[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Un'altra udienza a Roma per tre desaparecidos nell'ESMA





Questioni preliminari al centro dell'udienza di oggi a Roma per l'esame della richiesta di rinvio a giudizio di sei ufficiali della Marina argentina accusati del sequestro e della morte di tre italo-argentini durante la dittatura militare del 1976-1983.

Il giudice per le udienze preliminari Marco Mancinetti si è riservato di decidere su alcune richieste delle parti civili ed ha rinviato l'udienza al 26 ottobre prossimo.

Il procedimento riguarda i desaparecidos Angela Aieta, Giovanni e Susanna Pegoraro. Angela fu sequestrata il 5 agosto 1976. Giovani e sua figlia Susanna furono sequestrati il 18 giugno 1977.

Il P.M. Francesco Caporale ha chiesto che siano processati con l'accusa di omicidio: l'ex ammiraglio Emilio Massera e gli ufficiali Alfredo Astiz, Jorge Vildoza, Antonio Vanek, Jorge Acosta ed Hector Febres, tutti facenti parte del "Grupo de Tareas 3.2.2." istituito presso la 'Escuela de Mecanica de la Armada' (ESMA) a Buenos Aires.

Oggi il gup Mancinetti si è riservato di decidere sulla richiesta di dichiarazione dell'assenza di Acosta, Astiz, Vanek e Febres, i quali hanno già comunicato l'intenzione di non presenziare alle udienze poichè non riconoscono la giurisdizione italiana.

Le parti civili hanno chiesto anche di stralciare la posizione di Massera e di nominare un perito che stabilisca se - come sostiene l'ex ammiraglio - non sia in grado di essere presente in aula per motivi di salute. (*)

Vildoza invece era già stato dichiarato contumace nell'udienza dello scorso 31 maggio.


(*)
Argentina: prime udienze a Roma per i tre desaparecidos nell'ESMA
Peacelink, 13 giugno 2005
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_11371.html