[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Stato Di Emergenza in Ecuador



A SUD Ecologia e cooperazione ONLUS

Levantamento del popolo ecuadoriano represso dai militari

Dichiarato lo Stato di Emergenza



Il popolo Ecuadoriano si mobilita contro il Trattatto di libero commercio,
la multinazionale Oxy e il Plan colombia.

I militari reprimono la protesta pacifica lasciando sul campo pi? di cento
feriti.
Arrestati trenta manifestanti.

Il Presidente Palacio decreta lo Stato di Emergenza sospendendo i diritti e
le libertý civili.

Dal 13 marzo le proteste pacifiche di tutte le forze sociali e popolari
capeggiate dalla CONAIE, la Confederazione indigena dellíEcuador, bloccano
il Paese. Le manifestazioni si sono estese in tutte le province contro la
firma del Trattato di libero commercio che il Presidente transitorio di
Palacio vorrebbe siglare con gli Stati Uniti. La firma del Trattato,
secondo le organizzazioni sociali, porterebbe al disastro líeconomia del
Paese con grave danno ai piccoli produttori e alla sovranitý alimentare
dell'Ecuador. In particolare l'entrata in vigore del Trattato di libero
commercio causerebbe un aumento dei prezzi del 65% nella sola produzione
agricola.

Scioperi e i blocchi stradali anche contro il contratto-truffa stipulato
dal Governo con la multinazionale statunitense Oxy, per il ritiro dei
militari dalla base di Manta e contro il Plan Colombia che viola la
sovranitý dello Stato ecuadoriano.

Malgrado lo Stato di Emergenza, decretato dal Governo martedÏ 21 marzo, e
la dura repressione dellíesercito, le organizzazioni sociali fanno sapere
che le mobilitazioni nei prossimi giorni continueranno.

Roma, 23 marzo


Redazione A SUD
via A. Contarini 13, 00154, Roma
<mailto:redazione at asud.net>redazione at asud.net
<http://www.asud.net/>www.asud.net
39+06/5748332

<http://www.asud.net/web3news/rimuovi.php?idut=247&email=info at peacelink.it>Se
vuoi rimuoverti da questa newsletter clicca qui !