[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Il leone del deserto - la resistenza della popolazione libica al colonialismo fascista italiano



Proiezione del Film:
LION OF THE DESERT
(Il Leone del Deserto)1981 di Moustapha Akkad
 [sottotitoli in italiano]
...
 ...
Venerdì 12 dicembre h. 17
presso la Sala Pintor
via dello Scalo di San Lorenzo n. 67
 
al dibattito partecipano:
 
 
ERIC SALERNO – giornalista e storico
autore, tra gli altri,  di “Genocidio in Libia” e “Uccideteli tutti
 
NICOLETTA POIDIMANI– ricercatrice sulle politiche sessuali e razziali del  colonialismo italiano
 
CRISTIANA PIPITONE ricercatrice e storica del  colonialismo italiano
 
con l’intervento telefonico del Prof. ANGELO DEL BOCA
storico, scrittore, studioso del colonialismo italiano
autore, tra gli altri,  di “Gli Italiani in Africa Orientale” (4 vol),  “Gli Italiani in Libia” (2 vol) e “Italiani brava gente?”
 
parteciperanno inoltre funzionari dell’Ufficio Popolare della Gran Giamahiria (Ambasciata)
...........
con la collaborazione di Annalisa Melandri – www.annalisamelandri.it
...........
“Tripoli suol del dolore” – La guerra di Libia (1911-1912) mostra di immagini d’epoca a cura di Gavino Puggioni
.......
La resistenza della popolazione libica al colonialismo fascista italiano
 
Questo film la cui realizzazione iniziò nel 1979,  non è stato mai proiettato in Italia nelle pubbliche sale per una sorta di grave censura da parte delle autorità in un paese che si definisce “repubblica antifascista ”.
La serata sarà dedicata alla conoscenza critica dell’aggressione coloniale italiana in Africa, nel periodo liberale e in quello fascista, la cui rimozione e mistificazione ha prodotto il falso mito dell’ “italiano brava gente”, mentre è documentato che la repressione italiana in Libia fece largo uso di armi chimiche, massacri di civili, distruzioni di villaggi, deportazioni e campi di concentramento…
 
Il film è incentrato sulla figura di Omar El Mukhtar, organizzatore e dirigente della resistenza libica contro l’occupazione italiana, giustiziato dopo un processo farsa  nel 1931 dai fascisti alla presenza di 20.000 persone fatte arrivare da tutti i campi di concentramento.  
 
La proiezione vuole essere un auspicio per lo sviluppo della ricerca e del dibattito storiografico sul colonialismo italiano che sinora è mancato; vuole altresì favorire un processo di superamento della censura per una futura libera circolazione del film nelle sale italiane. Ci auguriamo inoltre che possa aiutare a comprendere meglio, alla luce della verità storica del passato, anche le attuali missioni militari italiane in molti teatri di guerra.
 
La proiezione è offerta da RadioOndaRossa –Via dei Volsci 56, Roma –tel 06491750
 
(ingresso gratuito)


Annalisa Melandri
www.annalisamelandri.it
OGNI RIVOLUZIONE HA BISOGNO DI CUORE E CERVELLO

Allegato Rimosso