[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fw: HONDURAS: Esigiamo che cessi la repressione contro i contadini!



 
----- Original Message -----
From: Alba .
To: Alba .
Sent: Thursday, December 23, 2010 11:35 PM
Subject: HONDURAS: Esigiamo che cessi la repressione contro i contadini!

Esigiamo che cessi la repressione contro i contadini!

 

Giovedì 16 Dicembre 2010

 

Richiediamo si condanni il regime assassino di Porfirio Lobo!

 

Il Fronte Nazionale di Resistenza Popolare, dinanzi all’escalation di violenza e repressione contro il popolo, comunica alla popolazione honduregna e alla comunità internazionale:

1.    Denunciamo l'offensiva militare che sta compiendo il regime di fatto di Porfirio Lobo, contro comunità contadine nella regione del Bajo Aguán nel dipartimento di Colòn e in Zacate Grande sulla costa del Pacifico.

2.    Entrambe le azioni si realizzano in modo coordinato con l'obiettivo di preservare gli interessi economici di Miguel Facussé e di altri proprietari terrieri o impresari, che ancora una volta tentano di confiscare al popolo povero le terre su cui lavora. La situazione si ripete approfittando della mancanza di difesa in cui ci troviamo, dopo il colpo di stato che installò la dittatura dell'oligarchia.

3.    Nel caso di Zacate Grande, la comunità fu attaccata da militari e poliziotti che, senza giustificazione alcuna, lanciarono gas lacrimogeni e catturarono 16 persone, compresi dei corrispondenti della Radio comunitaria Zacate Grande, che da mesi sta subendo un costante assedio. Il sanguinario sgombero fu denunciato da organizzazioni di diritti umani che attestarono la partecipazione nella repressione di guardie della sicurezza della multinazionale bancaria HSBC.

4.    Nel Bajo Aguán, la situazione è critica. Centinaia di militari e poliziotti con armi da guerra hanno occupato Guadalupe Carney, pestando selvaggiamente vari abitanti, arrestando decine di persone e seminando il terrore. Le azioni includono il tentativo di distruggere Radio Orchidea e rubare le sue attrezzature. Elicotteri armati d’artiglieria, mitragliatrici, carri armati ed altre armi pesanti sono usate contro la comunità, che permane circondata ed in stato di assedio.

5.    L'aumento della repressione contro la popolazione civile disarmata che reclama i propri legittimi diritti, avviene nella totale impunità e con la complicità dei mezzi d’informazione, proprietà del grande capitale, che stanno occultando il grande tormento inflitto alla popolazione indifesa.

6.    Accusiamo Miguel Facussé, Porfirio Lobo e Óscar  Álvarez come principali responsabili dei crimini che si stanno commettendo contro i nostri fratelli in Silín e Zacate Grande.

7.    Esigiamo l'immediata liberazione dei detenuti in entrambi i fatti di violenza e la restituzione dei desaparecidos, vivi e senza danni alla salute.

8.    Facciamo un appello ai governi del mondo e agli organismi internazionali dei diritti umani, affinchè prestino attenzione a ciò che sta accadendo in Honduras, dove la vita e l'integrità umana sono sistematicamente oltraggiate.

 

Resistiamo e Vinceremo!

Fronte Nazionale di Resistenza Popolare

 

http://www.resistenciahonduras.net/index.php?option=com_content&view=article&id=1800:iexigimos-que-se-detenga-la-represion-contra-los-campesinos&catid=51:comunicados&Itemid=259

 

Tradotto da Adelina Bottero




Nessun virus nel messaggio.
Controllato da AVG - www.avg.com
Versione: 10.0.1170 / Database dei virus: 1435/3333 - Data di rilascio: 23/12/2010