[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Primi passi avanti nel negoziato in Bolivia



LA RAZON, Bolivia
http://www.la-razon.com


Prosegue il negoziato tra il presidente della Bolivia Evo
Morales e i cinque dipartimenti autonomisti che si
oppongono alla riforma della costituzione. Una proposta
avanzata da Morales prevede la concessione di maggiore
autonomia ai dipartimenti, grazie all'elezione diretta dei
consiglieri e dei prefetti provinciali. In cambio, il
presidente ha chiesto la fine dei blocchi che da più di
venti giorni hanno compromesso le esportazioni di gas. Il
negoziato serve a pacificare il paese in vista del
referendum del 7 dicembre per la revisione della
costituzione. 

............................................................

MAIL & GUARDIAN, Sudafrica
http://www.mg.co.za

Sudafrica, l'Anc contro il presidente Mbeki.

L'African national congress (Anc, al potere) ha avviato tre
giorni di discussioni per decidere il futuro del presidente
Thabo Mbeki. I membri del partito potrebbero chiedere le
sue dimissioni e proporre la sua sostituzione con il
portavoce del parlamento Baleka Mbete. Mbeki è sotto accusa
dopo una recente pronuncia della corte suprema: Mbeki
avrebbe attuato una cospirazione contro il suo rivale
politico, il presidente dell'Anc Jacob Zuma, assolto la
scorsa settimana dalle accuse di corruzione.     

............................................................

EL PAIS, Spagna
http://www.elpais.com

Rivolta in un carcere messicano.

Il bilancio della rivolta esplosa nel carcere di Tijuana,
in Messico, è di 19 morti e 45 feriti tra i detenuti. A
causare la rivolta, gli scontri interni alle organizzazioni
criminali del narcotraffico, il cui quartiergenerale si è
spostato dalla Colombia al Messico. Le condizioni di
insicurezza nel paese continuano a peggiorare: lunedì, nel
giorno dell'indipendenza del paese, il primo attentato
commesso dai narcotrafficanti contro la popolazione civile
aveva ucciso sette persone nello stato del Michoacan.