[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

IL TEMPO DELL'UOMO STA PER FINIRE?



IL TEMPO DELL’UOMO STA PER FINIRE? NOT AT ALL!

Stanno cercando di impaurire l’umanità con dicerie fuori senso: la fine del mondo, le scorte della terra sono prossime all’esaurimento, il cibo scarseggia, l’acqua evapora più di prima, epidemie, il buco nero, i cataclismi, i Maia un pugno di maledetti stregoni che grigliavano le lucertole vive per i loro riti, i Marziani, le Comete portatrici di segnali dallo spazio, gli UFO, gli Asteroidi giganti che colpiranno la terra, ecc.

Vi siete cagati sotto o non ancora.

Tranquillizzatevi. Il mondo ha migliaia di anni e vivrà ancora per altrettanti a meno di qualche pazzia dell’uomo con una guerra Nucleare, che ci porterebbe all’auto distruzione.

Il pericolo maggiore proviene dal male dell’uomo, portato a prevalere sul suo prossimo con ogni mezzo, frutto della propria cattiveria, egoismo, che in alcuni uomini è straripante.

La storia ci è maestra, di uomini malvagi ne abbiamo avuto a bizzeffe, e nonostante il progresso, la natura continua a produrre bestie umane dal cervello sottosviluppato incline al male.

Se dovessimo addizionare tutti i debiti degli Stati del Mondo a causa delle continue Guerre e della corruzione Politica, la cifra sarebbe illeggibile, migliaia di migliaia di migliaia di Dollari, che la Comunità internazionale dovrà pagare. Ecco dove e come provengono le maldicenze e lo spauracchio sulla fine del mondo, per distogliere le attenzioni sulla gravità Politica di alcuni Stati.

L’Italia, attualmente sotto al livello di sopravvivenza, di fronte ai dati economici Nazionali quasi tutti con il segno meno, all’ansia dei piccoli e grandi imprenditori di dover chiudere le attività, i bilanci famigliari in maggioranza fallimentari, la disoccupazione allarmante, e come nulla fosse, il Governo degli avvoltoi trova il coraggio di ulteriori pressioni con tasse e riduzione dei servizi sociali, con addizionale sorpresa annunciata dal benestare del Vaticano, fautore di millenni di filosofie che remano contro i diritti dei popoli.

La cattiveria che spesso affiora nelle bestie umane, incoraggiate dalla Mitologia con il Dio della Guerra, inizia da alcuni uomini appena usciti dall’uovo, con innate tendenze di superiorità con il bullismo, sostenendo egoismi e guerre inizialmente a tu per tu, uomo contro uomo, armati con le frecce di legno appuntite per uccidere, allargandosi sempre più coinvolgendo eserciti con armamenti gradualmente più sofisticati per saccheggiare, uccidere, speculare, un maggior numero di fratelli, sino a sostenere una ragione commerciale. La fabbrica della Guerra e l’attività dei becchini che salvano il PIL.

Giocare alla guerra per produrre e vendere armamenti con un giro di affari che oggi giorno occupa la posizione più importante nei bilanci degli Stati, ma da una analisi approfondita dei benefici, i danni provocati sono di gran lunga maggiori.

L’Italia rappresentata da guerrafondai che operano in sordina, nonostante le false aspirazioni descritte nella Costituzione, si impegna per l’acquisto di una serie obsoleta di aerei da guerra F35 che non servono a nessuno, sprecando miliardi di Euro in un momento economico di grave crisi, supponendo che qualcuno si è riempito le tasche con la commissione.

Il progresso nello studio allo scopo di dominare gli avversari, porta alla scoperta di altre forme di punizioni in parallelo alla guerra tradizionale, con le famose guerre fredde altrettanto dannose ed aventi per oggetto lo sbarramento di tutte le azioni di scambio fra paesi in conflitto, oltre ad altre forme di  azioni di guerriglia nel cuore delle città con la perdita di molti civili inermi, le guerre Economiche, quelle finanziarie, il controllo delle materie prime, della produzione, dei consumi, della finanza, della Politica, della Giustizia, della Medicina, la Globalizzazione, le guerre chimiche e batteriologiche per la diffusione delle Epidemie, e per ultimo con le guerre di Religione, dove tutti combattono e uccidono in nome di Dio, per conquistare, dominare, saccheggiare, rubare, speculare.

E’ come se non fosse sufficiente tutto questo popò di conseguenze per soddisfare l’egoismo umano, controllare, dominare, apparire superiori, facendo uso aggiuntivo della Mitologia e di una infinità di filosofie Divine, attraverso la  disinformazione, il Brain Storming, il Brain Shaking e infondere la Paura. Quest’ultima molto efficace per spaventare le anime deboli, con l’aggiunta delle opere atte a rafforzare le tante illusioni impostate sul vero simile, mostri, spiriti, ombre maligne, diavoli, streghe, fantasmi, per accentuare il dolore, la sofferenza, sino alla morte.

Tutto questo è il frutto dall’imperfezione intellettuale dell’uomo che in tempi trascorsi più sviluppati socialmente, ricorsero al buon senso e alla saggezza formulata sull’amicizia per aiutarsi a vicenda, condividere le risorse naturali, sociali e tecnologiche per una pace duratura.

Poi arrivarono gli intelligenti o i mascalzoni, e i falsi Profeti, i quali per distinguersi dal mucchio e per ragioni di interessi, sostennero di avere ricevuto indicazioni divine sul come migliorare la vita dell’uomo.

Nascono le Religioni, una, dieci venti, con centinaia di derivazioni, soltanto in America ci sono più di cinque cento.

Da allora sono passati parecchi millenni e nonostante la ricerca, il progresso tecnologico e la diffusione del sapere, l’uomo si trova ancora intrappolato nella continua sofferenza sociale per ingiustizie provocate da altri uomini ibridi, senza anima e senza coscienza, arrampicati nelle posizioni dominanti.

Noi italiani forse siamo fra i più fortunati o forse no, per avere in casa i diretti rappresentanti della nostra Divinità Cristiana Cattolica, dove attraverso il santo Padre possiamo parlare con Dio o con tutti i Santi del firmamento ed avere la certezza di vivere in un Eden falsamente formulato come un panettone all’Italiana.

L’altro giorno, in un momento di profonda desolazione causata dalla crisi, mi sono rivolto a San Pietro, denunciando il comportamento scorretto della nostra Chiesa per non difendere adeguatamente le ingiustizie terrene commesse dai Politici e dalla forza del Potere nel nostro Paese.

San Pietro mi ha risposto: che cosa vuoi che sia una o più ingiustizie ricevute nel corso della vita, anzi caro Anthony, ti dirò che più ingiustizie subisci, naturalmente senza reagire, e più ti garantirai il premio eterno fra i Vip in Paradiso.

Bene a saperlo. Da domani farò tante ingiustizie per amore di bene e assicurarmi il Paradiso.

Già che siamo in conversazione, caro Pietro, vorrei dirti che il Cristianesimo è cambiato sostanzialmente, al punto da non interessarsi più delle anime in pena, ma essi sono piuttosto intenti a seguire la grandeur Imperiale con ricchezze e amicizie sbagliate che portano alla perdita della fede e delle anime.

Nel rapporto sulla situazione sociale del nostro Paese, redatto dal Censis per l’anno 2012, risulta che i Cristiani Cattolici in Italia sono il 63,8% senza distinzione fra i praticanti e quelli virtuali, il che ridurrebbe la percentuale ad un 43% reale. Una grave perdita che fra qualche anno si ridurrà al 26% o anche meno, e non converrà più mantenere il Vaticano in Italia.

La mia preoccupazione maggiore è dovuta al fatto che il comportamento negativo della Chiesa induce all’allontanamento e alla perdita della Fede per un considerevole e crescente numero di Cristiani.

Come ultima manovra della Chiesa in cambio di sostanziali prebende,  dimostrando la falsità Spirituale del Clero affogato nella Politica di interessi, con l’esplicito appoggio del Santo Padre ad un grande peccatore, il Premier Mario Monti, il quale ha preso il pan per cipolle, ed invece di punire il marcio Politico del Paese, ha promosso una serie di leggi e regolamenti a distruggere ulteriormente la Nazione, facendo del male diretto e volontario ai giovani, alle famiglie, ai Pensionati, agli ammalati, all’intera comunità, arretrando il Paese di oltre trent’anni.

E’ risaputo che gli effetti dell’arroganza Politica sono controproducenti e dannosi, in special modo agli alti livelli decisionali investiti di responsabilità, mentre dovrebbe primeggiare il senso pratico della Giustizia, specialmente  per le persone che slittano verso azioni incivili causate dal Potere temporaneo.

Con l’intento di fare cosa grata nell’aiutare il premier Mario Monti a ritrovare la giusta strada, ivi compresi tutti i suoi sostenitori che si trovano fuori ogni ragionevole orbita umana, consiglierei di vedere un filmato importante, il quale rappresenta una lezione di vita, che raggruppa varie funzioni: dalla Giustizia, Sociologia, Umanesimo, Fratellanza, il ruolo della Donna e alla fine la Paura, con “La passione di Cristo” prodotto e diretto nel 2004 da Mel Gibson, parlato in Aramaico e sotto titolato in Inglese, girato a Matera (Basilicata) nella famosa città dei Sassi. Fra l’altro il Cristo del filmato assomiglia al Premier vestito con la tunica.

Il filmato mette in chiara luce la cattiveria Politica, Spirituale e Militare dell’uomo investito dal Potere, scegliendo la strada più consona ai propri interessi e momentanei squilibri, oscurando la giustizia la quale è la funzione più importante per raggiungere la pace universale fra gli uomini.

 Anthony Ceresa.