[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

R: Re: Il Fatto Quotidiano ti ha inviato un messaggio



La mia esperienza e assai diversa dalla vostra, che le segnalazioni, ho le richieste siano poste con raccomandate con ricevuta di ritorno fatte da singoli, non posso immaginare servano a gran che in Italia dove si ignorano gli esiti di referendum. Sia bello scrivere un nostro testo non lo metto in dubbio, ma per sensibilizzare non e' neppure servita la manifestazione nazionale "Non e' cosa vostra"-io c'ero- cui hanno partecipato tra i relatori Zagrebeski, Rodota', Saviano...
Bene, credo si possano moltiplicare le iniziative e non disprezzarne alcuna.
Irene


Inviato da Samsung Mobile



Borghi Franco <xenos at iii.it> ha scritto:


sono d' accordo con Caterina. Io in genere scrivo lettere direttamente ai parlamentari e/o governanti. La lettera viene protocollata ed ha più "peso".
 
Franco
-----------------------------------------------------
BORGHI Franco
Via Frescobaldi 13 - 44042 CENTO  (FE)
Tel.e Fax  051.6836715-  Cell. no 348.3802633
Reply to: xenos at iii.it  -  farabir at iii.it
 
 
----- Original Message -----
From: caterina.regazzi at alice.it
To: economia at peacelink.it
Sent: Thursday, August 08, 2013 3:40 PM
Subject: R: Il Fatto Quotidiano ti ha inviato un messaggio

Si però io inviterei a non inviare a queste liste anche le petizioni che ne arrivano già in abbondanza con le mail di amici e conoscenti e sinceramente non credo che servano a gran che. Propongo di scrivere semmai direttamente a parlamentari, senatori, presidente della Repubblica, personaggi politici per fare le nostre richieste, anzi mi pare strano che Il Fatto Quotidiano si faccia promotore di queste petizioni. Senza firma e documento che valore possono avere?Io posso avere 5 o più indirizzi di posta elettronica con più nomi fasulli, chi controlla la veridicità? Change.org, avaaz, ecc. ecc.
Caterina Regazzi

----Messaggio originale----
Da: boninsegnai at libero.it
Data: 8-ago-2013 14.31
A: "'Sr. Elvira Guglielmino'"<elvira.guglielmino at istmabo.it>, <economia at peacelink.it>, "Nicolò Rubbi"<ercantagallo at gmail.com>, "Famiglia Papa"<ga14721 at iperbole.bologna.it>, "ANGELA FAZIOLI"<fazioli at fabbrifazioli.it>, "Famiglia Sandrelli"<raffaele.sandrelli at fastwebnet.it>, <fini.daniele at enel.it>
Ogg: I: Il Fatto Quotidiano ti ha inviato un messaggio

Da: Change.org [mailto:mail at change.org]
Inviato: giovedì 8 agosto 2013 12.38
A: boninsegnai at libero.it
Oggetto: Il Fatto Quotidiano ti ha inviato un messaggio

Immagine rimossa dal mittente. Change.org


Ciao!

Ho appena firmato la petizione "Costituzione, "non vogliamo la riforma della P2". Firma l'appello" su Change.org.

È importante. Puoi firmarla anche tu? Qui c'è il link:

http://www.change.org/it/petizioni/costituzione-non-vogliamo-la-riforma-della-p2-firma-l-appello?share_id=gIRBbfjavD&utm_campaign=signature_receipt&utm_medium=email&utm_source=share_petition

Grazie!

irene

Questa email è stata inviata da Change.org a boninsegnai at libero.it.
Non hai firmato questa petizione? Clicca qui.
Puoi modificare le preferenze sulle notifiche o annullare l'iscrizione alle email di Change.org.
Lancia una petizione su Change.org

Indirizzo postale: Change.org. 216 West 104th Street, Suite #130, New York, NY 10025. USA

Immagine rimossa dal mittente.