[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Progressi verso l'apocalisse



:
1= La sinistra di regime si riempie cita in continuazione la parola "mercati" come se questi fossero un Dio dell'Olimpo, anonimo, impercrutabile: a cui tutto è dovuto anche la vita. E' una nuova religione laica. Peccato che questi mercati tanto adorati e temuti non esistono. Esistono invece in carne ed ossa soggetti che con l'aiuto di computers potentissimi e mediante strumenti di controllo come massonerie e mass media sono in grado di ottimizzare i loro capitali enormi  finanziari a danno di tutti.
2= Altro mito bersaniano sono le liberalizzazzioni: la libera concorrenza è morta da tempo: l'unico elemento distintivo nell'economia capitalista è l'intensità di capitale disponibile e la rete di public relations che finalizza gli obiettivi da raggiungere, oppure sistemi mafiosi. Questo vale dal disoccupato al miliardario ognuno nel suo ambito.
3= Il "nemico" Berlusconi, su ordine dei circoli finanziari internazionali ha preparato una manovra che contempla oltre alla rapina dei lavoratori anche il loro libero licenziamento. Sinistra di regime e sindacati si sono stracciati le vesti e minacciato devastanti scioperi e manifestazioni: un film purtroppo già visto. Ora che Berlusconi non ha la maggioranza la sinistra non parteciperà al voto per farla passare ed i sindacati faranno da palo. Poi tutti insieme, Vendolo compreso, acclameranno l'inviato delle banche, Monti, che come in Grecia, oramai sostituiscono direttamente i governi legittimi con uomini loro.
4= Colpo di stato bianco: senza carri armati, contro la volontà popolare, difronte ad una maggioranza eletta dal popolo, ma sfaldata, anzichè ricorrere immediatamente alle elezioni, al popolo, il Presidente della Repubblica accoglie l'uomo mandato dalle Finanziarie internazionali, lo impone al parlamento nominandolo senatore a vita senza alcun merito, e mediante ricatti e compravendita si raccoglieranno voti di un parlamento deligittimato per farci governare dai poteri occulti bancari per ridurci in miseria con manovre permanenti. Questo si chiama colpo di stato. 
5= la forma politica della crisi capitalistica ha assunto livelli di guardia: sappiamo che questa crisi non ha e non può avere una soluzione capitalista, e se non viene fermata, e non vedo attualmente soggetti in grado di farlo, assumerà forme sempre più violente e degradanti per l'umanità intera.
6= In particolare drammatica è la crisi della sinistra italiana: siamo passati in soli trenta anni da garndi lotte e livelli di coscienza ad una abulia e demenzialità sconcertanti, come se gli italiani fossero stati drogati in massa: il livello della discussione, a parte alcuni sparuti e semisconosciuti alla massa gruppi, è così sceso in basso, che risaltano le denunce di Benedetto XVI sui principi non negoziabili, come la vita, naturalmente intesa non come sopravvivenza solo vitale, ma con tutti gli annessi e connessi: pieno lavoro, salario, casa, famiglia, servizi.