[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO A TARANTO 18 APRILE




 LE MORTI SUL LAVORO NON SONO INCIDENTI

MA IL RISULTATO DELLA CRIMINALE ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

 

 

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DI TARANTO DEL 18 APRILE

PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO,

CONTRO LA SALUTE NEGATA E LA PRECARIETA'

 

 

contro i morti sul lavoro, da lavoro e da inquinamento, contro la distruzione e per il rafforzamento del Testo Unico sulla Sicurezza, contro l'attacco alla contrattazione nazionale e al diritto di sciopero, per l'estensione di tutti i diritti e le tutele minime dei lavoratori precari e a tutta la categoria degli appalti e delle esternalizzazioni.

 

TARANTO è la città-simbolo con più infortuni, malattie professionali, tumori, inquinamento e devastazione dell'ambiente e l'ILVA è la fabbrica con più morti sul lavoro d'Italia

 

Ore 15, partenza dai Tamburi in piazza Gesù divin lavoratore con attraversamento della città vecchia e arrivo in piazza della Vittoria dove sono previsti una ventina di interventi e una parte teatral musicale. Parleranno operai, dalla Thyssen all'Ilva, dai Cantieri navali di Palermo a Porto Marghera e a numerose altre fabbriche, delegati RLS, familiari, comitati di quartiere a partire da quello del quartiere Tamburi (che vanta il triste record italiano di bambini che hanno contratto gravi forme tumorali per la presenza di diossina) ambientalisti, ispettori del lavoro, rappresentanti di tutte le organizzazioni sindacali presenti e dei partiti politici che hanno aderito a livello locale e nazionale. Ci sarà anche una rappresentante delle zone terremotate.

 

La manifestazione è una atto di unità e solidarietà con i lavoratori e i cittadini di Taranto, ma anche un impegno a sostenere a livello nazionale la campagna per liberare tutte le città italiane dai morti da lavoro, e dall'inquinamento.

 

Per adesioni: manifestazione18aprile at gmail.com

Per info: 339 1956669 - 333 8899163

 

 

Rete nazionale per la sicurezza sui posti di lavoro