[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Newsletter Latina



PeaceLink - Newsletter Latina
http://italy.peacelink.org/latina
Elenco articoli pubblicati dal 28 novembre 2006

Ecuador
LA SFIDA DI SINISTRA AL RE DELLE BANANE
Correa o Noboa: oggi il paese sceglie il suo presidente. Alle urne nove milioni di ecuadoriani per eleggere il nuovo presidente, dopo la cacciata popolare di quello vecchio (e degli ultimi tre). A sfidarsi al ballottaggio l'economista «chavista» Rafael Correa e il miliardario bananiero Alvaro Noboa. Sorpresa: nell'ultimo sondaggio Correa in testa
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19568.html

COSI' BRUCIO' IL PARTITO INDIGENO
Il colonnello Gutierrez aveva appoggiato l'ennesimo moto di piazza e i fortissimi gruppi indigeni ecuadoriani in cambio lo appoggiarono alle elezioni. Ma vennero traditi. E nel rogo di quel governo fini' in cenere anche uno tra i piu' forti movimenti latinoamericani
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19569.html

MESSICO: IL MINISTRO DELLA TORTURA
Oggi, o al massimo domani, Francisco Ramírez Acuña sara' nominato Ministro dell'Interno in Messico. Sul suo capo pendono 640 denunce per tortura e un odio viscerale per i giovani. Quindi per Felipe Calderón, che s'insediera' il primo dicembre, e' l'uomo giusto al posto giusto.
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19560.html

EL PAíS, LA REPUBBLICA, MESSICO, NICARAGUA, VENEZUELA, FACINOROSI E FALANGISTI Succedono cose interessanti rispetto alla stampa e all'America Latina. Succede per esempio che El País, giornale nato dall'antifranchismo militante e legato a doppio filo con il PSOE, nella sua edizione internazionale -ovvero messicana- sia schierato al 100% con il neofalangista Felipe Calderón. E´ vomitevole come un quotidiano con quella storia -e per il quale non mi pregio piú di aver lavorato a metá degli anni '90- si spelli quotidianamente le mani per un signore che poteva fare al massimo il sottosegretario con Francisco Franco, perche' sarebbe stato considerato troppo di destra, e che ha giá designato come ministro dell'interno un riconosciuto repressore, torturatore e assassino come Francisco Ramirez Acuña, ex governatore panista di Jalisco. Silenzio del País.
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19558.html

Intervista a Marcelo Barros
NEL BRASILE DI LULA IO STO DALLA PARTE DEGLI ESCLUSI
http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19559.html