[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Economia] seguito della sentenza G8 di Genova






On 13/01/2016 18:15, amalia.navoni wrote:
Dalla newsletter di Altreconomia ancora sulla sentenza G8 di Genova





La maggiore età ci dichiara capaci di intendere e di volere a tutti gli effetti ed a 
tutti i livelli.
Quindi un buon ragionamento i qui presenti dovrebbero capirlo. Allora sforziamoci di 
ragionare.


PUNTO PRIMO:

il potere esecutivo ed il potere giudiziario sono rimasti con la vecchia organizzazione tirannica 
ereditata dal fascismo. In settant'anni non sono mai stati resi democratici. L'assunzione a vita 
nei pubblici impieghi (che non son solo tali ma soprattutto sono PUBBLICI POTERI) crea una casta 
immutabile ed inattaccabile che si contrappone ad ogni fremito di vento a sudditi privi d'ogni 
potere. Anche se non ci si arriva a capirlo da soli, è però di facile comprensione se 
qualcuno lo spiega.

Soprattutto lo si dovrebbe dare per accertato e metabolizzarlo se a dichiare più o meno la stessa 
paradossale situazione è un "professionista" addentro a questi poteri:


##

Trascrizione da Radio2 Rai - "NON_È_UN_PAESE_PER_GIOVANI"_del_28_10_2015 - un professore 
viene intervistato dai conduttori:

professore: <<cambiano tanti governi, ma nella storia del nostro paese, come nella storia di 
tutti i paesi di un certo tipo, la macchina amministrativa, il motore amministrativo non cambia mai. 
Cambiano i governi, cambiano le ideologie, cambiano i momenti storici, ma le formule e i personali 
della macchina amministrativa>>

conduttore: <<gli ingranaggi ...>>

professore: << gli ingranaggi sono sempre gli stessi. Basta vedere l'Italia dal passaggio dal 
fascismo all'antifascismo, se poi si va a vedere nome per nome, dirigenza per dirigenza, i gangli della 
burocrazia italiana, la macchina amministrativa dello Stato è rimasta esattamente la stessa.>>

segue silenzio di sbigottimento ...

##


PUNTO SECONDO: con un potere esecutivo ed un potere giudiziario rimasti praticamente come li ereditammo dal 
fascismo, dei poteri quindi del tutto NON DEMOCRATICI, TIRANNI nel senso proprio del termine, perché in 
mano a gente che non se ne vuole tornare a casa propria alla fine di un mandato temporaneo ma vuole invece 
mantenersi al potere per l'eternità, com'è appunto tipico di ogni tiranno, con un potere esecutivo 
ed un potere giudiziario così anti democratici, che cosa pretendete di ottenere?!

A sviarvi, a dirigere il vostro sguardo verso il governo di turno sono proprio i carrieristi 
pubblici, gli assunti a vita nei pubblici poteri. In realtà senza democratizzare il 
potere esecutivo ed il potere giudiziario, permanendo questa corte tiranna, manco i governi 
potranno essere diversi, pensare ed agire diversamente.

Avete dei miti, dei riferimenti culturali e politici ormai scomparsi? Ed allora rivolgetevi loro e 
chiedete come stanno le cose. Può darsi che da morti siano più onesti ed in gamba e vi dicano 
finalmente anche loro che, ebbene sì, in Paesi che si definiscono democratici i pubblici poteri 
devono essere concessi solo a TEMPO DETERMINATO!

SVEGLIA GONZI! La Storia aspetta solo voi per andare avanti. Non fatela morire di noia.

Tra il mondo e la vita così come dovrebbero essere e la tragica realtà di oggi c'è solo 
un ostacolo: la vostra pigrizia mentale.

E badate bene: non vi aspettate un aiuto da nessuno. "Altreconomia" et un mare di similia 
col cavolo che vi diranno mai come stanno le cose.

Ci dovete arrivare da soli.


Danilo D'Antonio
339 5014947

civilmente, legalmente, pacificamente,
avviamo una armonica rotazione sociale:

http://hyperlinker.com/ars/