[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

invito alla presentazione della campagna nazionale e internazionale STOP ENEL Per un nuovo modello energetico



 

INVITO CONFERENZA STAMPA


GLI IMPATTATI DAI PROGETTI DELL’ENEL FANNO SENTIRE LE LORO RAGIONI IN OCCASIONE DELL’ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA COMPAGNIA

LUNEDI’ 30 APRILE, ORE 13.30

DAVANTI ALLA SEDE DELL’ENEL A VIA REGINA MARGHERITA 125, ROMA

Grandi dighe in fase di realizzazione o di progettazione, centrali a carbone già funzionanti e proposte per nuovi impianti nucleari ritenuti molto a rischio. I rappresentanti delle comunità impattate dalle attività dell’Enel in Italia e in altri luoghi del Pianeta si danno appuntamento il giorno dell’assemblea annuale degli azionisti dell’azienda energetica italiana – partecipata per oltre il 30 per cento dal nostro governo – per fornire le loro testimonianze alla stampa e agli azionisti interessati.


Alla conferenza stampa convocata davanti alla sede dell’Enel interverranno:


Monsignor Alvaro Ramazzini - testimone d'onore delle comunità nel dialogo con l'ENEL (diga di Palo Viejo in Guatemala)


Concepcion Santay - Sindaco indigeno maya/ixiles di San Juan Cotzal (diga di Palo Viejo in Guatemala)


Victor Formantel Gallardo - Movimento Sociale dell'Aysèn (progetto Hydroaysen per la costruzione di cinque dighe nella Patogonia cilena)


Juan Pablo Orrego – Ecosistemas/Patagonia sin Represas (Cile)


Miller Armin Dussan Calderon - Professore Surcolombiana e presidente di Assoquimbo (diga di El Quimbo in Colombia)


Vladimir Slivyak - Ecodefense (progetto di centrale nucleare di Kaliningrad e centrale a carbone di Reftinskaya, in Russia)


Codruta Nedelcu - ARIN (centrale a carbone di Galati in Romania)


Diana Popa - BWN (centrale a carbone di Galati in Romania)


Elona Saro - EDEN Center (centrale a carbone di Porto Romano in Albania)


Un rappresentante del Comitato No Coke di Civitavecchia


Un rappresentante del Comitato Ambiente Amiata