[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Limeddh: Vivere PER i diritti umani e non DI diritti umani



Limeddh: Vivere PER i diritti umani e non DI diritti umani
 
di Annalisa Melandri 
La mia famiglia messicana, della quale posso confermare in assoluta certezza la grande onestà, coerenza e soprattutto l'impegno e il coraggio  e della quale mi pregio di far parte. (En español)
Messico D.F., 12 dicembre 2008
 
Con l’aiuto di tutti si costruiscono diritti umani
 
Liga Mexicana por la Defensa de los Derechos Humanos A.C. (Limeddh)
 
Amici della Limeddh,
 
Per coloro i quali beneficiano di questo diritto, una piccola parte della ricchezza prodotta durante un intero anno, viene tradotta in tredicesima. Vi invitiamo pertanto a condividere e ad appoggiare il nostro sforzo che ormai da 24 anni a questa parte si mantiene grazie al lavoro volontario di ognuno di voi e alla vostra collaborazione.
 
Attraverso la sensibilità individuale o collettiva di singoli o di organizzazioni si fa eco la grave situazione dei diritti umani nel nostro paese contro i nostri popoli, che ci danno ogni giorno esempio di quello che significa la lotta per la dignità e la resistenza.
 
Non possiamo dimenticare tutti coloro che hanno contribuito ad accrescere le libertà democratiche ed i diritti fondamentali e sono quelli che quando alzano la voce subiscono o affrontano repressione, torture, massacri.
E’ a loro e a ogni altra persona a cui sono violati i propri diritti umani che è diretto il nostro lavoro.
 
Lottiamo contro l’impunità, questo mostro dalle mille teste del governo messicano che detta legge. Vi invitiamo pertanto ad unirvi a questa nostra lotta contro di essa.
 
I conflitti continuano e si incrementano con più di 10000 morti durante il governo del pugno di ferro di Felipe Calderón, fatti che vengono giustificati dalla guerra contro il narcotraffico che ha conseguenze terribili come la militarizzazione del paese, la criminalizzazione della protesta sociale, l’aumento della violenza, l’incremento del terrore contro la società civile, l’aumento delle violazioni dei diritti umani, etc.
 
La Limeddh lotta da 24 anni per la difesa dei diritti umani in Messico con una dedizione totale offerta direttamente alle vittime e ai loro familiari attraverso attenzione e sostegno medico- psicologico, giuridico, visite ai centri di reclusione per conoscere le condizioni di detenzione e assicurarsi del trattamento che si da ai detenuti/e, informando regolarmente le famiglie della situazione giuridica dei/delle condannati/e, così come assistenza per le perizie legali e accertamento dei casi di tortura.
Promuovendo la formazione e gli aggiornamenti necessari per poter occuparsi delle vittime in modo che i volontari possano offrire un intervento di qualità.
Diffondendo e sensibilizzando l’importanza del sostegno psicologico alle vittime e ai loro familiari (forum, istituzioni, organizzazioni etc).
E’ anche importante il lavoro nella promozione e diffusione dei diritti umani, tramite la formazione di personale qualificato, partecipazione in eventi, e organizzazione di azioni di rivendicazioni e proteste e nello stesso tempo contribuendo alla proposta di leggi e percorsi giuridici per la protezione dei diritti umani secondo il diritto internazionale.
 
La Limeddh è affiliata alla Federazione Internazionale dei Diritti Umani (FIDH) e all’ Organizzazione Mondiale Contro la Tortura (OMCT) ed  è socia di Agire Insieme  per i Diritti Umani (Agir Ensemble pour les droits de l’homme).
Grazie a questa affiliazione beneficia di uno statuto consultivo presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e al Consiglio d’Europa.
 
Mantenere l’indipendenza della propria attività all’interno di uno stato in cui la criminalizzazione della lotta sociale, la detenzione dei leader sociali, l’ intimidazione e la persecuzione degli/delle stessi/e è all’ordine del giorno, non è semplice.
Ed è per questo e all’interno del proposito di evitare manipolazioni derivate da sostegni economici, che la nostra organizzazione contempla tra i suoi principi quello di non accedere a finanziamenti provenienti dallo Stato Messicano. Rifiutare fondi statati comporta una certa indipendenza nell’azione ma anche maggiori difficoltà per il finanziamento della stessa e quindi per il suo mantenimento.
 
Il mantenimento della lotta e le azioni di difesa comportano un costo economico alto che i familiari non possono sostenere e dall’organizzazione ci vediamo impediti a mitigare.
Quotidianamente ci troviamo di fronte a difficoltà economiche che rendono difficile continuare ad offrire il nostro impegno a favore della difesa dei diritti umani.
 
Tutto il gruppo di lavoro della Limeddh non riceve nessun compenso per le sue prestazioni solidali e per il suo impegno nella difesa dei diritti umani, il nostro motto è “vivere per i diritti umani e non vivere di diritti umani”.
 
Dalla nostra organizzazione lanciamo questo appello alla solidarietà e collaborazione, diretta all’organizzazione di attività, alla richiesta di aiuto individuale e collettivo, con il fine di poter continuare nel degno lavoro della difesa dei diritti umani.
 
Ringraziamo per il sostegno di sempre e siamo lieti di infornare che nonostante tutto, sorridiamo e non smettiamo di lottare, il 2009 ci aspetta più solidali, più uniti, più forti e meglio preparati.
Affrontiamo le sfide e la grave crisi lottando tutti insieme per i diritti umani.
 
Con il nostro abbraccio solidale, Vi auguriamo Buone Feste!
Fraternamente
 
Il gruppo di lavoro della Limeddh
Adrián Ramírez López, Presidente; Marie Thepaut, Directora General; Iliana González Rodarte,
Directora Área de Salud Integral; Tania Romero Sánchez, Área de Salud Integral, Mujeres y Equidad
de Género; Talina Hernández Baca, Área de Mujeres y Equidad de Género; Blanca Melgarito,
Responsable del Observatorio Nacional de Prisiones México; Elsa Arista González, Responsable de
la Red Universitaria de Monitores de Derechos Humanos; Hilda Venegas Negrete, Área Jurídica;
Isabel Cruz Cruz, Área de Salud Integral, Laura Lorena Ramírez Bravo, Responsable Estado de
México; Arturo López Magaña, Limeddh Quintana Roo; Eulogio Pérez Peniche, Limeddh Yucatán,
Efigenia Caballero Sedas, Red de Monitores del Estado de Puebla; Pedro Pinillos Sedas, Red de
Monitores del Estado de Puebla.
 
 
Dati Bancari MESSICO:
Banca: BANAMEX
Indirizzo: Sucursal 0948, Camarones, D.F.
N° di conto: 09486215698
IBAN: BNMXMXMMN
***
Datos Bancari SPAGNA:
Banca: La Caixa
N° di conto: 21003002062105276458
IBAN: ES08 2100 3002 0621 0527 6458
BIC (Codice Internazionale di Identificazione Bancaria nel sistema SWIFT):
CAIXESBBXXX
***
Dati bancari FRANCIA
LCL – Le Crédit Lyonnais
Banque: 30002 / Agence: 04046 / No Compte: 0000008964Y / Clé: 10
IBAN: FR2430002040460000008964Y10
 
PER FAVORE INVII DIRETTAMENTE IL SUO SOSTEGNO SOLIDARIO TRAMITE IL NOSTRO CONTO CORRENTE BANCARIO CONFERMANDO L’INVIO E L’IMPORTO PER POSTA ELETTRONICA enlace.limeddh at gmail.com
 
 
 
Liga Mexicana por la Defensa de los Derechos Humanos A.C.
Calle Tehuiztitla 1era cerrada, 44 - Col. Los Reyes - Del. Coyoacán – 04330 México DF
Tel. 5610 8790 Celulares: 044 55 3136 7482 – 044 55 2939 2167
www.espora.org/limeddh - enlace.limeddh at gmail.com
 


Annalisa Melandri
www.annalisamelandri.it
OGNI RIVOLUZIONE HA BISOGNO DI CUORE E CERVELLO