[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

l'evasione in Italia







Periodicamente si risente parlare di un grosso "male" che affligge l'Italia: l'evasione 
fiscale.
Ma come stanno davvero le cose, oltre l'apparenza creata dai tanti acritici ripetitori di 
ovvietà?

Fintantoché le tasse serviranno a pagare stipendi e vizi agli statali ed ai politici loro 
protettori, a coloro i quali occupano abusivamente a vita impieghi che appartengono 
all'intera collettività e non contenti di ciò addomesticano, controllano, schedano e 
vessano di continuo noi cittadini, fintantoché il denaro di questi ultimi verrà buttato 
via in mille assurdi modi, una vera offesa alle fatiche e sofferenze di chi lavora, in 
merito all'evasione fiscale si potrà parlare di vero crimine o non piuttosto di una 
civile e spontanea ribellione ad un sistema antidemocratico basato sullo sfruttamento del 
popolo ad opera di una minoranza?

Personalmente non sono più disposto a sentirmi un ospite a casa mia. L'Italia è il Paese 
dove sono nato e non posso tollerare oltre di vedere la sua Res Publica ancora 
accaparrata a vita dagli statali. Il Bene Comune va condiviso e quindi, piuttosto che 
riprendere un lavoro il cui reddito dovrei dividere con chi mi fa vivere in un regime di 
tirannia spacciato per democrazia, andrò a chiedere l'elemosina. Pacificamente, 
legalmente, civilmente: prima gli statali liberino i pubblici uffici, prima vi entrino a 
rotazione cittadini preparati, prima vi sia una  democratica partecipazione alla Cosa 
Pubblica, poi sarò più che felice di riprendere a produrre un reddito per il bene mio e 
della collettività.


Danilo D'Antonio

Monti della Laga
Italia  Centrale

tel. 339 5014947


Sant'Innovazio da Internet
http://www.hyperlinker.com/ars/sant_innovazio.htm