[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fw: Notizie da Caracas- Azzellini-news febbraio 2008 - italiano



 
----- Original Message -----
From: Mario Neri
Sent: Sunday, February 24, 2008 10:39 PM
Subject: Notizie da Caracas- Azzellini-news febbraio 2008 - italiano



> Date: Sat, 23 Feb 2008 21:51:42 -0430
> From: dnapress at gmx.net
> To: dario at azzellini.net
> Subject: Azzellini-news febbraio 2008 - italiano
>

> > ___________________________________________________________________________
>
> Azzellini Info febbraio 2007 - www.azzellini.net
> ___________________________________________________________________________
>

>
> Cari amici:
>
> Sono ancora in Venezuela. La situazione politica generale non è facile.
> Il referendum constituzionale perso i primi di dicembre ha lasciato
> delle tracce. Inoltre si nota un aumento forte del paramilitarismo
> colombiano in Venezuela. Non solo nelle regioni di frontiera ma anche in
> alcuni quartieri poveir di Caracas. Dopo aver' trascurato per anni la
> lotta contro e la ricerca su attività paramilitari colombiane in
> Venezuela, il tema è entrato al centro dell'attenzione da due settimane.
> Chávez ha lanciato una offensiva (politica, sociale, militare e di
> polizia) e il governo ha formato alcune commissioni speciali sul tema.
> Si fà ricerca e ci sono già stati alcuni arresti.
>
> Due settimane fa sono stato intervistato nel programma televisivo di
> Vanessa Davis (LA giornalista di sinistra del Venezuela) e abbiamo
> parlato durante quasi un'ora della Colombia, Uribe, paramilitarismo, le
> conseguenze per il Venezuela ecc.
> (http://www.youtube.com/watch?v=ePRJ84r0On8). Chávez ha visto
> l'intervista e mi ha invitato al suo programma Aló Presidente due
> settimane fa:
> PARTE 1 (4:28 min) www.youtube.com/watch?v=ZmAkRyZ-Y2s
> PARTE 2 (7:26 min) www.youtube.com/watch?v=ZPNmWxxUi4I
>
> La settimana passata sono esplose tre piccole bombe a Caracas (una
> davanti alla Nunziatura Apostolica, un'altra davanti a una statua di
> George Washington e ancora un'altra davanti a un'edificio dell'Assemblea
> Nazionale). Sono state firmate via un comunicato ovviamente falso da un
> gruppo sconosciuto di sinistra.
>
> Poi ha fatto il giro del mondo la notizia che un giudice a Londra ha
> congelato 12 milliardi di dollari dell'attivo della industria del
> petrolio statale PDVSA per risarcire la Exxon per l'espropio nella
> fascia dell'Orinoco. In verità sono stati bloccati solo 300 millioni e
> il caso non è ancora deciso.
>
> Anche in Venezuela il sabotaggio è massiccio. Metá Colombia vive di
> alimentari venezolani di contrabbando che poi mancano in Venezuela. La
> Guardia Nazionale durante un'operazione speciale di 20 giorni nella
> regione di frontiera Táchira ha confiscato 6.000 tonnelate (!!!) die
> generi alimentari di contrbbando. Mi sembra più che probabbile che parti
> dell'esercito e della Guardia Nazionale siano parte del business. O come
> si spiega che durante i mesi precedenti non è stato confiscata nemmeno
> una decima parte? E come passano la frontiera ogni giorno minimo 80
> camion di alimentari (senza parlare del contrabbando di benzina) senza
> che nessuno se ne renda conto?
>
> Ma bisogna anche specificare che vuole dire la mancanza di alimentari
> tanto pubblicizzata all'estero. Non manca niente in Venezuela. Solo che
> alcuni prodotti alimentari per ragioni di speculazione o politiche
> contro il governo mancano a volte o si trovano solo sul mercato nero (e
> costano molto di più). Però non esiste nessuna situazione allarmante.
> Anzi, al contrario è davvero incredibile con che quantità di alimentari
> ed altro la gente esci dai supermercati anche nei quartieri più poveri.
> Il Venezuela vive un'ondata di consumismo. Ed è anche questa una delle
> ragioni per "la mancanza". Mentre la domanda di prodotti di tutti i tipi
> è aumentata del 20% durante l'anno scorso, l'offerta è aumentata solo
> del 16%.
>
> Il piano di destabilizzazione si sta eseguendo esattamente passo per
> passo come si è pututo leggerlo in un documento segreto reso pubblico
> novembre scorso. Si parlava anche di connettere Chávez e il Venezuela
> con la droga e il narcotraffico. Ed è successo anche questo. Gli USA
> dicono che il traffico di stupefacenti attraverso il Venezuela è
> aumentato. E dopo che Chávez in Bolivia ha dichiarato che la Coca (cioé
> la foglia della pianta) e la cocaina non sono la stessa cosa,
> l'opposizione venezolana ha lanciato una campagna "coca=cocaina". In
> Colombia hanno addirittura presentato in tivù un montaggio nel quale si
> vede Chávez parlare della Coca (la foglia) montato su immaggini di
> Chávez che visita una fabbrica di latte in polvere e si trova davanti a
> una tavola con una montagna di polvere biancha...
>
> I cambi di ministro all'inizio dell'anno non hanno risposto quello che
> si aspettava la gente in strada e nei quartieri poveri, che non capisce
> e non approva la maggior parte dei ministri.
>
> Il clima politico è molto complesso e ci sono grandi differenze nel
> grado di sviluppo della coscienza e dell'organizzazione. Mentre p.e. nel
> sud di Caracas varie organizzazioni popolari insieme a 40 Consigli
> Comunali hanno formato un'Assemblea Rivoluzionaria, si incontrano,
> lavorano in commissioni e hanno deciso di costruire milizie popolari e
> tribunali popolari contro la corruzzione in altri posti regna la
> frustrazione e l'apatìa.
>
> Ma tutto ció suona peggio di quello che sia e ci sono anche tante cose
> positive da raccontare. Il latte che si è fatto raro per un bel pò di
> tempo e tornato da due settimane nei negozi a prezzo controllato grazie
> a dei programmi speciali del governo (mentre l'industria privata non
> produceva e non distribuiva latte per obbligare il governo a
> liberalizzare il prezzo del latte). A Caracas stanno asfaltando
> tantissime strade, il sistema di salute ha appena ricevuto un
> megafinanziamento extra, il lavoro delle organizzazioni contadine va
> molto bene, esiste un'offensiva contro la corruzzione e speculazione....
>
>
> Saluti da Caracas
> Dario
>
> *********************************************************
>
> 1. Interviste video con Dario Azzellini e Chávez
>
> Aló Presidente, 10.2.2008, Barinas, Venezuela
> Hugo Chávez y Dario Azzellini sobre paramilitarismo en Colombia y Venezuela
>
> PARTE 1 (4:28 min) http://www.youtube.com/watch?v=ZmAkRyZ-Y2s
>
> PARTE 2 (7:26 min) http://www.youtube.com/watch?v=ZPNmWxxUi4I
> ___________________________________
>
> "El Paramilitarismo supuestamente desmovilizado en Colombia se encuentra
> en Venezuela"
> Entrevista de Vanessa Davies con Dario Azzellini en el programa "Dialogo
> Abierto" (VIDEO), 5.2.2008, 21:00-22:00 en Venezolana de Televisión(VTV)
>
> http://www.youtube.com/watch?v=ePRJ84r0On8
>
> ***************************************************************************
>
> 2. articoli nuovi
>
> Cineasta italo-alemán Darío Azzellini:
> Grupos paramilitares actúan en Venezuela para crear un movimiento en
> contra de la revolución
> Agencia Bolivariana de Noticias (ABN), 21.2.2008
>
> http://www.azzellini.net/artikelpor/artiport94.htm
> ___________________________________
>
> Venezuela ante la encrucijada militar
> Entrevista al politólogo Dario Azzellini
> Por: Marcelo Colussi (desde Caracas, especial para ARGENPRESS.info)
> argenpress.info, 20.2.2008
>
> http://www.argenpress.info/nota.asp?num=052215&Parte=0
> http://www.azzellini.net/artikelpor/artiport93.htm
> ___________________________________
>
> Estudio investigador italo-alemán dice que en zonas del vecino país
> prohbieron usar minifaldas
> »Paras cuentan con apoyo de un sector de la GN y Ejército«
> Chávez denunció que Colombia intenta sembrar grupos violentos
> Ùltimas Noticias, 12.2.2008
>
> http://www.azzellini.net/artikelpor/artiport92.htm
> ___________________________________
>
> Mercenarios y nuevas guerras
> Entrevista a Dario Azzellini
> Nómada, revista de la Universidad Nacional de San Martín (UNSAM),
> Argentina, No. 8, diciembre 2007
>
> http://www.azzellini.net/artikelpor/artiport90.htm
> __________________________________
>
> Su libro “El negocio de la guerra“, analiza el papel de los ejércitos
> privados
> Entrevista a Dario Azzellini
> Telam, Agencia de Noticias de la República de Argentina, 18.12.2007
>
> http://www.azzellini.net/artikelpor/artiport89.htm
>
>
> ******************************************************************************
>
> 3. articoli accademici
>
> Konstituierende Macht statt Zivilgesellschaft
> Dario Azzellini
> Polylog, Zeitschrift für interkulturelles Philosophieren, Nr. 18, 2007/2008
>
> http://www.polylog.net/_0_projekte/polylog/
>
>
> ******************************************************************************
>
> 4. libri / saggi
>
> »Verstaatlichung« von Dario Azzellini, in:
> ABC der Alternativen
> Von "Ästhetik des Widerstands" bis "Ziviler Ungehorsam"
> Herausgegeben von Ulrich Brand, Bettina Lösch und Stefan Thimmel
> In Kooperation mit der Rosa Luxemburg Stiftung, der tageszeitung und dem
> Wissenschaftlichen Beirat von attac
> 272 Seiten; Fadenheftung; Klappenbroschur (2007), EUR 12.00,
> sFr 21.70, ISBN 978-3-89965-247-5
> Inhalt und Leseproben:
> www.vsa-verlag.de/vsa/pdf_downloads/VSA_ABC_der_Alternativen.pdf
>
>
>
>
>
> --
> Dario N. Azzellini
>
> www.azzellini.net
>
>
>
> office: Tel./Fax: **49-30-61288162
> Mobile Germany: **49-171-4156176
> Mobile Italia: **39-3335972988
> movil Venezuela: **58-412-6180009
>
> office address:
> Dario Azzellini
> c/o metrogap
> Lausitzer Str. 10
> 10999 Berlin
> Germany
>
> dnapress at gmx.net
>
>
>
>
>
>


Invite your mail contacts to join your friends list with Windows Live Spaces. It's easy! Try it!


No virus found in this incoming message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.516 / Virus Database: 269.20.9/1295 - Release Date: 23/02/2008 21.35