[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

INCONTRO A L'AQUILA



Palazzetto dei Nobili L'Aquila
26 febbraio, 5 marzo, 12 marzo 2005 ore 18,00

Risorse naturali e conflitti

Il profitto dei pochi e il danno dei molti.
Le lotte ecopacifiste delle comunità rurali in diverse aree dell'America
Latina:
un intero universo di movimenti per la difesa del territorio, dell'aria e
dell'acqua.

Proiezione dei video

26/2/2005
"In difesa della Pachamama"
La lotta del popolo Boliviano contro le multinazionali. Il viaggio della
carovana andina per la pace tra i cocaleros e i protagonisti della prima
vittoria contro le privatizzazioni e per il diritto all'acqua.Un
documentario di Andrea Pizzini e Mauro Podini.
Interventi di
Giovanna Vitrano, giornalista e ricercatrice indipendente per Selvas.org
Fabio Pelini, Associazione "Cantiere Sociale"

5/3/2005
"La lupa e il serpente"
Impatto socio-ambientale dell'oleodotto OCP in Equador, costruito anche con
i soldi dell'ENI-Agip. Gruppi ecologisti nazionali e internazionali
contestano fortemente il progetto che non rispetta nemmeno le norme minime
della Banca Mondiale. Idea regia e montaggio di Patrick Kofler.
Interventi di
Angela Di Giovannantonio, Forum Acqua
Piero Angelini, tecnico idraulico

12/3/2005
"Maquilas"
Messico: viaggio nell'inferno di Ciudad Juàrez.
Centinaia di fabbriche e due milioni di poveri. Niente tasse, manodopera a
bassissimo costo, nessun vincolo ambientale. Un vero paradiso per le
multinazionali. Un film di Beppe Gaudino e Isabella Sandri.
Interventi di
Francesca Biffi, Legambiente settore internazionale
Renato Di Nicola, Abruzzo Social Forum


ORGANIZZAZIONE
Gruppo NO WTO AQ
Associazione culturale E.Co.FeBio onlus
Legambiente Circolo "Clorofilla" L'Aquila

INFO
Anna Maria Barile 3471810061
Marina Rivera 3488928921
Tel.086262630
Fax. 0862315729
***
Con invito alla partecipazione e alla pubblicazione...
grazie
anna

===================================================
www.fermobiologico.it
se volete essere cancellati dal nostro indirizzario mandate un'email con
oggetto cancellami
===================================================