[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

MESSICO: STOP ALL'INGIUSTIZIA MILITARE - Firma gli appelli online di Amnesty International




Proteggere il colpevole: la giustizia militare in Messico

In Messico, le indagini e i processi a carico di militari accusati di violazioni dei diritti umani rientrano nella giurisdizione del sistema di giustizia militare.
Chi ha s
ubito abusi deve affrontare molti ostacoli per riuscire a ottenere giustizia.
In primo luogo, la comprensibile paura di denunciare le violazioni subite allo stesso organo a cui appartengono i militari che le hanno commesse.
Deve confrontarsi con un sistema che manca di indipendenza e imparzialità, 
che non garantisce giustizia alle vittime e che permette ai responsabili di non rispondere del loro operato.
Il risultato è una diffusa impunità per le violazioni dei diritti umani commessi dall'esercito.

Amnesty International richiede la piena attuazione delle risoluzioni della Corte interamericana
affinché siano garantiti alle vittime e alle loro famiglie verità, giustizia e risarcimento.
Le violazioni dei diritti umani commesse dai militari non possono più rimanere impunite.


-----
Firma anche tu gli appelli on line di Amnesty International:
Appello sui quatto casi di cui AI chiede l'attuazione delle risoluzioni della Corte Interamericana: http://www.amnesty.it/giustizia_militare_messico   
Appello sul caso di Valentina Rosendo Cantú e Inés Fernández:  http://amnesty.org/en/appeals-for-action/stop-shielding-guilty-end-military-injustice-mexico


coord.americalatina at amnesty.it - 15 giugno 2011