[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Comunicazioni] iniziative di Settembre



FORMAZIONE, PARTECIPAZIONE E MOBILITAZIONE POPOLARE.
LE STRATEGIE DI VIA CAMPESINA E DEL MST PER UN DIVERSO MODELLO DI
SVILUPPO E PER UN NUOVO UMANESIMO

PUNTO ROSSO, VIA G. PEPE 14, MILANO
   14 SETTEMBRE 2007 H. 16 - 19.30

Premessa
Via Campesina è uno dei più grandi movimenti sociali del mondo; al suo
interno il
Movimento Sem Terra brasiliano occupa un ruolo di primo piano.
Nei suoi 23 anni di attività il MST è stato in grado di fare cose
molto importanti tra
cui  promuovere occupazioni che hanno dato la terra ad oltre 1,5
milioni di persone  e
strutturarsi secondo processi partecipativi unici, attenti alla
pedagogia di Paulo Freire
e alla storia critica del pensiero e delle pratiche alternative. Il
tutto con un
obiettivo di più ampio respiro: realizzare un sistema di relazioni e
di produzione fatto
di eguaglianza, rispetto dell'ambiente, democrazia di base, riforma
agraria e sviluppo
autocentrato, di un nuovo umanesimo.

Obiettivi
Il seminario proposto metterà in rilievo le pratiche organizzative,
formative e di mobilitazione di movimenti che hanno scelto il pensiero
critico e la partecipazione come strumenti fondamentali per la
trasformazione sociale. In particolare, i relatori si gioveranno di
recenti viaggi ed esperienze sul campo. Tutto ciò non allo scopo di
una mera indagine
conoscitiva, ma con l'obiettivo di promuovere anche in Italia una
riflessione sulle
strategie per la costruzione di soggetti politici capaci di attuare
cambiamenti sociali
profondi; in particolare l'incontro mirerà a costruire una prospettiva
di lavoro comune
fra i diversi enti e le
diverse persone che vi parteciperanno.
Per questi motivi il seminario sarà a numero limitato ed utilizzerà
metodologie formative
attente alla discussione e al coinvolgimento attivo.

Programma
Introduzione
Visione di un filmato e presentazione dei dati fondamentali relativi
alla realtà brasiliana
Parte prima: relazioni (1h totale)
1.Antonio Lupo (AMIG at S MST-Italia): Le strategie generali del MST alla
luce del 5° Congresso.
2.Massimiliano Lepratti (Mani Tese): Il MST e il ruolo della
formazione per lo sviluppo della lotta popolare
3.Rodolfo Canciani (Fratelli dell?uomo): i compiti della cooperazione
internazionale verso il MST

Parte seconda
Divisione in gruppi tematici di approfondimento
Conclusione
Restituzione in plenaria degli elementi della realtà brasiliana che
appaiono riproducibili nella realtà italiana

Destinatari
Il seminario sarà rivolto a un numero massimo di 40 persone. Per
iscriversi telefonare in sede o inviare messaggio a info at puntorosso.it
----------------
Dibattito pubblico:
LA VIOLENZA E LA SUA GLOBALIZZAZIONE
UN APPROCCIO TRA PSICOANALISI E MOVIMENTI SOCIALI E POLITICI
Un tema sempre centrale nel dibattito contemporaneo. Un contributo e
una discussione a una disamina storica e concreta, oltre le opzioni
etiche, politiche e
culturali.
In occasione dell'uscita del numero monografico della rivista
Costruzioni Psicoanalitiche
dedicato al tema.

MILANO - GIOVEDI' 27 SETTEMBRE 2007 ore 21
PUNTO ROSSO- VIA G. PEPE (ANGOLO VIA CARMAGNOLA- MM2 GARIBALDI)

partecipano
LIDIA MENAPACE (partigiana, senatrice Prc-Sinistra Europea)
ADRIANO VOLTOLIN (dir. Istituto di Psicoterapia Psicoanalitica,
curatore del numero
speciale)
FRANCO ROMANÒ (scrittore e saggista)
ALESSANDRO STUDER (psicoanalista)

segue dibattito

organizzano
Associazione Culturale Punto Rosso-Forum Mondiale delle Alternative,
Rivista Costruzioni Psicoanalitiche,  Istituto di Psicoterapia Psicoanalitica
----------------
Nell'ambito della V edizione del Forum di Sbilanciamoci!
L'IMPRESA DI UN'ECONOMIA DIVERSA
Marghera, 6-9 settembre 2007


sabato 8 settembre 2007 - ore 15.00- 17.30
Seminario autogestito
dall'Associazione Culturale Punto Rosso e dal GAS Riviera del Brenta

UNA BELLA IMPRESA

Le multinazionali sono più potenti dei governi? Il mercato e il
consumo hanno soppiantato la politica? Le politiche industriali non
esistono più sostituite dalla massimizzazione del profitto
finanziario, dalle esternalizzazioni, dall'evasione fiscale e
contributiva, dal "prendi i soldi e scappa?" Chi meglio
dell'acquirente può condizionare le imprese premiando quelle che
cercano di incidere su energia, impatto ambientale, rifiuti...?
Il seminario si pone l'obiettivo di far conoscere alcune esperienze di
imprese che, nel Veneto, operano con attenzione all'ambiente, ai
diritti, ai paesi impoveriti. Esempi di fare impresa che possano
servire da stimolo ad altre imprese ad adottare "buone pratiche" verso
l'ambiente e il sociale, ma anche alle Amministrazioni Pubbliche per
gli acquisti verdi e ai GAS per arricchire il loro paniere.
Cercheremo di rispondere su cosa spinge a pensare, finanziare e quali
sono le difficoltà a gestire un'impresa di questo tipo, diversa da una
cooperativa o da un'impresa sociale ed esterna al mondo dell'economia
solidale. Ma cercheremo anche, come ci ha insegnato Tonino Perna, di
trasformare il consumatore in acquirente, che entri cioè in sintonia
con la storia che i prodotti raccontano. Esperienze forse "parziali",
ma  è anche dalla parzialità di esperienze come queste che si può
intravedere un futuro diverso.

-- 
Eleonora Bonaccorsi
Associazione Culturale Punto Rosso
Via G. Pepe, 14 (MM2-Angolo Via Carmagnola)
20159 Milano
tel. 02-875045 02-874324 (anche fax)
bonaccorsi at puntorosso.it
www.puntorosso.it
---
Informativa ai sensi del codice della Privacy (D. Lgs. 196 - 30/06/2003).
Le informazioni contenute nella presente email e negli eventuali allegati,
devono essere nella disponibilità del solo destinatario. Se avete ricevuto per
errore questa email siete pregati di informarci (rispedendola al
mittente) e di
provvedere alla sua rimozione. Possono essere presenti informazioni
riservate e
non corrette (parzialmente o totalmente). Le email in partenza e in arrivo
possono essere oggetto di monitoraggio da parte dell'Associazione Culturale
Punto Rosso. Del contenuto è responsabile il mittente della presente. Chiunque
venga in possesso non autorizzato di questa email è vincolato dalla
Legge a non
leggerne il contenuto, a non copiarla, a non diffonderla e a non usarla. La
informiamo che per l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del d. lgs.
196/2003 può rivolgersi al Titolare del trattamento Associazione
Culturale Punto
Rosso, Via G. Pepe 14,  20159 Milano, per posta o per fax, indicando sulla
busta o sul foglio la dicitura inerente alla Privacy.


_______________________________________________
Associazione Culturale Punto Rosso pr at puntorosso.it
Via Guglielmo Pepe 14 (angolo Via Carmagnola - MM2 Garibaldi)
20159 Milano - Italia
tel. e fax +39-02-874324 e 875045
www.puntorosso.it