[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [latina] Cile.Padre Pierre Dubois.



ciao Aldo hai ricevuto la mia mail?:)
--------- Original Message --------
Da: latina at peacelink.it
To: "latina at peacelink.it" <latina at peacelink.it>
Oggetto: Re: [latina] Cile.Padre Pierre Dubois.
Data: 04/10/12 09:56

Grazie mille per questo messaggio
 
Ho potuto conoscere le vicende de La Victoria traducendo il libro di Zibechi "Territori in resistenza. Periferie urbane in America Latina" in questi giorni in libreria (Nova Delphi) e dove a La Victoria è dedicato un intero capitolo.
 
Posso usare questo tuo messaggio per il mio sito e il mio mininotiziario mail America Latina dal basso?
 
Un caro saluto anche se non ci conosciamo
 
Aldo
 
 
 
Il giorno 04 ottobre 2012 02:13, <wandha at email.it> ha scritto:
Migliaia di persone lunedì 1 ottobre 2012 hanno partecipato all'addio a padre Pierre Dubois, con un percorso durato ore dalla poblacion "La Victoria" alla Cattedrale di Santiago del Cile. 
Pierre Dubois, morto il venerdì nella sua amata La Victoria dove aveva voluto tornare all'aggravarsi della sua malattia, era un simbolo della difesa dei diritti umani durante la dittatura militare,sempre a fianco dei più poveri e dei più deboli. Nato in Francia,era arrivato in Cile nel 1963 portando non solo le parole della fede ma il progetto di un riscatto umano, dedicandosi a "La Victoria" ,uno dei quartieri più socialmente disagiati della città. Nel 1983 lui e il suo amico padre André Jarlán offrirono la loro opera di generosità e solidarietà a un popolo oppresso e ferito. Padre Dubois interveniva durante le proteste, tra i gas lacrimogeni ,gli idranti, i manganelli, cercando di impedire atti di violenza della polizia e lanci di pietre da parte dei lavoratori. Durante una di queste proteste fu arrestato e duramente picchiato. Il 4 settembre 1984 dovette assistere alla morte di André Jarlan, ri masto ucciso in una sparatoria della polizia mentre, stanco dopo aver accudito alcuni abitanti della poblacion feriti, leggeva la Bibbia. La notizia  dell'assassinio di Jarlan si diffuse in tutto il mondo rendendo popolare la lotta degli abitanti della poblacion e l'azione del loro parroco, a cui giunsero anche aiuti in denaro che servirono a comprare il latte per i bambini poveri. Due anni dopo, con l'attentato fallito contro Pinochet, la repressione si acuì e padre Dubois fu espulso. Tornò in Cile nel 1990:la dittatura era finita ma i  problemi sociali dello sfruttamento,della povertà,dell'oppressione erano rimasti,insieme a molte illusioni spezzate.Padre Dubois  insegnava la resistenza, la presa di coscienza, la solidarietà,l'unione, il non transigere sui diritti umani. Nel 2000 una votazione del Senato gli negò la cittadinanza onoraria del Cile, con la motivazione che la sua figura "non costituiva motivo di unità" nel pae se. Gli concessa però l'anno seguente.
In occasione della sua morte era stato chiesto, invano, il lutto nazionale. Ma il popolo gli ha tributato un omaggio indimenticabile e commovente. Era un lottatore, protettore della gente semplice a cui non proponeva la salvezza individuale in un altro mondo,ma la salvezza collettiva attraverso la trasformazione della società.
La sua foto mentre con le braccia conserte, con calma e fermezza, presidia la sua poblacion, fece il giro del mondo nel 1984, e merita di essere richiamata alla memoria oggi.
 
Diana Di Francesca

----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Stampa le tue FOTO SU TELA! Su MisterCupido.com puoi creare Quadri Personalizzati a partire da soli euro 18.90 - Consegne in tutta Italia in soli 2-3 giorni
Clicca qui

Allegato Rimosso


----
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP autenticato? GRATIS solo con Email.it

Sponsor:
Vuoi fare un regalo davvero originale? Su MisterCupido.com troverai centinaia di IDEE REGALO per tutte le tasche! Consegne in tutta Italia in soli 2-3 giorni
Clicca qui