisenhower il quale sosteneva che non è 
importante la forma di Governo, sia esso: Totalitario, Liberale, Repubblicano o 
Democratico, ma è di vitale importanza la coscienza degli uomini chiamati a rappresentare 
il proprio paese.

Nei diversi mercati del mondo contemporaneo, si possono notare venditori di varie 
ideologie, con il compito di attrarre, convincere e vendere i loro prodotti, alcuni reali 
ed altri strampalati, in special modo quelli collegati alle infinite filosofie del mondo 
Politico, create er suggestionare ed illudere, finalizzati ad acquisire consensi per 
proprio tornaconto. 
Infondere speranze senza programmi ma con continue promesse illusorie.

Nelle varie forme di Governo <la Democrazia>, sia di impostazione Totalitaria, Liberale o 
Multicolore, fu una conquista con sucessiva trasformazione ideologica del Potere per 
perifrasi, coinvolgendo alcuni rami immaturi facili da corrompere, pescati fra la plebe, 
per guidarli a seguire concetti impostati dai canali di interesse al servizio del potere 
Capitalistico.  

Tante parole, soltanto parole che accendono le speranze di una vita migliore per le 
classi meno fortunate, continuamente raggirate da provetti ciarlatani, e anno dopo anno 
di continue promesse tutte fallite, rivolte ad alleviare le sofferenze delle famiglie, 
dei lavoratori, dei pensionati, la vita proseguirà con nuovi concorrenti e nuove 
promesse, esattamente come prima o peggio di prima.

Con il passare degli anni la <Democrazia>, prescelta come forma ideale di Governo, fu 
magnificata al livello di soluzione algebrica ottimale per tutti i mali sociali impostati 
sulla <eguaglianza, diritti, libertà, fratellanza, amore, comprensione,> per dimostrare 
ai popoli il concetto sano della Politica che esalta la partecipazione popolare alla 
formazione dei Governi, mentre nella realtà si prefigge la continuazione speculativa del 
Totalitarismo circoscritto ai gruppi di Potere con sfacciate libertà che soffocano i 
Diritti Umani della Comunità. 

In Italia, il concetto di Democrazia fu da sempre impostato su realtà illusorie, 
praticate dai vari Governi che seguirono gli anni funesti del Fascismo, mettendo sul 
piatto elettorale scelte obbligate e pre-impostate dal Potere, dove i cittadini sono 
liberi di scegliere fra due o più correnti Politiche con finalità identiche, di cui i 
maggiori benefici sono riservati sempre ed esclusivamente ai gruppi di Potere, dove il 
primo impone continuamente nuove tasse, ed il secondo lascia correre l’inflazione, con 
benefici ragguardevoli per il Governo, mentre il popolo continuerà ad essere glorificato 
come “popolo sovrano”, che tradotto in gergo più comprensibile significa <un popolo di 
coglioni>.

Le diverse rebellioni nate nel corso degli anni, con dolorosi risultati che tutti 
conosciamo, sono una prova incofutabile relativa alla esplicita sofferenza dei cittadini, 
suddivisi in svariate ideologie Politico/Partitiche, alla ricerca di un reale 
miglioramento del sistema Sociale ed Economico.

Da questa forma di rigetto della Democrazia all’Italiana, possiamo constatare la 
presuntuosa condotta del Potere nel concedere la libertà nelle scelte “obbligate e 
pre-impostate”, di una Politica definita Democratica che non risponde alle aspirazioni 
della Comunità, privandola della libertà di scegliere il Capo dello Stato, il Capo del 
Parlamento, il Capo del Senato, il Capo della Giustizia, che dovrebbero essere i veri ed 
unici rappresentanti del Popolo, i quali contrariamente alle aspettative vengono nominati 
di intesa fra i partiti Politici di interesse maggioritario.

I vari greggi che pascolano il mondo nelle verdi praterie messe a disposizione dalla 
ricchezza incondizionata della natura, siano essi formati da gruppi di pecore o di umani, 
necessitano la presenza di un Pastore che li guida per la retta via, altrimenti si 
perderebbero nello spazio infinito delle paure, tentazioni, speculazioni, rivendicazioni, 
guerre, di cui abbonda l’egoismo dell’essere a livello planetario.

Il Pastore mucio desiderato, dovrebbe essere un possente Mastino al di sopra delle parti 
con un carattere energico ed incorruttibile, posizionato in cima alla Piramide di ogni 
singolo Stato, in grado di dialogare con la Comunità, mostrare i denti quando necessario, 
seguito da qualche dolorosa e ben meritata punizione ai furbetti, per segnalare la retta 
via perduta.

L’unico ed attuale Mastino ufficialmente riconosciuto dagli interessi mondiali di parte, 
è affidato al controllo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), la quale si è 
rivelata incompetente, incapace e senza denti, nel risolvere i mali del mondo in continuo 
subbuglio, sopraffatto da penose ingiustizie, scandali, rivendicazioni e guerre contro i 
Diritti sacrosanti dell’Uomo. 

Come realtà di rilevanza mondiale, mi permetto di citare gli Stati Uniti d’America. Una 
Democrazia perfetta, impostata per lunghi anni sull’egoismo sfrenato senza controlli che 
ha danneggiato il mondo intero, con una crisi dove a pagare le conseguenze sono i più 
poveri e gli indifesi.

Un’altra realtà di sconcerto, la troviamo in una Democrazia per eccellenza, la Gran 
Bretagna, dove alcuni rappresentanti del popolo hanno dato dimostrazione di poca serietà 
rubando i cittadini, non per acquistare cibo per i poveri, ma per soddisfare i propri 
stravizi.

La lista di meschinità commesse prepotentemente agli alti livelli dai vari Governi 
Democratici del nostro misero mondo, sono un male comune molto diffuso nelle varie forme 
di Democrazia, le quali per maggiore sicurezza sono protette da leggi per favorire 
l’incolumità dei grandi truffatori ai danni della Comunità Internazionale.

Il nostro Paese, non privo di meschinità nell’impostazione dei vari Governi che si sono 
alternati al comando del Paese, ha sempre adottato forme di Democrazia certamente non 
esemplari, con capacità di censurare la realtà e fare quadrato intorno alle forze 
politiche anche negli scandali più sconvolgenti, per proteggere i colpevoli e i non 
vedenti dei ranghi superiori della Piramide.

Il debito Pubblico Italiano ha raggiunto cifre che hanno messo in ginocchio il paese, con 
sperperi, costruzioni inutili abbandonate, rimunerazioni oltre le capacità dei nostri 
cari Onorevoli, che continuano a speculare sui più deboli, rinnovando le speranze nelle 
capacità illusorie di super Statisti sorretti da Economisti prodigio, le cui capacità 
sono limitate nel richiedere al Paese maggiori sforzi ed ulteriori sacrifici per la 
ripresa.

Abbiamo visto in più occasioni come gli interessi dei Partiti, sopravalgono sul benessere 
della Nazione.

La Lega boccia il referendum di modifica sulla legge elettorale, perché danneggia 
l’immagine e gli interessi del Partito in compartecipazione al presente Governo.

Altri Partiti inviano rappresentanti ultra ottantenni al Parlamento Europeo.

Amministratori Pubblici con due o tre incarichi.

Istituzioni di rilevanza Nazionale che campano di abusi speculativi sui deboli.

La lista di deficienze Politiche per interessi di parte è alquanto preoccupante.

L’Italia piange una situazione di disuguaglianza che colpisce i più deboli, ma non trova 
riscontro dal mondo Politico ambientato sul benessere, sulla Mafia e sulle speculazioni..

Le famiglie e le amanti dei Politici viaggiano con vetture e scorte pagate dal popolo, e 
non condividono l’accesa paura dei cittadini contro la delinquenza importata e diffusa 
nel paese.

Manca il lavoro per le nostre deboli capacità concorrenziali, causate dal costo eccessivo 
della Politica, ma non vi è nessun programma da parte delle forze Politiche per ridurre 
le gravi e libere speculazioni sulle quali si reggono le varie Istituzioni del Paese.

Forse l’unica possibilità di cambiamento possibile, risiede nella speranza che il mastino 
di turno, in sostituzione di quello attuale incompetente nelle sue funzioni, ceda il 
posto ad altri Stati che la Democrazia imperfetta definisce come <Stati Canaglia>, 
augurandoci che questi ultimi forniscano una prova di forza e di saggezza per la salvezza 
del pianeta, nel punire seriamente qualche Democrazia controversa fra quelle che operano 
come cani sciolti, <ad esempio Roma, la Capitale per eccellenza del mondo della 
corruzione, che persino il Senatore Bossi prima del contentino, definiva un mondo 
travagliato dal pensiero speculativo>, per togliere definitivamente tutto quel marciume 
che ha infettato per così tanto tempo il morale della Società dell’intero Paese, e poter 
continuare il nostro cammino di dignità civile ed umana con forze nuove, impostate sulla 
serietà e onestà dei nostri nuovi rappresentanti, con l’auspicio di una vita migliore per 
tutti.

La Corea del Nord, uno fra i concorrenti ideali che rispondono perfettamente nella parte 
del Mastino robusto in grado di controllare la troppa libertà delle varie forme esistenti 
di Democrazia speculativa che si stanno ulteriormente rafforzando verso un sistema 
unificato di corruzione Globale.

La libertà dei popoli del Pianeta è a rischio, il Mondo è a rischio di una guerra 
Globale, iniziata con la Globalizzazione e le libere speculazioni Democratiche che hanno 
indebolito l’Economia Mondiale, esercitata dai vari regimi del potere Democratico che 
mirano ad una fusione totalitaria unificata per il controllo del mondo, sottomesso a 
gravi interessi di parte da Nazioni munite di centinaia di armi di distruzione di massa, 
mentre i due terzi dei Popoli della Terra, corrispondenti a circa quattro miliardi di 
vite umane, sono succubi di un potere fondato sulla corruzione e sulla speculazione del 
Potere Capitalistico per il controllo egoistico del pianeta.

Confucio diceva: con le Rape si può fare soltanto la minestra, ma in Italia per sfatare 
la diceria, fanno anche i sottaceti e molte teste di Rapa vengono piazzate persino nei 
punti chiave della Società e della Politica con i risultati evidenti.

Chiudere gli occhi in un momento così importante della nostra esistenza, di fronte ai 
dolorosi problemi attuali del mondo e del nostro Paese, vuol significare peggiorare le 
aspettative future dei nostri cari.

Anthony Ceresa